The Jimi Hendrix Experience – Purple Haze

The Jimi Hendrix Experience - Purple Haze

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




The Jimi Hendrix Experience - Purple Haze

Song

Purple Haze è un brano musicale e singolo scritto ed interpretato da Jimi Hendrix, pubblicato nel 1967, e poi inserito nell'album d'esordio Are You Experienced, nella versione americana e canadese.

Produzione

Il brano Purple Haze, secondo quanto dichiarato dal produttore della band Chas Chandler, nasce per caso nel back-stage del club Upper Cut Club, dove Hendrix incominciò a suonare il riff di chitarra di Purple Haze. Dopo averlo ascoltato, Chandler suggerì a Hendrix di scrivere dei testi per quel riff di chitarra, insomma di trasformarlo in una canzone vera e propria.

Secondo alcuni il testo della canzone fu scritto proprio nel camerino del Upper Cut Club. Il testo originale della canzone secondo alcune dichiarazioni di Chandler non è mai stato alterato in alcun modo, mentre Hendrix dichiarò che il testo originale della canzone era molto più lungo ed articolato. Il brano fu registrato per la prima volta negli studi della De Lane Lea Studios nel 1966 e negli studi della Olympic Records nel 1967.

Significato

In un'intervista del 1969 per la rivista New Musical Express Jimi Hendrix dichiarò che il titolo Purple Haze, letteralmente "foschia viola", ed il testo del brano nacquero da un sogno che egli fece, nel quale camminava sul fondo del mare, e quindi smentì qualsiasi riferimento a sostanze stupefacenti.

Infatti l'opinione pubblica interpretò il brano come un chiaro riferimento a qualche tipo di sostanza stupefacente. Ci sono in effetti due tipi di droga chiamati "purple haze", un genere di LSD e una varietà di marijuana. Un verso in particolare può far pensare a quei riferimenti e cioè, excuse me while I kiss the sky, "scusami mentre bacio il cielo", poiché to kiss the sky è un diffuso eufemismo per riferirsi agli effetti della cannabis.

Altri invece pensarono che l'espressione "purple haze" poteva trattarsi di una citazione dal romanzo Notte di Luce di Philip José Farmer, che Hendrix stava leggendo nello stesso periodo in cui scrisse il brano.

Premi e Successi

Nel 2005 il mensile britannico Q giudica Purple Haze come il brano con i migliori arrangiamenti di chitarra della storia della musica rock. La rivista statunitense Rolling Stone nel 2003 colloca il brano al 17º posto della sua celebre classifica dei migliori brani musicali di tutti i tempi, "The 500 Greatest Songs of All Time". Nel 2008 il canale televisivo-musicale australiano Max, piazza il brano al 17º posto della loro classifica Rock Songs: Top 100.

Purple Haze venne utilizzata in diversi film, serie tv, pubblicità, ecc. La canzone viene utilizzata:

  • In Nice Dreams del 1981, un paziente di colore di un istituto psichiatrico, vestito come Hendrix, canta una parodia della versione di Purple Huze, dove al posto della frase "excuse me while I kiss the sky" il paziente canta "scuse me while I eat this fly".
  • Nel film Masters Of The Universe del 1987, la canzone viene inserita nella colona sonora del film.
  • Nel film Risvegli del 1990, un dottore usa la canzone per risvegliare un paziente catatonico.
  • In una pubblicità della Pepsi durante il Super Bowl del 2004, si vede Jimi Hendrix ragazzino indeciso tra un distributore di Pepsi Soda ed uno di Coca-Cola. Sceglie la Pepsi, apre la bottiglietta, e, mentre beve, il suo occhio cade su una chitarra elettrica in una vetrina accanto al distributore e il famoso riff di Purple Haze comincia a suonare nella sua testa. Intanto dà un'occhiata al distributore automatico di Coca Cola sull'altro lato della strada con accanto un negozio di fisarmoniche, il riff di apertura si sente di nuovo, suonato con la fisarmonica e compare la scritta: "Beh! Per un pelo!".
  • I giochi di calcio della East Carolina University si aprono quasi sempre con Purple Haze.
Curiosità
  • Il titolo del brano è anche il nome di un potere Stand di Fugo Pannacotta, uno dei comprimari della quinta parte del manga e anime Le bizzarre avventure di JoJo: Vento Aureo. L'autore, Hirohiko Araki, in più interviste ha confermato di essere un grande appassionato di musica occidentale.
  • Il titolo originale della canzone era Purple Haze, Jesus Saves;
  • Un fraintendimento "storico" è quello della frase Now excuse me while I kiss the sky fraintesa con Now excuse me while I kiss this guy. Lo stesso Hendrix a volte ha giocato con questa storia, cantando il verso sbagliato in concerto, e lo si può sentire chiaramente in Voodoo Child: The Jimi Hendrix Collection dove egli canta di proposito la frase sbagliata;
  • Esistono numerose cover di Purple Haze, tra le quali una versione di Ozzy Osbourne durante il concerto Moscow Music Peace Festival del 1989 a Mosca, e quella di Frank Zappa durante il live The Best Band You Never Heard in Your Life del 1991;
  • Davide Van de Sfroos rende omaggio a Jimi Hendrix e alla canzone nel suo brano Il camionista Ghost Rider presente nell'album Yanez;
  • Il chitarrista dei Red Hot Chili PeppersJohn Frusciante, ha affermato in un'intervista di aver preso ispirazione da Purple Haze per scrivere il brano Dani California.
  • Il compositore di musica Nobuo Uematsu ha dichiarato che la sua composizione One Winged Angel, del gioco Final Fantasy VII, è molto influenzata da Purple Haze.
  • In un episodio dei SimpsonsHomer dice la famosa frase "Now excuse me while I kiss the sky" (Ora scusami mentre bacio il cielo).
  • La strofa "'Scuse me while I kiss the sky" si può vedere scritta nella camera da letto delle ragazze all'Hendrix's alma mater della Garfield High School a SeattleWashington.

