Santana – Black Magic Woman

Santana - Black Magic Woman

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Santana - Black Magic Woman

Song

Black Magic Woman è una canzone scritta da Peter Green apparsa per la prima volta come singolo dei Fleetwood Mac nel 1968, ed in seguito inserita negli album English Rose (US) e The Pious Bird of Good Omen (UK).

In seguito il brano è diventato un classico nel repertorio dei Santana che la registrò nel 1970, ed in questa nuova versione raggiunse la posizione â„– 4 nella Billboard Hot 100. Il singolo è stato inserito nell'album Abraxas, diventando più facilmente associabile a Santana che ai Fleetwood Mac.

La versione di Santana, registrata nel 1970, è inserita in un medley con la canzone Gypsy Queen di Gabor Szabo in un mix di jazz, musica folk ungherese e ritmi latini. Questa stessa versione è stata scelta per l'inclusione nel videogioco Guitar Hero III.

Il brano è stato inciso anche da Mina per l'album Sorelle Lumière.


Album

Abraxas è il secondo album del gruppo rock dei Santana, pubblicato dalla casa discografica Columbia Records nel settembre del 1970.

Il Disco

Rispetto al primo album del gruppo, Abraxas definisce più concretamente lo stile iniziale di Santana: una fusione tra suono tipico latino e rock and roll, contaminato da influenze blues e jazz, che hanno reso questo album un classico. Nel 2012, la rivista Rolling Stone ha inserito l'album al 207º posto della sua lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone.

Doveva essere un disco interlocutorio, con storici pezzi di mambo ed esperimenti di jazz latino. Invece fu l'atto di nascita della "poesia delle mescolanze". Quasi senza saperlo, Santana e i suoi inventarono la world music applicando la lezione dei vicoli messicani alla cultura occidentale.

Considerato spesso come il migliore tra gli album di Santana, ebbe un enorme successo internazionale proprio per la sua miscela di influenze latine con temi rock caratterizzati da overdrive di chitarra elettrica ed organo.

Abraxas dimostrò al pubblico anche la versalità stilistica del chitarrista messicano, come nel brano Samba pa ti e Incident at Neshabur, entrambi strumentali. Le percussioni latine - congastimbales e bongos - si rendono più evidenti in questo secondo album, laddove nel primo prevalevano le improvvisazioni blues e rock.

Nella classifiche Billboard 200 (sei settimane) ed ARIA Charts raggiunse la prima posizione, la terza posizione nella VG-lista, la quarta in Germania Ovest. Nelle chart inglesi, francesi ed olandesi Abraxas arrivò al 7º posto. Nel 1999 l'album entra nella Grammy Hall of Fame Award.

Abraxas

Il titolo dell'album deriva da una citazione del libro Demian di Herman Hesse:

"Eravamo di fronte a lui e cominciammo a gelare dentro per lo sforzo. Abbiamo interrogato il dipinto, lo abbiamo vituperato, fatto l'amore con lui, pregato: lo abbiamo chiamato madre, lo abbiamo chiamato puttana e sgualdrina, lo abbiamo chiamato nostro amato, lo abbiamo chiamato Abraxas..." Il termine Abraxas ha un'origine gnostica.

Nel 1998, la Sony ha pubblicato una versione rimasterizzata, con tre brani inediti live: Se a caboToussaint l'overture e Black Magic Woman/Gypsy Queen, registrati live alla Royal Albert Hall il 18 aprile del 1970.

Nel 1998, la Sony Music Entertainment in Giappone, parte della Sony Music, ha pubblicato anche una versione rimasterizzata di tipo SACD. Questo disco è registrato in stereo che comprende un unico strato SACD. Ciò vuol dire che i normali lettori non leggeranno il disco. Il SACD contiene le stesse tracce della versione CD.

Nel 2008, la Mobile Fidelity Sound Lab ha pubblicato un ulteriore versione dell'album, rimasterizzata sul loro ULTRADISC II (24K) Gold CD & LP.

La copertina rappresenta un particolare del dipinto del 1961 L'annunciazione, di Mati Klarwein.

Samba pa ti

Samba pa ti, tradotto in italiano significa "Samba per te".

Questo pezzo strumentale, tra i più noti dell'album e di tutta la carriera di Santana, fu ripreso nel 1982 da José Feliciano, che aggiunse un testo nella prima parte per poi finire proprio con Santana come Guest musicale in un eccezionale duetto di grandi chitarre (classica spagnoleggiante di Feliciano ed elettrica di Santana) nel crescente finale strumentale.

