Suggestions

Kyuss – Space Cadet

Kyuss - Space Cadet

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Kyuss - Space Cadet

Album

Welcome to Sky Valley è il terzo album dei Kyuss, prodotto dalla Elektra Records. Dopo il successo avuto con il precedente Blues for the Red Sun, i Kyuss passano dalla piccola casa discografica Dali Records, ad una major, la Elektra Records.

I 10 brani presenti sono divisi in 3 "suite" che mostrano tutta la gamma creativa della band, che spazia dal metal alla psichedelia, coinvolgendo altri stili. La prima delle 3 "suite" è costituita dai brani GardeniaAsteroid e Supa scoopa and mighty scoop.

Nella seconda "suite" trovano posto la granitica 100 degrees, e due canzoni abbastanza atipiche per il suono dei Kyuss, Space cadet e Demon cleaner (brano ripreso varie volte dal gruppo dei Tool in concerto insieme al bassista Scott Reeder). La terza e ultima "suite" è formata da OdysseyConan TroutmanN.O., e la quasi totalmente strumentale Whitewater.


Artist

Kyuss sono un gruppo musicale statunitense formatosi alla fine degli anni ottanta a Palm Desert, nel sud della California, considerato tra i pionieri dello stoner rock. Si sono sciolti nel 1997. Nel 2010 hanno effettuato una riunione con il nome di Kyuss Lives!. Nel 2013 il gruppo ha cambiato nome in Vista Chino.

Fan Video

Lyrics

I'm standing alone on the cliffs of the world
No one ever tends to me
Sitting alone, covered in rays
Some things are so my mind can breath

Waiting is hard, fucking takes so long
Draped in sun, hands in sand
Earth acid cleanses me, cleanses me clean
But the world it never comes

It never comes (x3)

I lay on my side in the edge of the room
She never expects anything from me
When all the days, the days of the year
I know I miss that part of me

Waiting is hard, fucking takes so long
Draped in sun, hands in sand
Earth acid cleanses me, cleanses me clean
But the world it never comes

It never comes (x5)

Testo

Sono in piedi da solo sulle scogliere del mondo
Nessuno mi tende mai verso di me
Seduto da solo, coperto di raggi
Alcune cose sono così che la mia mente possa respirare

L'attesa è dura, si impiega fottutamente così tanto tempo
Drappeggiato al sole, mani nella sabbia
L'acido terrestre mi purifica, mi purifica
Ma il mondo non arriva mai

Non arriva mai (x3)

Mi distesi su un fianco sul bordo della stanza
Non si aspetta mai niente da me
Quando tutti i giorni, i giorni dell'anno
So che mi manca quella parte di me

L'attesa è dura, si impiega fottutamente così tanto tempo
Drappeggiato al sole, mani nella sabbia
L'acido terrestre mi purifica, mi purifica
Ma il mondo non arriva mai

Non arriva mai (x5)

Audio

John Garcia

Carmelo Pipitone