Album

Are You Experienced è l'album di debutto della band inglese/americana The Jimi Hendrix Experience pubblicato nel 1967 nel Regno Unito e negli USA.

L'album fin dalla sua pubblicazione si rivelò un successo commerciale e di critica, raggiungendo nel 1967 il secondo posto nella classifica del Regno Unito quando i Beatles erano al primo posto con Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club BandViene considerato uno dei migliori album di debutto della storia del Rock.

Il disco

Jimi Hendrix forma The Jimi Hendrix Experience in Inghilterra nel 1966, con l'aiuto dell'ex bassista e produttore degli AnimalsChas Chandler. La band è formata, oltre da Hendrix alla chitarra e alla voce, da Mitch Mitchell alla batteria e da Noel Redding al basso.

Il primo singolo pubblicato dal gruppo si intitola Hey Joe/Stone Free prodotto da Chas Chandler con l'etichetta della Polydor Records nel dicembre del 1966, mentre stavano lavorando al loro primo album.

La band infatti inizia a lavorare all'album il 26 ottobre del 1966 e lo finirà il 3 aprile del 1967, pubblicandolo con l'etichetta Track Records con la quale pubblicò anche gli altri due singoli, Purple Haze/51st Anniversary nel marzo del 1967 e The Wind Cries Mary/Highway Chile nel maggio del 1967.

L'album fu prodotto da Chas Chandler con l'ausilio del tecnico degli Olympic Studios, Eddie Kramer e con gli ingegneri del suono Dave Siddle ai De Lane Lea Studios e Mike Ross ai CBS studios.

Durante l'inverno del 1966-1967 il gruppo intraprese un tour come band di supporto ai Walker Brothers, nel Regno Unito, e poi si esibirono in concerti nell'Europa nord-occidentale, facendo anche delle apparizioni TV. Questo contribui molto a far conoscere il gruppo e poi per la successiva pubblicazione dell'album.

Copertina

La copertina originale pubblicata dalla Track Records è una foto del gruppo scattata da Bruce Fleming. Questa copertina venne utilizzata anche dalla Polydor Records per pubblicare l'album in ItaliaGermania e Spagna, con l'aggiunta del nome Jimi Hendrix sopra il titolo dell'album. In Italia la scritta era di colore rosso mentre in Spagna di colore giallo.

In Francia l'album fu pubblicato dalla Barclay Records, la quale scelse come copertina un'immagine raffigurante Jimi Hendrix mentre si esibiva dal vivo in uno show televisivo francese.

La versione americana e canadese, pubblicata dalla Reprise Records, era completamente diversa da quella britannica ed europea, infatti venne utilizzata una foto scattata al gruppo dal fotografo Karl Ferris. La foto è leggermente deformata e presenta una grafica molto psichedelica.

Infine, in Sudafrica, dove ai tempi vigeva ancora l'apartheid, l'album fu pubblicato con una copertina che recava la sola scritta del nome del gruppo e del titolo del disco senza nessuna foto di Hendrix o degli altri componenti della band. La vista di un nero insieme a due bianchi, avrebbe creato scandalo tra gli acquirenti di etnia bianca.

