Jefferson Airplane – Somebody To Love

Jefferson Airplane - Somebody To Love

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Jefferson Airplane - Somebody To Love

Song

Somebody to Love è un brano musicale rock psichedelico pubblicato come singolo dai Jefferson Airplane nel 1967, contenuto nell'album Surrealistic Pillow.

Origine e storia

Il brano, scritto da Darby Slick, originariamente fu interpretato dai The Great Society, band in cui militava Grace Slick prima di entrare nei Jefferson Airplane. Inedita, fino a quel momento, la commistione tra musica folk e rock psichedelico che poi sarà una costante nelle composizioni della band.

Registrazione

Quando Grace Slick entrò nei Jefferson Airplane, portò la canzone con lei, presentandola agli altri nel corso delle sessioni di Surrealistic Pillow, insieme a una sua composizione dal titolo White Rabbit. Successivamente, la versione del pezzo degli Airplane, molto più grintosa rispetto all'originale divenne il primo grande successo della band, raggiungendo la posizione numero 5 nella classifica statunitense Billboard Hot 100.

Somebody to Love fu anche uno dei primi successi provenienti dalla scena rock alternativa della West Coast.

L'esecuzione originale della Slick della canzone nella versione dei The Great Society è più sommessa, mentre la versione dei Jefferson Airplane è molto più graffiante in frasi quali «Your mind is so full of red» e «Your friends, baby, they treat you like a guest».

Il testo è cantato in seconda persona, con ogni strofa da due versi e il ritornello che ripete il titolo, con piccole variazioni quali: «... / Don't you need somebody to love? / Wouldn't you love somebody to love? / ... » Come anche le altre canzoni dell'album, Somebody to Love risultò essere una dichiarazione di esistenza da parte della comunità hippy di Haight-Ashbury al resto degli Stati Uniti.


Album

Surrealistic Pillow è il secondo album in studio dei Jefferson Airplane pubblicato dalla RCA Victor nel febbraio del 1967.

Il disco

Il batterista Skip Spence lasciò il gruppo nel 1966 dopo la realizzazione del primo album Jefferson Airplane Takes Off e fu sostituito da Spencer Dryden, musicista di formazione jazz. Nell'ottobre dello stesso anno anche la cantante Signe Toly Anderson fu sostituita da Grace Slick completando quella che è considerata la formazione classica dei Jefferson Airplane.

La nuova formazione entrò in sala di incisione a Los Angeles per registrare in poche sessioni i brani del nuovo disco dalla fine dell'ottobre fino alla fine di novembre del 1966. Surrealistic Pillow fu pubblicato nel febbraio del 1967.

Grace Slick proveniva dai Great Society, gruppo di San Francisco appena scioltosi che prendeva come modello proprio i primi Jefferson Airplane e che li aveva accompagnati in molti show durante il 1966. Entrando negli Airplane, la cantante portò in dote due brani del vecchio gruppo.

Somebody to Love era una canzone scritta da Darby Slick, leader dei Great Society e cognato di Grace (che era sposata all'epoca con il batterista Jerry Slick). White Rabbit era invece una sua composizione ispirata al Bolero di Ravel e alla favola di Alice nel paese delle meraviglie.

LSD

Entrambe le canzoni sono collegate all'esperienza dell'uso di droga, in particolare LSD, che iniziava a circolare liberamente negli ambienti musicali di San Francisco.

Fu proprio grazie a questi due brani che i Jefferson Airplane ottennero un grande successo commerciale. Somebody to Love raggiunse la posizione nº5 della classifica dei singoli, seguito poco dopo da White Rabbit che arrivò fino alla posizione nº8.

L'album, trascinato dalle due hit, conquistò in agosto il terzo posto della classifica degli LP più venduti secondo Billboard, aggiudicandosi il disco d'oro e rimanendo in classifica per più di un anno vendendo un milione e mezzo di copie, primo grande successo di una band della nascente scena musicale di San Francisco.

Il disco combinava in maniera originale il folk rock degli inizi con la psichedelia, in linea con i tempi e con coloro che per primi avevano sperimentato tale commistione come i Byrds e i Mamas & Papas e in parte Bob Dylan che rimaneva comunque l'ispiratore della maggioranza dei musicisti folk dell'epoca.

Grazie a Surrelistic Pillow e al risalto ottenuto dai Jefferson Airplane, il movimento di stile bohémien nato dalla Beat Generation negli anni cinquanta e sviluppatosi poi durante gli anni sessanta nel fenomeno della controcultura hippie di Haight-Ashbury, fu maggiormente conosciuto fuori dei confini della città californiana.

