Taffy – I Love My Radio

Taffy - I Love My Radio

Perle Dimenticabili tira fuori pezzi deprecabili e assurdi, trovati conservati, per strani motivi, nel mio personale etere.

Vediamo oggi cosa esce fuori... 🙂




Taffy - I Love My Radio

Ennesimo caposaldo della Italo Disco trovato dal nostro Cecchettone nazionale 🙂 In questo caso la cantante era effettivamente inglese come poi leggerete in seguito. Ma quando Taffy tradì Claudione subì i suoi tremendi anatemi, andando poi a sparire in tempi brevissimi! 🙂


Song

"I Love My Radio (Midnight Radio)" is a single by Italo disco singer Taffy, first released in 1985. It was produced by Italian record producer Claudio Cecchetto. The song was a top ten hit in Italy and the United Kingdom, and was also a hit in several countries in Europe.

In the United Kingdom, the single was released in 1986 and peaked at #6 on the UK Singles Chart in early 1987.

The song is about a radio disc jockey broadcasting in the early hours. However, as very few radio stations in the UK broadcast after midnight in the 1980s, this reference in the record was changed, and the UK version was re-recorded and retitled as "I Love My Radio (Dee Jay's Radio)".


Artist

Katherine Quaye (born 1963), better known by her stage name Taffy, is an English Hi-NRG and Italo disco singer from DeptfordLondon, best known for her 1980s hit, "I Love My Radio".

The song, produced by Claudio Cecchetto, who was also behind all her previous hits in Italy, was released in the United Kingdom by Rhythm King's Transglobal Records (both part of Mute Records in those days) and was originally a hit in Italy in 1985. The song's sentiments were about a disc jockey broadcasting in the early hours.

However as very few radio stations in the United Kingdom broadcast after midnight in the late 1980s, this reference in the record was changed. A re-recorded version called "I Love My Radio (Dee Jay's Radio)" was released instead. This is the version that reached #6 in the UK Singles Chart.

"Step By Step", a Silver Pozzoli cover, was a minor hit in the UK reaching #59. Taffy also sang in Ferry Aid's charity cover of "Let It Be" (1987).

La Storia

Tra i tanti talenti scoperti da Claudio Cecchetto negli anni 80, ce n’è uno un po’ diverso dagli altri. Solitamente questi cantanti avevano successo perlopiù in Italia e Paesi limitrofi – ne sono un esempio Sandy Marton e Tracy Spencer – mentre erano pochi quelli che riuscivano a sfondare all’estero, come ad esempio la bella Sabrina Salerno

Ebbene: uno degli esperimenti fatti all’estero da Claudio è stata Taffy.
Non si tratta della solita cantante italiana che utilizza uno pseudonimo anglosassone, ma una madrelingua inglese: all’anagrafe questa brava cantante si chiama Katherine Quaye.

Ma come fece Cecchetto a scovarla? Beh, Katherine era in Italia per fare la modella e addirittura la corista, e indovinate con chi condivideva l’appartamento?
Con Sandy Marton! Un giorno Claudio la sentì cantare, restando a bocca aperta, e decise di farle cantare “Wal in to the daylight”, la sigla di Deejay Television nel 1984.

Il successo

Un giorno portarono al celebre talent scout una melodia bellissima, a cui però mancavano le parole. Cecchetto decise di creare un brano dedicato alla radio, ne uscì un ritornello “I love my radio, my midnight radio”: era la hit giusta per Taffy.

“I Love my Radio” uscì nel 1985 e diventò subito un successo: venne organizzata una tournée in Inghilterra, dove Taffy aveva pubblicato anche un altro singolo.
Ma in UK bisognava partire da zero, lei era comunque sconosciuta al pubblico, dovette cantare in posti assurdi, ma alla fine il brano nell’arco di qualche mese raggiunse la vetta delle classifiche inglesi, dove fece anche un tour nel 1986 quando uscì anche il nuovo singolo “Once More“.

Il tradimento

A quel punto Taffy era diventata una star, le offrirono un contratto con una casa discografica, ma Claudio si oppose. Lei però voleva firmare, fecero quindi una proposta alla Mute Records per mezzo miliardo di lire, alla fine conclusero a duecento milioni.

Cecchetto così salutò Taffy, in un modo che peraltro lo ferì perché lei se ne andò sbattendo la porta.
Il nuovo singolo con la casa inglese per di più non era alla sua altezza: non era una hit come “I Love my Radio” così poco dopo Taffy si ritirò dalle scene, dedicandosi alla musica come produttrice.

Video




Top Of The Pops




TV




Once More