Alice Cooper – Welcome To My Nightmare

Alice Cooper - Welcome To My Nightmare

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Alice Cooper - Welcome To My Nightmare

Song

"Welcome to My Nightmare" is the title track to Alice Cooper's eighth studio album. The song is written by Cooper, Dick Wagner and Bob Ezrin. It peaked at 45 on the Billboard Hot 100. The song itself mixes elements from disco, jazz, hard rock, and keeps a "heavy-yet-funky beat".

Cooper would later perform the song on The Muppet Show. The tune was placed tenth on a list AOL Radio made of the "10 Best Halloween Songs".

Acoustic guitar is played by Dick Wagner, bass by Tony Levin, clarinet by Jozef Chirowski, drums by Johnny "Bee" Badanjek, and electric guitar by Steve Hunter.


Album

Welcome to My Nightmare è l'ottavo album in studio del cantante statunitense Alice Cooper, pubblicato l'11 marzo 1975 dalla Atlantic Records.

Il disco

Il disco è indicato da tanti come il culmine della sua discografia e uno dei più rappresentativi dischi rock di tutti i tempi. Esso è anche il primo disco di Alice da solista, dato che prima vi era una formazione ben precisa fino a Muscle of Love. Il disco è stato apprezzato non solo per la composizione musicale, ma anche per la teatralità che esso sprigiona.

Un ospite speciale è l'attore Vincent Price, il quale presta la voce ad un personaggio facente parte del tema del disco, "Il Curatore". Welcome to My Nightmare è un concept album che narra la lenta e progressiva discesa nella follia attraverso le esperienze personali, gli incubi ed i deliri di un giovane chiamato Steven.

Brani da menzionare di questo album sono la traccia omonima, "Devil's Food", "The Black Widow", "Only Women Bleed" e "Steven". Rolling Stone Magazine ha inserito la copertina del disco tra le 100 più belle di tutti i tempi.

Trama

Il personaggio di Steven appare per la prima volta nel concept album Welcome to My Nightmare. L'album è un viaggio attraverso la mente di Steven, seriamente danneggiata. Egli vive in un incubo costante e noi siamo guidati attraverso questi sogni dal Curatore (interpretato da Vincent Price). Nella prima omonima canzone siamo accolti nell'incubo.

Nella seconda, "Devil's Food", Steven è intrappolato nella rete di un ragno, e sta per essere mangiato da una Vedova Nera. Il ragno, la rete e l'intero incubo sono solo nella sua mente, ma onnipresenti come una sorta di delirio, quindi Steven pensa di obbedire alla Vedova Nera, così da salvarsi.

(EN)«These words he speaks are true. We're all humanary stew, if we don't pledge allegiance to… The Black Widow» (IT)«Le parole che pronuncia sono vere. Siamo stufato di umani, se non ci pieghiamo al volere... della Vedova Nera»
(The Black Widow)

La canzone che segue si chiama "Some Folks", e leggendo fra le righe, si capisce che il protagonista ha sviluppato degli istinti omicidi.

Only Women Bleed

Il tema della canzone "Only Women Bleed" offre una panoramica di rapporto uomo-donna sbilanciato, dove il ruolo femminile è svilito completamente, forse si tratta del punto di vista di Steven, del suo rapporto con le donne o forse di come vivevano il matrimonio i suoi genitori.

Nella canzone "Cold Ethyl", Steven racconta del proprio rapporto morboso con una donna morta che tiene conservata in frigorifero (appunto Ethyl).

In "Years Ago" l'ascoltatore torna indietro nel tempo, all'infanzia del protagonista; Steven era un bambino solo che si sentiva rifiutato dagli amici e dagli adulti e che forse ha covato rabbia inconscia nei confronti del prossimo, non riuscendo a trovare un modo di comunicare i propri pensieri e le proprie emozioni.

La canzone "Steven" ci conduce nel cuore dell'incubo: la trasformazione da un innocente bambino a killer sanguinario, attraverso una dissociazione che lo porta alla completa pazzia.

Nel brano "The Awakening" il protagonista riaffiora in sé stesso come da un incubo, con le mani macchiate di sangue senza ricordare nulla dell'accaduto, l'incubo di Steven si conclude con la presunta fuga, o il desiderio di essa, narrata del brano "Escape".


Artist

Alice Cooper, pseudonimo di Vincent Damon Furnier (Detroit4 febbraio 1948), è un cantante e attore statunitense, tra i personaggi più controversi e discussi nella storia del rock. I suoi concerti sono macabri e cruenti, ma allo stesso tempo molto spettacolari.

Le sue performance live sono famose per la presenza di elementi scenici come ghigliottine, bambole impalate e il famigerato boa (vero) attorcigliato al collo, oltre che per il caratteristico corpse paint, trucco facciale dalle sembianze "cadaveriche". Cooper è infatti considerato tra i più importanti esponenti del cosiddetto shock rock, un genere che prevede appunto esibizioni di questo tipo.

I suoi testi contengono spesso elementi ispirati dalla narrativa horror; tuttavia, nell'ampia produzione dell'artista si trovano brani sugli argomenti più diversi, inclusi temi di ampio respiro come la libertà di espressione, la religione e i problemi legati alla società statunitense.

È in piena attività e vanta una carriera cinquantennale. La sua musica e la sua presenza scenica hanno avuto un notevole influsso su vari artisti shock rock venuti dopo come GG AllinRob ZombieW.A.S.P.Marilyn MansonLizzy BordenKing DiamondDeath SSSlipknotLordiGWARTwisted SisterMötley CrüeMurderdolls e Wednesday 13.

Video

Lyrics

Welcome to my nightmare
I think you're gonna like it
I think you're gonna feel like you belong
A nocturnal vacation
Unnecessary sedation
You want to feel at home 'cause you belong

Welcome to my nightmare
Welcome to my breakdown
I hope I didn't scare you
That's just the way we are when we come down
We sweat and laugh and scream here
'cause life is just a dream here
You know inside you feel right at home here

Welcome to my breakdown
Whoa
You're welcome to my nightmare
Yeah

Welcome to my nightmare
I think you're gonna like it
I think you're gonna feel that you belong
We sweat laugh and scream here
'Cause life is just a dream here
You know inside you feel right at home here

Welcome to my nightmare
Welcome to my breakdown
Yeah

Testo

Benvenuto nel mio incubo
Penso che ti piacerà
Penso che ti sembrerà di appartenere
Una vacanza notturna
Sedazione non necessaria
Vuoi sentirti a casa perché appartieni

Benvenuto nel mio incubo
Benvenuti nella mia crisi
Spero di non averti spaventato
Questo è il modo in cui siamo quando scendiamo
Qui sudiamo, ridiamo e urliamo
perché la vita è solo un sogno qui
Sai che dentro ti senti a casa qui

Benvenuti nella mia crisi
Whoa
Sei il benvenuto nel mio incubo
si

Benvenuto nel mio incubo
Penso che ti piacerà
Penso che sentirai di appartenere
Sudiamo di risate e urliamo qui
Perché la vita è solo un sogno qui
Sai che dentro ti senti a casa qui

Benvenuto nel mio incubo
Benvenuti nella mia crisi
si




Live 1990




Live




Audio