Muse – Uprising

Muse - Uprising

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Muse - Uprising

Song

Uprising è un singolo del gruppo musicale britannico Muse, pubblicato il 4 agosto 2009 come primo estratto dal quinto album in studio The Resistance.

Descrizione

Uprising è stata citata per la prima volta il 3 luglio 2009 come traccia di apertura del nuovo album dei Muse. In un'intervista precedente alla pubblicazione del singolo della rivista musicale MojoMatthew Bellamy descrisse Uprising come «simile all'hard rock con influenze dei Goldfrapp» e aggiunse che il brano è stato composto in segno di protesta verso la grande recessione e la situazione delle banche, che contribuiscono ad aggravare la crisi.

Pubblicazione

Uprising è stato presentato in anteprima radiofonica il 3 agosto 2009 da Zane Lowe su BBC Radio 1, facendo il suo debutto nelle stazioni radiofoniche mondiali poche ore più tardi e nella giornata del 4 agosto. A partire dal 4 agosto, il singolo è stato reso disponibile per il download digitale in alcuni paesi del mondo, per poi venire commercializzato anche nei formati CD e 7" nel solo Regno Unito.

Video musicale

Nel videoclip il gruppo esegue il brano dal retro di un vecchio pick-up in movimento tra miniature giocattolo di persone realizzate in plastica. Il pick-up procede per le strade di una buia cittadina percorsa da una miccia accesa che continua ad avanzare. Durante il loro passaggio, dal suolo emergono minacciosi orsi di peluche che iniziano ad attaccare e bruciare le persone.

Nella scena in cui dalle vetrine si vedono schermi con orsi in vari ruoli, in uno di questi televisori si può notare un orso nel ruolo di Bernard Madoff in riferimento al famoso video in cui viene spinto da un cameraman per essere ripreso meglio.


Album

The Resistance è il quinto album in studio del gruppo musicale britannico Muse, pubblicato l'11 settembre 2009 in Italia e Germania, il 14 settembre nel resto d'Europa ed il 15 settembre negli Stati Uniti d'America.

Per presentare il disco, il gruppo ha annunciato il 1º giugno 2009 sul sito ufficiale il loro secondo tour mondiale intitolato The Resistance Tour.

In occasione dei Grammy Awards 2011, l'album ha vinto un Grammy Award al miglior album rock.

Antefatti e promozione

Il 24 maggio 2006 il frontman Matthew Bellamy ha dichiarato in un'intervista concessa all'emittente radiofonica australiana Triple J che il seguito di Black Holes and Revelations avrebbe presentato influenze più progressive e un maggiore impiego del pianoforte.

Il 22 maggio 2009, i Muse hanno rivelato su Twitter che l'album si sarebbe intitolato The Resistance, mentre il primo brano che avrebbe fatto parte dell'album, United States of Eurasia, è stato annunciato attraverso il sito ufficiale del gruppo, decifrata dai fan da uno spartito tenuto in mano dal frontman Matthew Bellamy in una delle foto pubblicate su Twitter. Seguendo queste notizie, il batterista Dominic Howard ha annunciato sulla propria pagina Myspace i progressi dell'album:

«Sì, The Resistance è in lavorazione. Sarà pubblicato entro pochi mesi. Abbiamo appena iniziato a missare alcuni brani. Abbiamo ancora del lavoro da fare, ma sta procedendo bene.»

Il 1º giugno sono iniziate a circolare le prime notizie sul tour, le cui date sono state successivamente pubblicate sul sito ufficiale del gruppo. Il 17 dello stesso mese i Muse hanno annunciato la data di pubblicazione dell'album, fissata al 14 settembre 2009.

Una successiva dichiarazione del bassista Chris Wolstenholme su Twitter ha rivelato che l'album era stato ultimato e rimaneva solo da ultimare il mastering audio a New York. Il 3 luglio, i Muse hanno rivelato su Twitter la lista tracce dell'album, mentre il 14 dello stesso mese è stato annunciato il singolo apripista dell'album, Uprising.

Il 17 agosto iTunes ha reso disponibili trenta secondi di ogni brano, mentre a partire dal 10 settembre, The Resistance è stato reso disponibile gratuitamente per l'ascolto attraverso il sito del quotidiano britannico The Guardian.

Progetto Eurasia

Il primo brano estratto da The Resistance è stato United States of Eurasia (+Collateral Damage), reso disponibile il 21 luglio 2009 per il download digitale soltanto a coloro che avevano partecipato al Progetto Eurasia, una sorta di caccia al tesoro planetaria che il gruppo ha voluto fare con i suoi fan attraverso un microsito.

I Muse infatti hanno incluso sei segmenti del brano in sei chiavette USB differenti nascoste in alcuni luoghi delle principali città del mondo: New YorkParigiBerlinoMoscaDubaiHong Kong e Tokyo. L'unico modo per poter ascoltare in anteprima il singolo era quello di una cooperazione a livello mondiale dei fan del gruppo che, dopo essersi iscritti al progetto, avrebbero dovuto trovare le chiavi e codificare le serie di cifre che conteneva, inserirle sul sito ufficiale e sbloccare così il brano.

