Cheap Trick – Surrender

Cheap Trick - Surrender

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Cheap Trick - Surrender

Song

Surrender è una canzone dei Cheap Trick estratta come singolo dall'album Heaven Tonight e pubblicata nel giugno del 1978. Fu il primo brano del gruppo ad entrare nella Billboard Hot 100, posizionandosi al numero 62.

Ma soprattutto fu un successone in Giappone, dove non fece altro che seguire la scia di notorietà già tracciata da altri pezzi della band, come Clock Strikes Ten e I Want You to Want Me, che permisero anche il manifestarsi di famosi concerti dei Cheap Trick al Nippon Budokan a Tokyo fatti nel mese di aprile del 1978. Questi sono stati registrati e pubblicati su At Budokan, il lavoro più apprezzato e famoso del gruppo.

La composizione si trova alla posizione alla posizione 471 della lista delle 500 migliori canzoni della storia redatta dalla rivista inglese Rolling Stone.

Contenuti

Scritta da Rick NielsenSurrender è considerata come l'inno dei giovani degli anni settanta per la sua musica frizzante e per le tematiche che vengono affrontate nel testo. In esso infatti viene mostrato il bizzarro rapporto tra il narratore, un ragazzo spensierato proveniente dal periodo baby boomer e i suoi genitori, che sono invece reduci del G.I. generation.

Il protagonista si stupisce del fatto che sua madre e suo padre si vestano alla moda e si atteggino imitando il comportamento degli adolescenti. Il verso che più sottolinea questo fatto è "rolling numbers, rock-and-rolling, got my Kiss records out", in cui in pratica egli descrive l'atipico modo di fare l'amore dei suoi familiari, che si mettono a rotolare sul divano ascoltando i Kiss.

Nel libro del 2007 "Shake Some Action: The Ultimate Power Pop Guide" è presente una sezione dedicata ai Cheap Trick caratterizzata da una classifica dei 20 migliori brani della band. Uno di questi è proprio Surrender che è seguito da un breve commento dell'autore John M. Borack che scrisse

Una selezione che è un gioco da ragazzi, per essere sicuri, perché ritengo che sia clinicamente impossibile stancarsi di questo rock and roll funhouse. Una pietra miliare che rimarrà per secoli.

Esecuzioni dal vivo

La frase ricorrente "We're all all right!", ripetuta per quattro volte alla fine del pezzo, divenne la parte più apprezzata dell'intera composizione tanto che nelle esecuzioni dal vivo il cantante spesso si mise a ripeterla urlando diverse volte. In un'intervista del 2008, Rick Nielsen affermò:

Quando scrissi la canzone, il "we're all all right" in origine doveva riferirsi a quattro di noi; è per questo che viene subito dopo il verso "Bun-E/Tom/Robin/Rick".

Tuttavia dopo che iniziammo ad eseguire la composizione dal vivo, realizzai che, per la nostra audience, fosse realizzato per tutti noi - per la nostra generazione; che "we're ALL all right" ("stavamo TUTTI bene" ndt.) perché eravamo riusciti a sopravvivere agli anni '60 & al Vietnam & a Nixon & a tutto il resto, che eravamo ancora tutti lì, a suonare e a divertirci.

Questo quando mentre incominciammo a cantarlo piano in concerto e, ti dirò, vidi 50 - 60.000 persone gridare "WE'RE ALL ALL RIGHT!" all'unisono, pensai fosse un'esperienza veramente positiva!

I Cheap Trick continuano ancora a suonare il pezzo e addirittura Nielsen in varie occasioni chiamò gli stessi Kiss a eseguirla con lui nel momento in cui li citava.


Album

Heaven Tonight è il terzo album in studio della rock band Cheap Trick, pubblicato nel 1978 e ripubblicato nel 1998 con l'aggiunta di 5 bonus track.


Artist

Cheap Trick sono un gruppo rock statunitense formatosi nel 1974 a RockfordIllinois.

