Suggestions

Bob Marley – Could You Be Loved

Bob Marley (Jamming - Is This Love - Could You be Loved - No Woman No Cry)

Bob Marley - Could You Be Loved

Could You Be Loved è un singolo Reggae composto dal cantante e chitarrista Bob Marley per il suo album del 1980 Uprising.

Il testo della canzone fu scritto da Bob nel 1979. In quel momento Bob si trovava su un aereo insieme ai The Wailers con cui decise di scrivere e strumentare il pezzo.

Rispettivamente la canzone arrivò al quinto posto nella classifica UK Chart Singles, al sesto posto e al cinquantaseiesimo nella classifica Club Play Singles.

Verso il centro della canzone i background vocals pronunciano alcune frasi del primo singolo di Bob Judge Not, le parole dicono: "The road of life is rocky And you may stumble too. So while you point a finger, someone else is judging you." (trad: La strada della vita è difficoltosa e puoi anche inciampare. Quindi mentre punti il dito, qualcun altro sta giudicando te).


Bob Marley, nato Robert Nesta Marley (Nine Mile6 febbraio 1945 – Miami11 maggio 1981), è stato un cantautorechitarrista e attivista giamaicano.

Ha contribuito a sviluppare e diffondere in tutto il mondo uno stile di vita generalmente identificato con la musica reggae, che peraltro lo rese popolare fuori dalla Giamaica. In riconoscimento dei suoi meriti, un mese dopo la morte fu insignito del prestigioso Jamaica Order of Merit.

Nel 2008 è stato posizionato al 19º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone e all'11º posto nella lista dei 100 migliori artisti secondo Rolling Stone; tra le sue migliori "tracce vocali" ci sono I Shot the SheriffNo Woman, No CryIs This LoveNatural MysticOne LoveExodusAfrica UniteCatch a FireCould You Be LovedGet Up, Stand UpThree Little BirdsJammin'No More TroubleWaiting in VainRedemption Song e Stir it up .

La sua musica è fortemente dedicata al tema della lotta contro l'oppressione politica e razziale e all'invito all'unificazione dei popoli di colore come unico modo per raggiungere la libertà e l'uguaglianza.

L'aspetto politico della sua vita è stato più importante di quello artistico. Marley divenne un leader politico, spirituale e religioso. Nel 1978 gli fu conferita, a nome di 500 milioni di africani, la medaglia della pace dalle Nazioni Unite. Morì nel 1981 a causa di un melanoma al piede destro.

La malattia e la morte (1977-1981)

Nel luglio 1977, Marley notò una ferita nell'alluce destro, e pensò di essersela procurata in un incidente durante una partita di calcio. Successivamente durante un'altra partita di calcio l'unghia dell'alluce si staccò. Solo a quel punto fu fatta la diagnosi corretta: melanoma maligno che cresceva sotto l'unghia dell'alluce. Da alcuni medici gli fu consigliato di amputare l'alluce, da altri solo il letto dell'unghia; Bob scelse la seconda opzione ma il melanoma non fu curato del tutto e progredì fino al cervello.

L'anno seguente Bob Marley organizzò un nuovo concerto politico in Giamaica, dal nome One Love Peace Concert, sempre nel tentativo di arrestare l'ostilità tra i due partiti in guerra. Su espressa richiesta di Marley, i due leader rivali, Michael Manley ed Edward Seaga si incontrarono sul palco e si strinsero la mano. Nel 1979 fu invece prodotto un album pregno di significati politici, Survival, contenente canzoni come ZimbabweAfrica UniteWake Up and Live e Survival, che riportavano l'attenzione di Marley alle sofferenze dei popoli africani. Agli inizi del 1980 fu invitato alle celebrazioni del 17 aprile per l'indipendenza dello Zimbabwe.

Nel 1980 il disco Uprising segna la fine della produzione di Bob Marley. Si tratta di un disco pregno di significato religioso, che contiene singoli come Redemption Song e Forever Loving Jah. Ed è proprio in Redemption Song che Marley cantò:

(EN)«Emancipate yourselves from mental slavery, no one but ourselves can free our minds...» (IT)«Emancipate voi stessi dalla schiavitù mentale, nessuno a parte noi stessi può liberare la nostra mente...»
(Redemption Song)

Il cancro, nel frattempo, si diffondeva nel suo corpo. Dopo aver concluso una trionfale tournée estiva in Europa, dove svolse il suo più grande concerto a Milano davanti a 100.000 persone il 27 giugno 1980, Marley tornò negli USA e portò a termine le prime date del programma. Dopo 2 concerti al Madison Square Garden di New York però Marley ebbe un collasso facendo jogging al Central Park. Il 23 settembre 1980 Bob tenne il suo ultimo concerto, allo Stanley Theater a Pittsburgh. Tutti questi concerti fecero parte del suo ultimo tour prima della morte, l'"Uprising Tour".

Dopo l'evento, Bob andò a Monaco, in Germania, per un consulto medico dal dottor Josef Issels, specializzato nel trattamento di malattie in fase terminale. Il suo cancro si era sviluppato molto e non si poteva più trattare. I dreadlock di Marley erano troppo pesanti e i capelli erano sempre più indeboliti a causa del cancro, decise allora di tagliarseli leggendo dei passi della Bibbia, fu una decisione molto sofferta: avere i dreadlock significava essere Rasta, i dreadlock erano la sua vita.