È anche uno dei brani presenti nel libro di Nick Hornby 31 canzoni. È stato utilizzato nel Regno Unito come musica di sottofondo per gli annunci TV di "Marks & Spencer" del 2006.


Artist

Santana sono un numero flessibile di musicisti che accompagnano Carlos Santana sin dagli anni sessanta. Come lo stesso Santana, il gruppo è conosciuto per aver contribuito a rendere il genere latin rock famoso in tutto il mondo.

Il gruppo si forma nel 1966 a San Francisco come Santana Blues Band e fa il suo esordio dal vivo verso la fine di quell'anno al Mission District della stessa città californiana, esibizione che verrà immortalata nell'album The Live Adventures of Mike Bloomfield and Al Kooper (1968). Cambiata denominazione semplicemente in Santana, la band si esibisce per la prima volta al Fillmore West nel giugno del 1968.

All'inizio il gruppo era formato da Carlos Santana (chitarra solista), Tom Frazier (chitarra), Mike Carabello (percussioni), Rod Harper (batteria), Gus Rodriguez(basso) e Gregg Rolie (tastiera e voce). Negli anni seguenti, i membri del gruppo sono spesso cambiati per diverse ragioni, e dal 1971 al 1972 c'è stata una breve separazione fra il gruppo e Santana.

Nel 1998, il gruppo è stato inserito nella Rock & Roll Hall of Fame, con Carlos Santana, José Chepito AreasDavid BrownMike CarabelloGregg Rolie e Michael Shrieve.

Nel 2016 si riunisce il gruppo storico con Schon, Rolie, Carabello e Shrieve per l'album Santana IV che arriva in quarta posizione nella Official Albums Chart, in quinta nella Billboard 200 ed in Germania, in settima in Svizzera e Paesi Bassi ed in ottava in Nuova Zelanda.


Carlos Santana

Carlos Santana (Autlán de Navarro20 luglio 1947) è un chitarrista e compositore messicano naturalizzato statunitense.

Ha cominciato a riscuotere consensi tra gli anni settanta e ottanta, con il suo gruppo, chiamato semplicemente Santana. Già allora mescolava vari generi, quali salsa, rock classico, blues e fusion. Allora come oggi Santana usava in modo estensivo i suoi assoli di chitarra e si avvaleva anche di strumenti più tradizionali del suo paese. In seguito ha continuato a sperimentare questa formula, tra alterne fortune.

Nel corso degli anni novanta Santana rischiò il declino, scongiurato nel 1999 dall'album Supernatural. Grazie a questo lavoro, il più importante successo della sua carriera, ha fatto conoscere la sua filosofia musicale alle nuove generazioni.

Ha venduto più di 80 milioni di dischi ed è anche considerato tra i migliori chitarristi rock esistenti. La rivista Rolling Stone lo ha inserito nella Lista dei 100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone al 20º posto.

Audio

Lyrics

Got a black magic woman
Got a black magic woman
I've got a black magic woman
Got me so blind, I can't see
That she's a black magic woman
She's trying to make a devil outta me

Don't turn your back on me, baby
Don't turn your back on me, baby
Yes, don't turn your back on me, baby
Stop messing 'round with your tricks
Don't turn your back on me, baby
You just might pick up my magic sticks

Got your spell on me, baby
You got your spell on me, baby
Yes, you got your spell on me, baby
Turning my heart into stone
I need you so bad, magic woman
I can't leave you alone

Testo

Ho una donna magica nera
Ho una donna magica nera
Io ho una donna magica nera
Mi hai reso così cieco, non riesco a vedere
Che è una donna magica nera
Sta cercando di farmi diventare un diavolo

Non voltarmi le spalle, piccola
Non voltarmi le spalle, piccola
Sì, non voltarmi le spalle, piccola
Smettila di scherzare con i tuoi trucchi
Non voltarmi le spalle, piccola
Potresti prendere i miei bastoncini magici

Hai il tuo incantesimo su di me, piccola
Hai il tuo incantesimo su di me, piccola
Sì, hai il tuo incantesimo su di me, piccola
Trasformando il mio cuore in pietra
Ho così tanto bisogno di te, donna magica
Non posso lasciarti sola




Live 1970




Official Live




Fleetwood Mac




Lascia un commento