Suggestions

Mumford & Sons – Liar

Mumford & Sons - Liar

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Mumford & Sons - Liar

Song

Liar fa parte del primo EP dei Mumford & Sons uscito nel 2008.


Artist

Mumford & Sons sono un gruppo musicale indie folk formatosi nel 2007 a Londra, composto da Marcus Mumford (voce, chitarrabatteria), Ben Lovett (voce, tastierepianofortefisarmonica) Winston Marshall (voce, chitarra, banjobasso) e Ted Dwane (voce, basso, contrabasso, batteria).

Primi anni (2007-2009)

Il gruppo, formatosi nel dicembre 2007, è composto da Marcus Mumford (vocechitarra e batteria), Winston Marshall (voce, chitarra resofonica e banjo), Ben Lovett (voce, organo e tastiera) e Ted Dwane (voce e contrabbasso).

Nei primi mesi del 2008 la band ha iniziato a lavorare con il manager Adam Tudhope; nel febbraio 2008 la band ha completato un lungo tour nel Regno Unito con il sostegno di Alessi Ark, Sons of Noel and Adrian, Peggy Sue e altri artisti. La loro prima apparizione al Glastonbury Festival avvenne nel giugno 2008.

Hanno anche girato l'Australia con l'artista Laura Marling, la cui esperienza ha contribuito a formare sempre di più il loro atteggiamento verso il pubblico, cioè quello di interagire con esso frequentemente per creare un ambiente confortevole e informale.

Il primo progetto dei Mumford & Sons è stato un EP intitolato Love Your Ground, completato in un anno e pubblicato nel novembre 2008 dalla Chess Club Records.

Audio

Lyrics

I know that things are broken
And though there's too many words left unsaid
You say you have spoken
Like the coward I am, I hang my head

And you lay careless your head on my chest
And don't even look at me looking my best
And all these things I can't describe
You would rather I didn't try

But please don't cry, you liar (x5)

When you lean in for your last kiss
And who in this world could ask me to resist
Your hands cold as they find my neck
All this love that I've found I detest

Testo

So che le cose sono rotte
E anche se ci sono troppe parole non dette
Tu dici di aver parlato
Come il codardo che sono, girando la mia testa

E tu giacevi incurante con la testa sul mio petto
E non guardarmi nemmeno guardando meglio
E tutte queste cose che non posso descrivere
Preferiresti che non ci provassi

Ma per favore non piangere, bugiarda (x5)

Quando ti pieghi per il tuo ultimo bacio
E chi in questo mondo potrebbe chiedermi di resistere
Le tue mani fredde che mi trovano il collo
Detesto tutto questo amore che ho trovato

Live

Fan Video

Lyrics

alcuni estratti sono presi da Wikipedia - alcuni testi sono presi da testicanzoni di MTV