David Bowie – Absolute Beginners

David Bowie - Absolute Beginners

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉

David Bowie - Absolute Beginners

Song

Absolute Beginners è una canzone del 1986 scritta e interpretata dal cantautore inglese David Bowie per il film omonimo diretto da Julien Temple.

Il brano è stato pubblicato come 45 giri con la versione "Dub Mix" come lato B, mentre due anni più tardi è uscita la versione CD, con una durata superiore della canzone. Questa versione full length è la stessa presente nella colonna sonora del film ed è una delle tracce bonus della riedizione del 1995 dell'album Tonight.

Bowie, amico del regista del film, Julien Temple (con il quale aveva collaborato nel 1984 per il videoclip Jazzin' for Blue Jean), accettò di recitare nella pellicola e di comporre inoltre la "theme song" del film.

Le sessioni di registrazione ebbero luogo agli Abbey Road Studios di Londra, con la partecipazione di un gruppo di session men. L'incisione venne completata celermente, ma la pubblicazione della canzone venne rimandata a causa di ritardi nella lavorazione del film. La Virgin voleva pubblicare il brano su singolo in concomitanza con l'uscita nei cinema della pellicola.

Poco tempo dopo il completamento di Absolute Beginners, Mick Jagger volò a Londra per incidere insieme a Bowie Dancing in the Street, che fece uso di molti dei musicisti impiegati nella sessione precedente. Il brano risente dell'influenza dello stile doo-wop anni cinquanta al quale Bowie era interessato negli anni ottanta.

Il 45 giri raggiunse la seconda posizione in classifica in Gran Bretagna, la terza in Italia e la numero 53 negli Stati Uniti.

Il brano

Nel 1985 David Bowie fece ascoltare il demo di Absolute Beginners ai produttori Alan Winstanley e Clive Langer. A giugno, la EMI mise a disposizione di Bowie un gruppo di turnisti che stava effettuando delle registrazioni con Thomas Dolby agli studi di Abbey Road.

Tra questi c'era il batterista dei Prefab Sprout Tom Conti (che continuerà negli anni seguenti a collaborare con Bowie) e il chitarrista Kevin Armstrong (che aveva suonato nei Prefab Sprout per l'album "Steve McQueen" ed il relativo Tour) che racconta di come Bowie

«arrivò con la canzone Absolute Beginners scritta per metà. Tutti i componenti del gruppo diedero il loro contributo, trovando un accordo che mancava o una rima per l'ultimo verso. Nel giro di un pomeriggio la base di accompagnamento assunse una forma compiuta e la registrammo».

Il brano che dà il titolo al film, in quel periodo in fase di pre-produzione, fu completato molto rapidamente. «A David piaceva procedere a tutta velocità», ricordava Matthew Seligman, ex bassista del gruppo post-punk The Soft Boys e dei Thompson Twins, «diceva che gli piacevano le sedute di registrazione ad Abbey Road, che gli facevano ritornare in mente i tempi di "Heroes"».

Nel corso delle stesse sessioni furono incisi gli altri contributi di Bowie alla colonna sonora del film: Volare e That's Motivation.

Cantata a piena voce con una briosa cadenza doo-wop anni cinquanta, Absolute Beginners è corredata dagli inserimenti di chitarra di Kevin Armstrong, dal martellante pianoforte di Rick Wakeman (collaboratore di Bowie di vecchia data) e da un trionfale suono di sassofono, alla ricerca del quale Bowie aveva dedicato molto tempo verso la metà degli anni Ottanta.

Accoglienza

Quando uscì, nel marzo 1986Absolute Beginners balzò subito al secondo posto nelle classifiche inglesi, vedendosi negare la prima posizione solo da Chain Reaction di Diana Ross, ma restando nella top ten per un mese. All'inizio del 1987, Tricia Jones del magazine i-D definì il brano come «una proposta vintage di Bowie a 24 carati, un diamante allo stato grezzo».

Negli Stati Uniti il singolo raggiunse la 53ª posizione della Billboard Hot 100 e la 9a nella Hot Mainstream Rock Tracks, sempre di Billboard. In Irlanda e in Finlandia il singolo arrivò al primo posto in classifica; in Austria arrivò al secondo posto; in Italia il disco raggiunse il terzo posto delle classifiche, rimanendo nella top ten per circa due mesi: rimane ad oggi il più grande successo di classifica di Bowie dopo Let's Dance del 1983.

