Incubus – Drive

Incubus - Drive

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Incubus - Drive

Song

Drive è una canzone della band statunitense Incubus.

Il singolo è il primo estratto del loro terzo album Make Yourself ed è considerato il successo maggiore della band, nonché quello che li ha portati alla ribalta in tutto il mondo. Il 3 marzo 2001 raggiunge il primo posto nella classifica Billboard's modern rok, mentre il 28 luglio si aggiudica la posizione 9 del Billboard Hot 100.

Il video musicale si ispira a Maurits Cornelis Escher, incisore olandese, autore di Drawning Hands.


Album

Make Yourself è il terzo album del gruppo rock statunitense Incubus, pubblicato nel 1999.


Artist

Gli Incubus sono un gruppo musicale alternative metal statunitense, formatosi nel 1991 a Calabasas (California).

All'inizio della loro carriera si sono distinti come esponenti del filone nu metal, nella fattispecie una declinazione più classica e meno aggressiva ispirata da Primus e Faith No More.

Primi anni e album di debutto (1991-1997)

Brandon Boyd

Alla fine degli anni ottanta il futuro cantante Brandon Boyd e il futuro batterista JosĂ© Pasillas si conobbero alle scuole elementari come compagni di classe. Successivamente frequentarono anche la stessa scuola media, dove conobbero il chitarrista Mike Einziger.

Nel liceo di Calabasas cominciarono a "parlare" di musica e con l'avvento di Dirk Lance (alias Alex Katunich), bassista studente come loro, cominciarono a mettere in pratica quello che fino ad allora era stato solo teoria.

Nel 1991 decisero di formare un gruppo: inizialmente i ragazzi, senza patente, riuscirono a suonare poco in giro, ma al compimento del sedicesimo anno di età di Boyd con conseguente arrivo della patente si ritrovarono a suonare dal vivo nei club californiani girando la valle di San Fernando.

Il primo demo (la leggenda vuole che sia stato prodotto grazie a 100 dollari trovati per terra da Einziger), si intitola Closet Cultivation, pubblicato in musicassetta nel 1994 e costituito da tre brani; il 7 gennaio dell'anno successivo venne pubblicato il secondo demo, dal titolo omonimo e costituito da cinque canzoni (quattro inedite).

Cominciarono ad arrivare i primi consensi e così nel novembre 1995 la Chillum Records pubblicò il loro primo album in studioFungus Amongus, prodotto da Jim Wirt. Il disco si può considerare come uno dei primi lavori con influenze nu metal, insieme ai Korn, senza l'influenza dei quali gli Incubus non si sarebbero mai formati.

Video

Lyrics

Sometimes, I feel the fear of
Uncertainty stinging clear
And I, I can't help but ask myself how much
I'll let the fear take the wheel and steer.

It's driven me before,
And it seems to have a vague,
Haunting mass appeal
But lately I'm
Beginning to find that I
Should be the one behind the wheel.

Whatever tomorrow brings, I'll be there
With open arms and open eyes, yeah
Whatever tomorrow brings, I'll be there
I'll be there

So if I decide to waiver my
Chance to be one of the hive
Will I choose water over wine
And hold my own and drive?

It's driven me before
And it seems to be the way
That everyone else gets around.
But lately I'm
Beginning to find that
When I drive myself my light is found.

Whatever tomorrow brings, I'll be there
With open arms and open eyes, yeah
Whatever tomorrow brings, I'll be there
I'll be there

Would you choose water over wine?
Hold the wheel and drive

Whatever tomorrow brings, I'll be there
With open arms and open eyes, yeah
Whatever tomorrow brings, I'll be there
I'll be there

Du du du...

Testo

A volte sento la paura
dell'incertezza stuzzicarmi in maniera chiara
e io non posso far niente a parte chiedere a me stesso per quanto tempo ancora
lascerò che questa paura prenda in mano il volante e guidi

Mi ha già guidato prima
e sembra avere un'incerta
caccia dei corpi.
Ma ultimamene sto
cominciando a capire che
dovrei essere io quello dietro il volante

Qualunque cosa porti il domani io sarò lì
a braccia aperte ed occhi aperti sì
Qualunque cosa porti il domani, sarò lì
sarò lì...

Quindi se io decidessi di rinunciare alla mia
opportunità di essere uno dell'alveare
sceglierei l'acqua al posto del vino,
tornerei in me stesso e guiderei la mia vita?

Mi ha già guidato prima
e sembra essere la via
che chiunque altro attorno a me prende
Ma ultimamente sto
cominciando a capire che
quando guido io, ritrovo la mia luce

Qualunque cosa porti il domani io sarò lì
a braccia aperte ed occhi aperti sì
Qualunque cosa porti il domani, sarò lì
sarò lì...

Sceglieresti l'acqua al posto del vino?
Stringi il volante e guida!

Qualunque cosa porti il domani io sarò lì
a braccia aperte ed occhi aperti sì
Qualunque cosa porti il domani, sarò lì,
sarò lì...

Du du du...




Live 2001




Live 2011




Lascia un commento