Pubblicazione

Pubblicato nel Regno Unito nel maggio 1967 senza l'inclusione dei tre singoli precedenti, come era normale fare allora in Inghilterra, il disco riscosse subito un notevole successo di pubblico e critica piazzandosi al secondo posto dietro ai Beatles nella classifica britannica, restando nella chart per ben otto mesi.

In America l'album fu pubblicato dopo l'esibizione del gruppo al Monterey Pop Festival dove Jimi bruciò la sua Fender Stratocaster. La Reprise Records decise di pubblicare l'album e quindi acquisì il materiale originale, remixandolo in formato stereo, cambiando l'ordine originale delle tracce e inserendo i singoli del gruppo che nell'album originale non erano presenti.

La pubblicazione avvenne il 23 agosto 1967. Nel 1993 Alan Douglas produsse un'edizione del disco nel quale i primi sei brani erano i primi singoli pubblicati dal gruppo in ordine di pubblicazione, e poi a seguire le altre tracce nell'ordine originale dell'album britannico. Nel 1997 l'album venne rimasterizzato ed inseriti come tracce bonus i singoli.

Successi e premi

L'album si aggiudica 1 disco d'oro e 4 dischi di platino. Nel 1987 la rivista statunitense Rolling Stone al suo ventesimo anniversario inserisce l'album al quinto posto nella classifica dei migliori album degli ultimi vent'anni, e poi nel 2003 la versione americana dell'album viene inserita al quindicesimo posto nella classifica dei 500 migliori album di tutti i tempi, "The 500 Greatest Albums of All Time". Nel 1994, Guitarist Magazine l'ha indicato come l'album dalle chitarre più influenti di tutti i tempi.


Artist

The Jimi Hendrix Experience è stato il celebre e primo gruppo che faceva capo al chitarrista Jimi Hendrix; comprendeva il bassista Noel Redding e il batterista Mitch Mitchell.

Storia del gruppo

Il gruppo si formò a Londra nel 1966, quando il bassista degli AnimalsChas Chandler, notò Hendrix negli Stati Uniti e lo convinse a seguirlo nella nazione britannica affiancandogli Redding e Mitchell. Il gruppo pubblicò nel dicembre 1966 il primo 45 Giri Hey Joe - Stone Free che ebbe un notevole successo.

La consacrazione del suo talento fu raggiunta subito con il primo album intitolato "Are You Experienced", ancora oggi considerato una pietra miliare del rock.

Così Hendrix decise di tornare ad esibirsi in America dopo aver raccolto i frutti del primo Lp: la prima apparizione ufficiale dell'Experience fu nell'occasione del grande evento del festival musicale di Monterey nel giugno del '67.

Jimi Hendrix, conosciuto e "temuto" dai grandi chitarristi dell'epoca, si contese dietro le quinte l'entrata in scena con gli Who; si narra di una lite furibonda che sicuramente si risolse con l'entrata di questi ultimi; la loro apparizione fu fiammeggiante ma nessuno avrebbe potuto immaginare che subito dopo, un esordiente Jimi Hendrix, dopo aver sbalordito tutti con la sua strabiliante qualità di chitarrista, avrebbe realmente sacrificato la sua chitarra in un mistico incendio che mitizzò la sua personalità al suo primo "battesimo".


Jimi Hendrix

James Marshall "Jimi" Hendrix (Seattle27 novembre 1942 – Londra18 settembre 1970) è stato un chitarrista e cantautore statunitense.

È stato uno dei maggiori innovatori nell'ambito della chitarra elettrica e del rock stesso: durante la sua parabola artistica, tanto breve quanto intensa, si è reso precursore di molte strutture e del sound di quelle che sarebbero state le future evoluzioni del rock attraverso un'inedita fusione di blues, rhythm and blues/soul, hard rock e psichedelia.

Secondo la classifica stilata nel 2011 dalla rivista Rolling Stone, è stato il più grande chitarrista di tutti i tempi. Si trova infatti al primo posto della lista dei 100 migliori chitarristi secondo Rolling Stone, precedendo Eric Clapton e Jimmy Page.

Due sue esibizioni, in particolare, sono entrate di prepotenza nell'immaginario collettivo: il suo esordio al festival di Monterey del 1967, in cui concluse la performance dando fuoco alla sua chitarra davanti a un pubblico allibito, e la chiusura del festival di Woodstock del 1969, durante la quale, con dissacrante visionarietà artistica, reinterpretò l'inno nazionale statunitense in modo provocatoriamente distorto e cacofonico che lui, però, definì bellissimo.