Sempre al terzo posto arrivò anche in Svizzera e nelle Fiandre in Belgio, al quarto in Norvegia e Nuova Zelanda, al quinto in Svezia, al settimo in Germania Ovest ed all'ottavo nei Paesi Bassi. Il singolo pertanto raggiunse il primo posto nella classifica europea (Eurochart Hot 100 Singles) compilata da Music & Media.

C'è poi da aggiungere che Absolute Beginners è uno dei tre singoli (gli altri sono The Jean Genie e China Girl) di Bowie che, pur non raggiungendo la prima posizione nella classifica ufficiale del Regno Unito, raggiunse il primo posto delle classifiche britanniche redatte dalle prestigiose riviste Melody Maker e New Musical Express.

Altre versioni

Il film contiene versioni differenti da quelle apparse su disco: quella che accompagna i titoli di testa è di circa 2 minuti mentre quella finale arriva a quasi 7 minuti. Esiste anche una versione strumentale, con una diversa orchestrazione, che appare sull'album della colonna sonora, con il titolo Absolute Beginners (Refrain), suonata dal compositore canadese Gil Evans.

Dal 28 maggio 2007, il brano è disponibile in formato digitale come parte dell'EP dallo stesso titolo, che comprende anche gli altri due brani della colonna sonora interpretati da David Bowie (That's Motivation e Volare).

Bowie ha eseguito Absolute Beginners durante il Glass Spider Tour del 1987 (una performance è presente nel video Glass Spider, pubblicato nel 1988) e in alcune esibizioni del 2000 e del 2002. Una versione eseguita per la BBC nel 2000 è presente nel CD bonus di Bowie at the Beeb (edizione limitata).

Il videoclip

Il video di Julien Temple, girato in bianco e nero tra il ponte di Westminster e il Thames Embankment, è un pastiche dello slogan pubblicitario per una marca di sigarette anni Cinquanta. Molto elegante in impermeabile e cappello di feltro, David Bowie esce da un pacchetto di sigarette "Zebra" e si dirige verso la più vicina slot machine, accorgendosi subito di essere seguito come un'ombra da una sensuale danzatrice con un costume a strisce tipo zebra.

Il cantante la insegue fino alla riva del Tamigi e la bacia ma, immediatamente dopo, la ragazza scompare lasciando solo un mozzicone di sigaretta che brucia. La scena è intramezzata da spezzoni a colori tratti dallo stesso film Absolute Beginners. Una versione del video lunga otto minuti fu usata per propagandare il film nelle sale cinematografiche britanniche. Si tratta della versione che appare nei DVD The Video Collection e Best of Bowie.


Album

Nel 1986, anno di uscita del film Absolute Beginners, vengono pubblicate diverse versioni della colonna sonora.

Una versione in vinile della Virgin Records (codice V 2386) per il Regno Unito contiene solo i primi 10 brani dei 18 compresi nella seguente lista, 5 per facciata. La versione in CD per il Regno Unito della Virgin (codice CDV 2386) ha un titolo leggermente diverso e contiene invece tutte le seguenti 18 tracce.