Un ulteriore peggioramento si avvertì nel volo di ritorno dalla Germania verso la Giamaica. Il volo fu quindi deviato in direzione di Miami (Florida), dove Bob venne ricoverato presso il Cedar of Lebanon Hospital, dove morì la mattina dell'11 maggio 1981. Poco prima di morire Bob decise di parlare con tutti i suoi figli e le sue ultime parole furono rivolte al figlio Ziggy Marley: "Money can't buy life" ("i soldi non possono comprare la vita").

Ingresso alla casa natale (sulla destra) e il mausoleo dove è sepolto Bob Marley a Nine Mile.

Bob Marley ricevette i funerali di stato in Giamaica, con elementi combinati dei riti delle tradizioni dell'ortodossia etiopica e Rastafari. Fu sepolto in una cappella eretta accanto alla sua casa natale a Nine Mile, insieme alla sua Gibson Les Paul "Solid Body", il suo pallone da calcio, una pianta di marijuana e i suoi semi, un anello che indossava ogni giorno, donatogli dal principe etiope Asfa Wossen e una Bibbia.

Un mese dopo i funerali, fu riconosciuto a Bob Marley il Jamaican Order of Merit. Bob Marley morì senza fare testamento.

Video

Lyrics

Could you be loved and be loved? 
Could you be loved and be loved? 

Don't let them fool ya, 
Or even try to school ya! Oh, no! 
We've got a mind of our own, 
So go to hell if what you're thinking is not right! 
Love would never leave us alone, 
A-yin the darkness there must come out to light. 

Could you be loved and be loved? 
Could you be loved, wo now! - and be loved? 

(The road of life is rocky and you may stumble too, 
So while you point your fingers someone else is judging you) 
Love your brotherman! 
(Could you be - could you be - could you be loved? 
Could you be - could you be loved? 
Could you be - could you be - could you be loved? 
Could you be - could you be loved?) 

Don't let them change ya, oh! - 
Or even rearrange ya! Oh, no! 
We've got a life to live
They say: only - only - 
only the fittest of the fittest shall survive - 
Stay alive! Eh! 

Could you be loved and be loved? 
Could you be loved, wo now! - and be loved? 

(You ain't gonna miss your water until your well runs dry; 
No matter how you treat him, the man will never be satisfied.) 
Say something! (Could you be - could you be - could you be loved? 
Could you be - could you be loved?) 
Say something! Say something! 
(Could you be - could you be - could you be loved?) 
Say something! (Could you be - could you be loved?) 
Say something! Say something! (Say something!) 
Say something! Say something! (Could you be loved?) 
Say something! Say something! Reggae, reggae! 
Say something! Rockers, rockers! 
Say something! Reggae, reggae! 
Say something! Rockers, rockers! 
Say something! (Could you be loved?) 
Say something! Uh! 
Say something! Come on! 
Say something! (Could you be - could you be - could you be loved?) 
Say something! (Could you be - could you be loved?) 
Say something! (Could you be - could you be - could you be loved?) 
Say something! (Could you be - could you be loved?)

Testo

Potresti essere amato e amato?
Potresti essere amato e amato?

Non permettere che ti prendano in giro
O che tentino di ammaestrarti! Oh no!
Ognuno ha la propria testa
Così al diavolo se quel che pensi non è giusto!
L'amore non ci lascerà mai soli 
Nell'oscurità deve rivelarsi la luce

Potresti essere amato e amato?
Potresti essere amato? Ehi, ora! E amato?

(Il percorso della vita è arduo e anche tu potresti inciampare
Così, mentre punti il dito qualcun altro ti sta giudicando)
Ama tuo fratello!
(Potresti essere - potresti essere potresti essere amato?
potresti essere - potresti essere amato?
Potresti essere - potresti essere potresti essere amato?
potresti essere - potresti essere amato?)

Non permettere che ti cambino
O che ti rimettano in riga, oh no!
Abbiamo una vita da vivere
Loro dicono che soltanto, soltanto
Soltanto i più forti tra i forti sopravviveranno
Lotta per la tua vita! Eh!

Potresti essere amato e amato?
Potresti essere amato? Ehi, ora! E amato?

(Non sentirai la mancanza dell'acqua finché il tuo pozzo non sarà prosciugato
Non importa come lo si tratti l'uomo non sarà mai soddisfatto)
Dì qualcosa, potresti essere - potresti essere - potresti essere amato?
potresti essere, potresti essere amato?
Dì qualcosa, dì qualcosa!
potresti essere - potresti essere - potresti essere amato?
dì qualcosa, potresti essere - potresti essere amato?
Dì qualcosa, dì qualcosa! Dì qualcosa, dì qualcosa!
Dì qualcosa, dì qualcosa! Potresti essere amato?
Dì qualcosa, dì qualcosa! reggae, reggae!
Dì qualcosa, rockers, rockers!
Dì qualcosa, dì qualcosa! reggae, reggae!
Dì qualcosa, rockers, rockers!
Dì qualcosa, potresti essere amato?
Dì qualcosa, uh!
Dì qualcosa, avanti!
Dì qualcosa, potresti essere amato?
Dì qualcosa, potresti essere amato?
Dì qualcosa, potresti essere amato?
Dì qualcosa, potresti essere amato?

Live

Sons