Suggestions

Mannarino – L’Amore Nero

Mannarino - L'Amore Nero

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Mannarino - L'Amore Nero

Album

Bar della rabbia è l'album d'esordio del cantautore italiano Alessandro Mannarino, pubblicato nel 2009 dalla Leave music e distribuito dalla Universal Music. L'album è stato finalista al Premio Gaber e al Premio Tenco nella sezione Miglior opera prima. L'Amore Nero fa parte dell'album.

Il disco

L'album raccoglie una selezione delle canzoni scritte da Mannarino negli anni precedenti, scelte in maniera da "metterci un po' tutto il suo mondo". I testi delle canzoni alternano dialetto romanesco e italiano e sono ispirati alla vita notturna nei quartieri di Monti, San Lorenzo e Pigneto e alle poesie di Trilussa.

La musica ha varie ispirazioni, e passa dal blues di Soldi, cantata nello stile di Tom Waits (che Mannarino considera un suo nume tutelare) alla taranta di Scetate vajò passando per influenze balcaniche (Tevere Grand Hotel, L'Amore nero) e degli stornelli romani (Il bar della rabbia).

Il titolo dell'album ha origine da un vecchio bar nel quartiere Pigneto, in realtà chiamato dagli abitanti del quartiere "Bar della Robba" a causa degli ambigui traffici che avevano luogo nel suddetto, e rappresenta per Mannarino "il bar che vedevo di fronte a casa, con gente che beveva e giocava a carte. Mi è venuto spontaneo ambientare lì i miei racconti in musica".


Artist

Alessandro Mannarino noto artisticamente anche solo come Mannarino (Roma23 agosto 1979) è un cantautore italiano.

Biografia

Nato a Roma nel quartiere periferico di San Basilio da una famiglia calabrese di Belmonte Calabro, inizia l'attività artistica nel 2001, esibendosi presso il rione Monti con originali spettacoli, a metà strada tra l'attività DJ-istica ed il concerto acustico.

Il 21 giugno 2011 aveva cantato a Ballarò su Rai 3.

Nel 2006 fonda la Kampina una band formata da sei elementi, con cui si esibisce nei principali locali della capitale. Dall'amicizia con l'attore e autore Massimiliano Bruno nasce lo spettacolo Roma di notte, inserito nella rassegna teatrale LET della Cometa Off di Roma, curata da Valerio Aprea e da subito sviluppa anche collaborazioni extra musicali con artisti come Ascanio CelestiniDavid Riondino e Don Pasta.

Viene invitato in numerose trasmissioni radiofoniche, tra cui Viva Radio 2 di Fiorello, e come ospite di alcune rassegne tra cui Repubblica Roma Rock all'Auditorium Parco della Musica di Roma. Sul palco del Teatro Ambra Jovinelli è tra i protagonisti dello spettacolo Agostino, tutti contro tutti di Massimiliano Bruno e con, tra gli altri, Rolando Ravello.

La svolta

Qui viene notato da Serena Dandini che lo vuole con sé, per tre stagioni consecutive, nella trasmissione televisiva di Rai 3 Parla con me. Durante il 2009 compone la sigla del fortunato programma radiofonico di David Riondino e Dario Vergassola Vasco de Gama che va in onda su Radio 2 Rai. Nel 2013 scrive assieme al cantautore Artù il brano Giulia domani si sposa contenuto nell'album Artù (Leave Music/Universal).

Nel giugno 2014, è stato arrestato a seguito di una rissa in un locale del lungomare di Ostia dove la sorella, che lì stava festeggiando il suo compleanno, era stata importunata. A seguito di tali fatti, nel febbraio 2016 è stato condannato a un anno e sei mesi di carcere, con la condizionale, per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Audio

Testo

Ti ho dato il mio cuore un bel giorno
e non ha più fatto ritorno
in cambio mi hai dato erbe amare
ed io le ho volute mangiare

Dei miei occhi hai preso il bagliore
uno specchio per vederti migliore
in cambio mi hai dato il veleno
un dolce di spine ripieno

C'ho creduto come una preghiera
che un amore è una primavera
ho tremato di gelo e d'assenzio
nel mare nero del tuo silenzio

E sono andato dentro al deserto
che rivuole sempre tutto indietro
e sono un'illusione
le more sui rami del roveto

E sono andato dalla grande strozzina
che rivuole sempre tutto indietro
per una notte di vino
pagherò cento giorni d'aceto
per una notte di vino
pagherò cento giorni d'aceto

Ma ogni sera ho comprato una rosa
e l'ho sparsa sul marciapiede
ed ogni petalo a terra
è diventato una mano che chiede

e ad ogni passo d'addio
un altra spina sotto al mio piede
(x3)

Live 2013

Live 2012