Tracce

  1. David Bowie – Absolute Beginners (versione integrale) – 8:00 (David Bowie; edizioni musicali EMI, su licenza della Virgin) – registrato agli Abbey Road StudiosLondra, giugno 1985. co-prodotto da Bowie. Collaborano alla composizione i turnisti presenti in studio, fra cui Rick Wakeman
  2. Sade – Killer Blow – 4:36 (Larry Stabbins, Sade Adu, Simon Booth; edizioni musicali Angel Music Ltd, Warner Chappell) – co-prodotto da Robin Miller e arrangiato da Gil Evans
  3. The Style Council – Have You Ever Had It Blue? – 5:36 (Paul Weller; edizioni musicali EMI) – arrangiato da Gil Evans e David Bedford
  4. Ray Davies – Quiet Life – 2:54 (Ray Davies; edizioni musicali Davray Music)
  5. Gil Evans and His Orchestra – Va Va Voom – 3:24 (Gil Evans; edizioni musicali The Pollyanna Music And Film) – arrangiato e orchestra diretta da Gil Evans
  6. David Bowie – That's Motivation – 4:12 (David Bowie; edizioni musicali EMI, su licenza della Virgin) – arrangiato da Gil Evans
  7. Eighth Wonder – Having It All (feat. Patsy Kensit) – 3:06 (Alex Godson, Geoff Beauchamp e Patsy Kensit; edizioni musicali KGB Music)
  8. Working Week – Rodrigo Bay – 3:31 (Juliet Roberts, Larry Stabbins, Simon Booth; edizioni musicali Warner Chappell)
  9. Slim Gaillard – Selling Out – 3:35 (Julien Temple, Slim Gaillard, Tot Taylor; edizioni musicali The Pollyanna Music And Film, Virgin Records, Warner Chappell)
  10. Jerry Dammers – Riot City – 8:29 (Jerry Dammers; edizioni musicali Copyright Control) – arrangiato da Gil Evans, co-prodotto da Jerry Dammers
  11. Gil Evans – Boogie Stop Shuffle (Rough And The Smooth) – 3:00 (Charles Mingus; edizioni musicali Jazz Workshop)
  12. Tenpole Tudor – Ted Ain't Ded – 2:35 (Edward Tudor-Pole, Julien Temple; edizioni musicali Copyright Control, Warner Chappell, The Pollyanna Music And Film, Virgin Records)
  13. David Bowie – Volare (Nel Blu Dipinto Di Blu) – 3:12 (testo: Domenico Modugno e Franco Migliacci – musica: Domenico Modugno; edizioni musicali EMI United) – prodotto da David Bowie e Erdal Kizilcay
  14. Clive Langer – Napoli (Clive Langer e Julien Temple; edizioni musicali Warner Chappell, The Pollyanna Music And Film, Virgin Records)
  15. Jonas – Little Cat (You've Never Had It So Good) – 2:16 (Nick Lowe; edizioni musicali Plangent Visions)
  16. Gil Evans – Better Git It In Your Soul (The Hot And The Cool) – 1:47 (Charles Mingus; edizioni musicali Jazz Workshop) – arrangiato da Gil Evans
  17. Smiley Culture – So What – 4:14 (testo: Smiley Culture – musica: Miles Davis; edizioni musicali Jazz Horn Music, The Pollyanna Music And Film, Virgin Records)
  18. Gil Evans – Absolute Beginners (Refrain) – 1:36 (David Bowie; edizioni musicali EMI) – arrangiato da Gil Evans

Artist

David Bowie (IPA/ˈdeɪvɪd ˈboʊ.iː/), pseudonimo di David Robert Jones (Londra8 gennaio 1947 – New York10 gennaio 2016), è stato un cantautoreattore e pittore britannico. È stato uno dei personaggi più poliedrici, importanti e influenti della scena pop e rock mondiale per circa cinque decenni. Fu amato dalla maggior parte della critica musicale e dai suoi stessi colleghi musicisti per l'inventiva, la capacità di spaziare fra innumerevoli generi musicali e di reinventarsi musicalmente come icona globale.

La passione per la musica portò Bowie a imparare a suonare il sassofono quando era ancora giovanissimo. Dopo aver partecipato alla formazione di varie band, raggiunse il successo da solista nei primi anni settanta, attraversando cinque decenni di musica rock e conquistandosi la fama di inventore del glam rock.

Alter Ego

La sua natura poliedrica e camaleontica lo portò a reinventare nel tempo il proprio stile e la propria immagine, creando numerosi alter ego come Ziggy Stardust, Aladdin SaneMajor Tom, Halloween Jack, The Thin White Duke e Nathan Adler.

Significative e proficue sono state le collaborazioni con Tony Visconti e Brian Eno, altro reduce con i Roxy Music dal glam rock dei primi settanta, con i quali instaurò una solida e profonda amicizia che durò svariati anni.

Con circa 150 milioni di album venduti in vita, David Bowie figura tra gli artisti con il maggior numero di vendite secondo la World's best selling music artists e nel 2007 fu indicato dalla rivista Forbes come il quarto cantante più ricco al mondo.

Nel 2008 fu inserito al 23º posto nella lista dei 100 migliori cantanti secondo Rolling Stone, che ha individuato tra i suoi migliori brani Life on Mars?Space OddityFame e "Heroes". Inoltre ben 6 dei suoi album sono inseriti nella lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone.