Concezione

The Resistance è stato prodotto dal gruppo e missato da Mark "Spike "Stent ed è interamente ispirato al romanzo di George Orwell 1984 del 1948 e, oltre alle tematiche sociali e politiche, The Resistance percorre la storia d'amore tra i due protagonisti Winston e Julia. Inoltre contiene brani che spaziano dalla musica elettronica alla musica orchestrale.

Alcuni brani come United States of Eurasia (+Collateral Damage) e le tre parti di Exogenesis: Symphony includono la partecipazione dell'orchestra sinfonica Edodea Ensemble, condotta da Audrey Riley e che ha visto come primo violinista Edoardo De Angelis.

Il brano I Belong to You (+Mon cœur s'ouvre à ta voix) contiene una parte dell'opera originale dalla quale è stata tratta, Samson et Dalila di Camille Saint-Saëns. Il brano è tratto dal secondo atto dell'opera intitolato Mon cœur s'ouvre à ta voix ed è eseguito da Matthew Bellamy in lingua francese. Nella sezione finale di United States of Eurasia (+Collateral Damage) è presente un segmento di Notturno op. 9 n. 2 di Fryderyk Chopin, eseguito al pianoforte da Bellamy.

Edizione speciale

I Muse durante la registrazione di Uprising - Tratto dal DVD The Making of The Resistance contenuto nell'edizione speciale del disco

Oltre alla versione standard, è stata commercializzata un'edizione speciale dell'album, costituita da un DVD aggiuntivo che contiene il dietro le quinte della registrazione dei vari brani realizzati presso lo Studio Bellini sul Lago di Como, nell'abitazione di proprietà di Bellamy.


Artist

Muse (IPA[mjuːz]  in inglese) sono un gruppo musicale rock alternativo britannico formatosi nel 1992Teignmouth, nel Devon.

Sono riconosciuti per uno stile musicale molto eclettico che raccoglie influenze di più generi come elettronica, rock progressivo, spesso segnati da una vena sinfonica e orchestrale. La maggior parte dei testi delle loro canzoni, composte principalmente dal frontman Matthew Bellamy, trattano temi riguardanti apocalisseUFOguerravitauniversopolitica e religione. Le loro esibizioni dal vivo sono molto energiche e stravaganti.

Nella loro carriera musicale i Muse hanno vinto numerosi premi, tra cui due Grammy Awards, cinque MTV Europe Music Awards, un American Music Awards, sei Q Awards, otto NME Awards, due BRIT Awards e quattro Kerrang! Awards. La maggior parte dei premi sono stati loro attribuiti per le performance dal vivo.

Hanno inoltre partecipato alla campagna della Teenage Cancer Trust, che si occupa della ricerca per la lotta contro la leucemia giovanile e hanno suonato insieme a gruppi di livello internazionale come i Depeche Mode alla Royal Albert Hall, devolvendo buona parte dei fondi raccolti a tale associazione.

Il 25 settembre 2008 tutti e tre i componenti del gruppo sono stati insigniti del dottorato onorario nella facoltà di belle arti della Plymouth University.

Muse - Uprising

Video Uprising

Lyrics

Paranoia is in bloom
The PR transmissions will resume
They'll try to push drugs that keep us all dumbed down
And hope that we will never see the truth around
(So come on)

Another promise, another scene
Another packaged lie to keep us trapped in greed
And all the green belts wrapped around our minds
And endless red tape to keep the truth confined
(So come on)

They will not force us
They will stop degrading us
They will not control us
We will be victorious
(So come on)

Interchanging mind control
Come, let the revolution take its toll
If you could flick the switch and open your third eye
You'd see that we should never be afraid to die
(So come on)

Rise up and take the power back
It's time the fat cats had a heart attack
You know that their time's coming to an end
We have to unify and watch our flag ascend
(So come on)

They will not force us
They will stop degrading us
They will not control us
We will be victorious
(So come on)

They will not force us
They will stop degrading us
They will not control us
We will be victorious
(So come on)

Testo

La paranoia è al massimo
Le trasmissioni PR riprenderanno
Cercheranno di somministrarci droghe per tenerci tutti inebetiti
E sperando che noi non vedremo mai la verità attorno celata
(Quindi, forza)

Un'altra promessa, un'altra scena
Un altro sistema fatto per tenerci intrappolati con avidità
Con tutte quelle cinture verdi legate attorno alle nostre menti
E un infinito nastro rosso che tiene la verità confinata
(Quindi, forza)

Loro non ci obbligheranno
Loro smetteranno di degradarci
Loro non ci controlleranno
Noi saremo vittoriosi
(Quindi, forza)

controllo mentale intercambiabile
Lascia che la rivoluzione mieta le sue vittime
Se potessi far scattare l'interruttore e aprire il tuo terzo occhio
Vedresti che non dovremmo mai avere paura di morire
(Quindi, forza)

Alzati e riprendi il potere
È il momento che quei grassi gatti abbiano un infarto
Sai che il loro tempo sta scadendo
Dobbiamo unirci e guardare la nostra bandiera alzarsi
(Quindi, forza)

Loro non ci obbligheranno
Loro smetteranno di degradarci
Loro non ci controlleranno
Noi saremo vittoriosi
(Quindi, forza)

Loro non ci obbligheranno
Loro smetteranno di degradarci
Loro non ci controlleranno
Noi saremo vittoriosi
(Quindi, forza)




Live 2010




Live 2016




Rome 2013