Black Label Society – In This River

Black Label Society - In This River

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Black Label Society - In This River

Song

In This River è un brano della band heavy metal statunitense Black Label Society contenuto nell'album Mafia.

La dedica a Dimebag Darrell

Un errore comune riguardo a questa canzone riguarda la credenza che la vede scritta in onore di Dimebag Darrell, chitarrista dei Pantera nonché grande amico personale del leader dei BLS Zakk Wylde, ucciso da un pazzo durante un concerto nel 2004.

La canzone, in realtà, venne scritta da Wylde molti mesi prima dell'attentato al chitarrista e gli venne dedicata, dopo che la notizia della sua morte si era propagata, con il consenso di Vinnie Paul, fratello maggiore di Dimebag e batterista dei Pantera, e Rita, la ragazza di Dimebag.

Il videoclip

Il video della canzone si apre con Wylde che suona il pezzo al pianoforte in mezzo ad un torrente. Subito dopo appaiono due ragazzini, ovvero gli stessi Wylde e Dimebag, che dopo essere arrivati in bici davanti ad un fiume, vi si gettano. Alla fine, dal fiume, riemerge solo Zakk, adulto.

Come dichiarato in un'intervista da Wylde il fiume simboleggia tutte le cose che possono capitare da quando sei bambino durante tutta la vita (The river is a metaphor for life in general, all the bullshit that you deal with from being a kid growing up. The whole thing's just about life and death).


Album

Mafia è il sesto album del album in studio del gruppo musicale heavy metal statunitense Black Label Society, pubblicato nel 2005 dalla Artemis Records e in seguito dalla Armoury Records.


Artist

Black Label Society sono una band heavy metal statunitense, fondata nel 1998 dal chitarristacantantepianista e compositore Zakk Wylde.

Il nome del gruppo si riferisce al whisky Black Label, prodotto della Johnny Walker di cui Zakk Wylde era appassionato.


Dimebag Darrell o Diamond Darrell, pseudonimo di Darrell Lance Abbott (Dallas20 agosto 1966 – Columbus8 dicembre 2004), è stato un chitarrista heavy metal statunitense.

Assieme al fratello Vinnie Paul è stato il co-fondatore, nonché chitarrista e compositore, dei Pantera, gruppo groove metal che raggiunse l'apice della popolarità tra la fine degli anni ottanta e la prima metà dei novanta. Fu assassinato da un suo fan durante un concerto l'8 dicembre 2004.

L'omicidio

Dopo un anno di quasi inattività, durante il quale il chitarrista era apparso solo in alcuni dischi degli Anthrax esibendosi in assoli, e nel disco Voodoo di King Diamond, i fratelli Abbott fondarono una nuova band, i Damageplan, affiancandosi al cantante Patrick Lachman e al bassista Bob Zilla. Il loro album di debutto fu pubblicato nel 2004 con titolo New Found Power e riscosse molto successo, arrivando fino alla posizione numero 37 nelle classifiche statunitensi.

L'8 dicembre 2004, durante un'esibizione del tour promozionale del nuovo album, nel locale Alrosa Villa di Columbus, nell'Ohio, Dimebag fu ucciso a colpi di pistola sul palco da un ex militare, Nathan Gale: il chitarrista fu colpito cinque volte, due delle quali a bruciapelo alla testa. Insieme a lui furono uccise altre tre persone: Nathan Bray, che stava assistendo al concerto, Erin Halk, un impiegato del locale, e Jeff "Mayhem" Thompson, addetto alla sicurezza dei Damageplan. Il tecnico John "Kat" Brooks e il manager del tour Chris Paluska rimasero feriti nella sparatoria, conclusasi con la morte anche dell'assassino, colpito da un poliziotto intervenuto sul posto.

La ricostruzione

La ricostruzione della tragedia, eseguita dalla polizia locale, descrisse questa scena: Gale, salito dal retro del palco, si avvicinò improvvisamente ai musicisti che si stavano esibendo e cominciò a sparare esplodendo ben quindici colpi. Quando la security e il pubblico salirono sul palco per fermarlo, Gale aprì il fuoco contro di loro, uccidendo le guardie Thompson e Halk, che si erano riparate dietro un tavolo di legno, e ferendo Paluska; Gale quindi prese il tecnico Brooks in ostaggio, immobilizzandolo dopo una breve lotta. Intanto l'infermiera Mindy Reece cercava, con l'aiuto di Nathan Bray, di rianimare Abbott praticandogli la respirazione bocca a bocca.

Secondo alcuni testimoni Bray fu ucciso proprio mentre cercava di prestare soccorso al musicista; al primo accenno di spostamento di Brooks, un poliziotto della centrale di Columbus, James D. Niggemeyer, sparò al folle senza alcuna esitazione colpendolo alla nuca con un fucile Remington 870 e uccidendolo all'istante, ponendo così fine alla sparatoria. Nel maggio 2005 Niggemeyer testimoniò di fronte alla giuria riguardo l'uccisione di Gale dopo essere stato accusato di omicidio, accuse da cui fu presto prosciolto.

Molti si interrogarono sul motivo del folle gesto di Gale: fu detto che la scintilla della strage fosse dovuta al recente scioglimento dei Pantera o alla lite pubblica tra i fratelli Abbott e Anselmo; un'altra affermata ipotesi sostenne che Gale, a causa della schizofrenia che lo affliggeva, avesse immaginato che Darrell gli avesse copiato alcune canzoni e che quindi avesse deciso di punirlo con la morte.

Video

Lyrics

I’ve been around this world
Yet I see no end
All shall fade to black again and again
This storm that’s broken me
My only friend

In this river all shall fade to black
In this river
ain’t no coming back
In this river all shall fade to black
Ain’t no coming back

Withdrawn I step away
Just to find myself
The door is closed again
The only one left
This storm that’s broken me
My only friend

In this river all shall fade to black
In this river
ain’t no coming back
In this river all shall fade to black
Ain’t no coming back

In this river all shall fade to black
In this river
ain’t no coming back
In this river all shall fade to black
Ain’t no coming back

Testo

Sono stato in questo mondo
Ma non vedo ancora una fine
Tutto svanirà nel nero ancora una volta
Questa tempesta che mi ha spezzato
È la mia unica amica

In questo fiume tutto svanirà nel nero
In questo fiume
non c’è via di ritorno
In questo fiume tutto svanirà nel nero
Non c’è via di ritorno

Isolato, mi allontano
Solamente per ritrovare me stesso
La porta è stata chiusa di nuovo
E l’unica cosa rimasta
È questa tempesta che mi ha spezzato
La mia unica amica

In questo fiume tutto svanirà nel nero
In questo fiume
non c’è via di ritorno
In questo fiume tutto svanirà nel nero
Non c’è via di ritorno

In questo fiume tutto svanirà nel nero
In questo fiume
non c’è via di ritorno
In questo fiume tutto svanirà nel nero
Non c’è via di ritorno

Live

Live

Audio