Ciò inoltre fece di lui uno dei maggiori critici riguardo alla guerra del Vietnam.

Il Festival dell'Isola di Wight e la morte

Il 30 agosto 1970 Hendrix si esibì in una crepuscolare performance allo storico Festival dell'Isola di Wight: i nastri integrali dell'esibizione sarebbero stati pubblicati ufficialmente soltanto trent'anni dopo.

Subito dopo vennero programmate diverse date lungo l'Europa per poter giustificare le consistenti spese sostenute dal chitarrista per mettere in sesto il suo avveniristico studio di registrazione e per le programmate registrazioni del suo nuovo album, provvisoriamente intitolato First Rays of New Rising Sun.

Il 6 settembre 1970 al Festival di Fehmarn in Germania, nella sua ultima esibizione dal vivo, Hendrix venne accolto da una selva di fischi e contestazioni da parte del pubblico a causa del ritardo del gruppo che avrebbe dovuto esibirsi la sera prima.

La mattina del 18 settembre 1970, Hendrix venne trovato morto nell'appartamento che aveva affittato al Samarkand Hotel di Londra, al 22 di Lansdowne Crescent.

Il Samarkand Hotel, dove Hendrix passò la sua ultima notte. Attualmente i locali dell'albergo risultano adibiti ad appartamenti privati.

La sua ragazza tedesca Monika Dannemann, presente nella stanza al momento del fatto, racconta di come Hendrix sia soffocato da un improvviso conato di vomito causato da un cocktail di alcool e tranquillanti; non è chiaro se il chitarrista sia morto nottetempo, come asserito dalla polizia, o se fosse ancora vivo all'arrivo dell'ambulanza e sia soffocato durante il trasporto in ospedale a causa del sopraggiungere di vomito in assenza di un supporto sotto la sua testa.

Il disco che aveva in preparazione venne pubblicato solo parzialmente nel 1971 con il titolo di Cry of Love e raggiunse la terza posizione della classifica Billboard: le registrazioni resteranno in circolazione in tale forma provvisoria fino al 1997, quando tutte le tracce vennero ordinatamente e interamente ripubblicate con il titolo originario di First Rays of New Rising Sun.

 

 

La sepoltura

Il complesso funerario della famiglia Hendrix al Memorial Park di Renton, Seattle.

 

Dopo la morte, le spoglie di Hendrix vennero riportate negli Stati Uniti d'America e sepolte nel Greenwood Memorial Park di RentonWashington, a sud di Seattle.

Sulla lapide venne fatta incidere, assieme al nome, la sagoma di quella che fu la sua chitarra-simbolo, la Fender Stratocaster.

La lapide posta sulla tomba di Jimi Hendrix

 

Video

Lyrics

Purple haze, all in my brain
Lately things they don't seem the same
Actin' funny, but I don't know why
Excuse me while I kiss the sky

Purple haze, all around
Don't know if I'm comin' up or down
Am I happy or in misery?
What ever it is, that girl put a spell on me

Help me
Help me
Oh, no, no

Purple haze all in my eyes
Don't know if it's day or night
You got me blowin', blowin' my mind
Is it tomorrow, or just the end of time?

Ooo Help me
Ahh, yea-yeah, purple haze
Oh, no, oh
Oh, help me

Tell me, tell me, purple haze
I can't go on like this
Purple haze
You're makin' me blow my mind
Purple haze, n-no, nooo
Purple haze

Testo

Nebbia viola ovunque nel mio cervello.
Da un po' di tempo le cose non sembrano più le stesse.
Succedono cose buffe ma non so perché.
Scusa un attimo, devo baciare il cielo.

Una nebbia viola tutt'attorno.
Non so se vado su o giù.
Sono contento o malato?
Comunque sia, quella ragazza mi ha stregato.

Aiutami!
Aiutami!
Oh, no, no!

Nebbia viola ovunque nei miei occhi.
Non so se sia giorno o notte.
Mi fai andare fuori, fuori di testa.
È già domani o è solo la fine del tempo

Ooh. Aiutami
Ah, sì. Nebbia viola
Oh, no,no.
Oh, aiutami.

Dimmi, dimmelo, nebbia viola!
Non posso andare avanti e indietro in questo modo.
Nebbia Viola
Mi stai facendo andare fuori di testa.
Nebbia viola, no, nooo
Nebbia viola




Audio




Music Video




Live