Jack White – Sixteen Saltines

Jack White - Sixteen Saltines

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Jack White - Sixteen Saltines

Song

"Sixteen Saltines" is the second single from Jack White's 2012 solo album Blunderbuss.

It was when White first played this song on Saturday Night Live that the album had a surge in popularity. In December 2012, the song was named by Rolling Stone as the eighth-best song of the year.

Editions

Keeping in line with Third Man Records's affinity towards unusual visual and physical concepts, the 12" release of "Sixteen Saltines" uses a clear, hollow record filled with blue liquid. This is the first liquid-filled record to be publicly available; Walt Disney Pictures previously attempted to release a liquid-filled record during promotion of The Black Hole, but the idea was scrapped due to leakage issues with prototypes. The 7" is also available in classic tri-colour like most of the Third Man Records' 7". There is also an unlimited regular black vinyl edition of the same release in 12" and 7".

Music video

In the music video directed by AG Rojas, White sits on a windowsill with his hands tied in front of him with rope as two men painted white surround him while a boy painted in blue watches. The video also contains various clips of children doing random activities and ends with Jack White then tied up in a vehicle that the boy painted in blue is about to set on fire, but the video is cut before any fire is seen.


Album

Blunderbuss è il primo album solista dell'ex cantante e chitarrista dei White Stripes Jack White. L'album è stato pubblicato il 23 aprile 2012 e viene anticipato dal singolo Love Interruption. I'm Shakin' è il secondo singolo.

Nei primi sei mesi del 2012, l'album ha venduto 324.000 copie negli Stati Uniti.

Tempo prima dell'annuncio dell'album Jack White aveva dichiarato:

"Per molto tempo ho evitato di pensare a dei dischi da far uscire come solista, ma è come se queste canzoni potessero uscire solo a mio nome. Le ho scritte partendo da zero, non hanno nulla a che fare con niente o nessuno che non siano la mia propria e personale espressione”

Per pubblicizzarne l'uscita partecipò anche al "Saturday Night Live" nella puntata in onda il 3 marzo.


Artist

Jack White, nome d'arte di John Anthony Gillis (Detroit9 luglio 1975), è un cantantepolistrumentistaproduttore discografico e attore statunitense.

Noto soprattutto per essere stato il chitarrista e cantante del duo rock The White Stripes, è anche membro di altri due gruppi rock The Raconteurs (chitarra elettrica e voce) e The Dead Weather (batteria e seconda voce).

Video Sixteen Saltines

Lyrics

She's got stickers on her locker
And the boy's number's there in magic marker
I'm hungry and the hunger will linger
I eat sixteen saltine crackers then I lick my fingers

Well every morning I deliver the news
Black hat white shoes and I'm red allover
She's got a big mailbox, that she puts up front
Garbage in garbage out, she's getting what she wants

Who's jealous who's jealous who's jealous who's jealous of who?
If I get busy then I couldn't care less what you do
But when I'm by myself I think of nothing else
Than if a boy just might be getting through and touching you

Spike heels make a hole in a lifeboat
Jumpin' and waving, I'm talking and laughing as we float
I hear a whistle, that's how I know she's home
Lipstick, eyelash, broke mirror, broken home

Force fed, force mixed 'till I drop dead
You can't defeat her, when you meet her you'll be what I said
And Lord knows there's a method to her madness
But the Lord's joke is a boat in the sea of sadness

She doesn't know but when she's gonna sit and drink up a few
I'm sure she's drinkin two, but wondering what for and who
And I'm solo rollin'. I'm one side off the boat
Looking out, throwing up, a lifesaver down my throat

Who's jealous who's jealous who's jealous who's jealous of who? (x3)

Testo

lei ha gli adesivi sull'armadietto
E il numero del suo ragazzo è li nel pennarello
Sono affamato e la fame persisterà
Mangio sedici salatini e poi mi lecco le dita

Ogni mattina consegno il giornale
Cappello nero, scarpe bianche e tutto il resto rosso
Lei ha una grande cassetta delle lettere davanti a casa
Spazzatura dentro spazzatura fuori, otterrà quello che vuole

Chi è geloso di chi è geloso di chi è geloso di chi è geloso di chi?
Se sono impegnato non mi interessa niente di cosa fai
Ma quando sono da solo non penso ad altro
Che al fatto che un ragazzo possa andare in fondo e toccarti

Tacchi acuminati fanno un buco in una scialuppa
Saltando e sbracciandomi, parlo e rido mentre galleggiamo
Sento un fischio, è così che so che è tornata a casa
Rossetto, ciglia, specchio rotto, famiglia separata

Costretto a mangiare, costretto a mischiare finchè non cado morto
Non puoi rifiutarla, quando la incontrerai saprai di cosa parlo
E Dio sa che c'è metodo nella sua pazzia
Ma lo scherzo di Dio è una barca nel mare della tristezza

Lei non lo sa ma si siederò e berrò un po'
Sono sicuro che berrò per due, chiedendosi perchè e per chi
E sto rotolando da solo. Sono fuori da un lato della barca.
Facendo attenzione, lanciando per aria, un salvagente giù per la gola

Chi è geloso di chi è geloso di chi è geloso di chi è geloso di chi? (x3)




Live




Jools Holland




Live 2012