Pur non essendo le sue attività principali, Bowie si dedicò anche alla pittura e al cinema, lavorando con registi come Martin ScorseseDavid Lynch e Christopher Nolan. Tra i vari film in cui recitò, vi sono L'uomo che cadde sulla TerraFuryoMiriam si sveglia a mezzanotteAbsolute BeginnersLabyrinthBasquiat e The Prestige.

Nel 2019 Bowie è stato nominato «il più grande entertainer del ventesimo secolo» tramite un sondaggio condotto da BBC Two.

La morte

Secondo quanto affermato dal produttore Tony Visconti durante un'intervista concessa ad RS America, Bowie avrebbe tratto ispirazione dall'album To Pimp a Butterfly del rapper Kendrick Lamar e subìto l'influenza di gruppi alternative rock come i Death Grips.

Visconti avrebbe inoltre dichiarato la vera natura della gran parte dei testi dei brani inediti contenuti in Blackstar, i quali farebbero riferimento alla malattia di Bowie e all'eventualità di una morte imminente, tanto da portare il pubblico a concepire l'intero progetto come il suo testamento spirituale, una sorta di ultimo commiato al suo pubblico.

(EN)«He always did what he wanted to do. And he wanted to do it his way and he wanted to do it the best way. His death was no different from his life - a work of Art. He made Blackstar for us, his parting gift. I knew for a year this was the way it would be. I wasn't, however, prepared for it. He was an extraordinary man, full of love and life. He will always be with us. For now, it is appropriate to cry.» (IT)«Ha sempre fatto quello che voleva. E voleva farlo a modo suo, e voleva farlo al meglio. La sua morte non è stata diversa dalla sua vita: un'opera d'arte. Ha fatto Blackstar per noi, è stato il suo regalo di addio. Sapevo da un anno che sarebbe andata così. Non ero preparato, però. È stato un uomo straordinario, pieno di amore e di vita. Sarà sempre con noi. Per ora, possiamo solo piangere.»
(Tony Visconti)

Mick Jagger ha ricordato a nome dei Rolling Stones su Twitter quello che Bowie fu per lui e per il gruppo: un uomo "meraviglioso e gentile":

«Siamo profondamente rattristati nell'apprendere della morte del nostro caro amico David Bowie. Non solo era un uomo meraviglioso e gentile ma era un artista straordinario, "the true original".»

Video

Lyrics

I've nothing much to offer
There’s nothing much to take
I'm an absolute beginner
And I’m absolutely sane
As long as we're together
The rest can go to hell
I absolutely love you
But we’re absolute beginners
With eyes completely open
But nervous all the same

(chorus)
If our love song
Could fly over mountains
Could laugh at the ocean
(2nd time)sail over heartaches
Just like the films
There's no reason
To feel all the hard times
To lay down the hard lines
It’s absolutely true

Nothing much could happen
Nothing we can't shake
Oh we're absolute beginners
With nothing much at stake
As long as you're still smiling
There's nothing more I need
I absolutely love you
But we're absolute beginners
But if my love is your love
We're certain to succeed

(chorus)

Testo

Non ho molto da offrire
Non c'è molto altro da prendere
Sono un debuttante assoluto
E sono perfettamente equilibrato
Fintanto che stiamo insieme
Il resto può andare al diavolo
Io ti amo davvero
Ma siamo dei principianti assoluti
Con occhi ben aperti
Ma ugualmente nervosi

(rit.)
Se la nostra canzone d'amore
Potesse volare oltre le montagne
Potesse ridere degli oceani
(2° volta) navigare oltre i cuori infranti
Proprio come nei film
Non c'è motivo
Per vivere tutti i momenti difficili
Per scardinare le regole incrollabili
È decisamente vero

Non può succedere molto
Niente che non si possa superare
Siamo dei veri e propri principianti
Senza una grande posta in gioco
Fintanto che continui a sorridere
Non ho bisogno di nient'altro
Ti amo profondamente
Ma siamo principianti veri
Ma se il mio amore è il tuo amore
Riusciremo sicuramente a vincere.

(rit.)

Live 2000

2000 Live

Live 2002