Rockford il chitarrista Rick Nielsen inizia a suonare la chitarra in varie band del posto insieme al concittadino Tom Petersson. Con una di queste, i "Fuse", arrivano anche ad incidere un disco nel 1968, le cui vendite però non sono incoraggianti.

Subito dopo la band si scioglie, ma i due futuri Cheap Trick non rimangono inattivi, e nel 1971 conoscono il batterista Bun E. Carlos. Nascono così i Cheap Trick, la cui formazione sarà completata nel 1974 con l'ingresso del cantante/chitarrista Robin Zander.

I quattro iniziano a suonare localmente, e in varie occasioni aprono i concerti per artisti di fama mondiale. Nel 1976 proprio in uno di questi concerti sono notati da Jack Douglas, produttore degli Aerosmith, che fa ottenere loro un contratto discografico con la Epic Records.

L'anno successivo esce il loro album omonimo Cheap Trick, che, pur di buona fattura, non riscuote molto successo. Va decisamente meglio con i due lavori successivi, In Color e Heaven Tonight, che contengono rispettivamente le hit I Want You To Want Me e Surrender.

La popolarità del gruppo è massima in Giappone, e così nel 1978 la band decide di realizzare un disco live nella famosa Budokan Arena. Quando nel 1979 At Budokan viene pubblicato, improvvisamente la popolarità della band cresce ovunque.

Video

Lyrics

Mother told me, yes,
she told me I'd meet girls like you
She also told me,
“Stay away,
you'll never know what you'll catch”
Just the other day
I heard a soldier falling off some
Indonesian junk that's going round

Mommy's alright,
Daddy's alright,
they just seem a little weird
Surrender, surrender,
but don't give yourself away, ay, ay, ay

Father says,
“Your mother's right,
she's really up on things”
“Before we married,
Mommy served in the WACS in the Philippines”
Now, I had heard the WACS
recruited old maids for the war
But mommy isn't one of those,
I've known her all these years

Mommy's alright,
Daddy's alright,
they just seem a little weird
Surrender, surrender,
but don't give yourself away, ay, ay, ay

Whatever happened
to all this season's losers of the year?
Ev'ry time I got to thinking,
where'd they disappear?
When I woke up,
Mom and Dad are rolling on the couch
Rolling numbers, rock and rolling,
got my Kiss records out

Mommy's alright,
Daddy's alright,
they just seem a little weird
Surrender, surrender,
but don't give yourself away, ay, ay, ay

Testo

Mia madre mi ha detto, sì
mi ha detto che avrei incontrato ragazze come te
Mi ha anche detto
“Stanne alla larga,
non sai mai che cosa ti può capitare”
Proprio l'altro giorno
ho sentito di un soldato che è caduto in
qualche droga indonesiana che c'è in giro

Mamma è a posto,
papà è a posto,
sono solo un po' strambi
Arrenditi, arrenditi,
ma non tradire te stesso

Mio padre dice
“Tua madre ha ragione,
è davvero al corrente delle cose”
“Prima che ci sposassimo
la mamma era nel WACS nelle Filippine”
Ma poi ho sentito dire che il WACS
reclutava vecchie zitelle per la guerra
Ma mamma non è una di quelle,
la conosco da troppi anni

Mamma è a posto,
papà è a posto,
sono solo un po' strambi
Arrenditi, arrenditi,
ma non tradire te stesso

Ma che cavolo è successo
a tutti questi perdenti stagionali dell'anno?
Ogni volta che ci penso su,
dove sono spariti?
Quando mi sono svegliato,
mamma e papà si stavano rotolando sul divano
Facevano numeri, rock n' roll,
tirato fuori i miei dischi dei Kiss

Mamma è a posto,
papà è a posto,
sono solo un po' strambi
Arrenditi, arrenditi,
ma non tradire te stesso




TV 1978




Live 2013




Live 1978