San Francisco

Nel gennaio del 1967, subito prima della pubblicazione di Surrealistic Pillow, i Jefferson Airplane, insieme ad altri gruppi di San Francisco come i Grateful Dead e i Quicksilver Messenger Service, parteciparono all'happening Human Be-In, preludio alla Summer of Love, il fenomeno che quell'anno fece diventare la città della baia la capitale mondiale del movimento hippie.

Il leader dei Greateful Dead Jerry Garcia, forse il personaggio più influente della scena musicale di San Francisco, partecipò alla registrazione del disco e ne suggerì il titolo: ascoltando le canzoni in sala di incisione affermò che «suonava surreale come un cuscino».

Per problemi contrattuali non fu accreditato come musicista sulla copertina dove è invece indicato come «musical and spiritual adviser» cosa che comunque sottolinea la grande importanza che ebbe nella realizzazione dell'album. Il produttore del disco Rick Jarrard ha negato che Garcia abbia partecipato alle registrazioni.

La sua presenza è invece accreditata dalla casa discografica RCA e nelle note della compilation Flight Log e in quelle del cofanetto antologico Jefferson Airplane Loves You.

La copertina del disco fu realizzata dal fotografo di San Francisco Herb Greene, autore di molte famose fotografie alle stelle del rock degli anni sessanta.

Versioni

Surrealistic Pillow fu mixato sia in versione stereo che mono e fu pubblicato e successivamente ristampato in entrambe le versioni. Il disco fu pubblicato su CD nel 1987. La RCA Records ha prodotto nel 1995 una riedizione dell'album contenente entrambe le versioni mono e stereo nella sua serie di dischi di prestigio realizzati con la tecnica Gold CD. Anche il cofanetto antologico Ignition del 2001 contiene l'album in entrambe le versioni.

Nel 2003 è stata pubblicata dalla BMG Heritage una edizione contenente alcune tracce aggiuntive provenienti dalle session del 1966 e le versioni monofoniche originali pubblicate su 45 giri di Somebody to Love e White Rabbit.

Nel 2003 Surrealistic Pillow è stato inserito nella lista dei 500 migliori album secondo Rolling Stone alla posizione nº146.


Artist

Jefferson Airplane sono stati un gruppo rock statunitense di San Francisco formatosi nel 1965, pionieri della controcultura statunitense "bandiera" della fiorente scena musicale psichedelica che si sviluppò a San Francisco verso la metà degli anni sessanta.

Tra i gruppi locali di quel periodo, i Jefferson Airplane furono i primi a esibirsi in uno dei "concerti dance" organizzati dal grafico Alton Kelley alla Longshoreman's Hall nell'ottobre 1965; furono i primi inoltre a firmare un contratto discografico con un'importante etichetta, i primi ad apparire in una trasmissione televisiva in onda su scala nazionale, i primi a raggiungere record di vendite e i primi ad andare in tour nella costa atlantica degli Stati Uniti e in Europa.

Durante i tardi anni sessanta i concerti dei Jefferson Airplane furono tra quelli più seguiti al mondo, i loro album ebbero vendite considerevoli, entrarono due volte nella Top 10 Hits per i singoli e in altre occasioni nella Top 20 per gli album, e il loro LP Surrealistic Pillow del 1967 è considerato uno degli album chiave del movimento psichedelico e della cosiddetta "Summer of Love".

Suonarono ai tre principali festival rock di fine anni sessanta – Monterey (1967), Woodstock (1969) e Altamont (1969) – oltre ad essere presenti ai primi due festival dell'Isola di Wight.

Jefferson Airplane - Somebody To Love

Video

Lyrics

When the truth is found to be lies
And all the joy within you dies

(chorus)
Don’t you want somebody to love, don’t you
Need somebody to love, wouldn’t you
Love somebody to love, you better
Find somebody to love

When the garden flowers
Baby are dead, yes and
Your mind, your mind is so full of red

(chorus)

Your eyes, I say your eyes may look like his
Yeah, but in your head, baby
I’m afraid you don’t know where it is

(chorus)

Tears are running down and down and down your breast
And your friends, baby
They treat you like a guest

(chorus)

Testo

Quando si scopre che la verità è una menzogna
e tutta la gioia che è in te muore

(rit.)
Non vuoi qualcuno da amare?
non avresti bisogno di amore?
Amare qualcuno da amare, faresti bene
a trovare qualcuno da amare

Quando i fiori del giardino
sono appassiti, si e
la tua mente è piena di rosso

(rit.)

I tuoi occhi, dico che i tuoi occhi potrebbero assomigliare ai suoi
ma nella tua testa
temo che non sai dove sia

(rit.)

Le lacrime corrono giù sul tuo petto
e i tuoi amici
Ti trattano come un ospite

(rit.)




Live 1967




Live 1967




TV