Suggestions

Marta Sui Tubi – Perchè Non Pesi Niente

Marta Sui Tubi - Giovanni Gulino - Carmelo Pipitone - Perchè Non Pesi Niente

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Marta Sui Tubi - Perchè Non Pesi Niente

Song

Giovanni Gulino su Perchè Non Pesi Niente:

"Inizialmente Fabio Luongo, che è un caro amico dei Marta, aveva intenzioni diverse dalle nostre, pensava ad un video in grande stile, una super produzione. Dopo averlo preso in giro per quest'idea, l'abbiamo portato con noi a Poggio Reale, un paese vicino a casa nostra, in Sicilia.

Poggio Reale è stato abbandonato dopo il terremoto del '69: qui dopo aver ottenuto il permesso dal Comune abbiamo realizzato il video in due giorni. E' stato molto bello, l'ennesima occasione per stare tra amici, ogni sera vino e chiacchiere.

Pensa che Fabio è studente al DAMS di Bologna e ha portato i nostri video come tesi di laurea. Con pochissimo materiale ha creato video fantastici, è un vero talento. Questo è il suo grande merito."


Album

C'è gente che deve dormire è un album del gruppo italiano dei Marta sui Tubi, pubblicato nel 2005 dalla Eclectic Circus Records.

Dall'album sono stati estratti i singoli Perché non pesi nienteL'abbandono e Via Dante.


Artist

Marta sui Tubi sono una band folk rock italiana, formatasi nel 2002.

Esordi

I Marta sui Tubi sono un progetto nato quando Giovanni Gulino (già voce dei Mama Kin Band prima e degli Use And Abuse poi) e Carmelo Pipitone (già voce e chitarra dei RYM), rispettivamente di Marsala e Petrosino, vengono a conoscenza dei rispettivi progetti acustici scambiandosi dei demo nell'estate del 2002, e decidono di fare musica assieme.

Nell'autunno dello stesso anno il duo si trasferisce a Bologna. Nella città emiliana danno vita ai Marta sui Tubi, gruppo che si basa su due voci e una chitarra acustica. Il repertorio è molto vario, si parte da varie cover che spaziano da Jeff Buckley fino a Bugo, aggiungendo a queste una trentina di canzoni inedite.

Continuano a suonare per tutta la stagione fredda nei pub bolognesi, riuscendo ad attirare sempre più pubblico e diventando un vero e proprio fenomeno underground. Nel frattempo scrivono nuove canzoni che man mano propongono alla gente che va a vederli.

Nel gennaio 2003 i Marta sui Tubi registrano un demo con un solo microfono, 11 canzoni per farsi conoscere da produttori e case discografiche. Fabio Magistrali, produttore di molti artisti tra cui anche il già citato Bugo, ascolta il demo e accetta subito il ruolo di produttore artistico per la band.

Muscoli e dei

L'album di esordio della band, Muscoli e dei, viene pubblicato nel 2003 da Eclectic Circus Records. Da questo disco verranno estratti i singoli Stitichezza cronica e Vecchi difetti. In un'intervista i Marta sui tubi hanno dichiarato "Muscoli e dei ha rappresentato una scoperta di noi stessi. Abbiamo capito che avremmo potuto cambiare vita, rendendo la musica un lavoro."

Nel 2004 entra a far parte del gruppo il batterista Ivan Paolini. Nello stesso anno la band ha vinto il Premio del Meeting delle etichette indipendenti come " miglior gruppo indipendente italiano".

Video

Testo

(Guardami, Spingimi,
Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami, Spingimi,
Come Chi mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda)

Guardami, Spingimi,
Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami, Spingimi,
Come Chi mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda

Quello Che Fotte La Cosa
Più Semplicemente Umana
Lasciare Il Controllo Del Male,
Le Reti, Le Diete,
e se è il caso di perdere Parti di Se

Goditi i Tuoi Lividi, i tuoi brividi
e poi specchiati
Altalene che restano ferme a metà
Perchè Non Pesi Niente

Basta Star Bene
Per Non Stare Male,
Bene o male, Bene
La Voglia di farlo
bene o male, bene
ma solo da quando
sono stato male, vabbene
da quando sono di qua
Forse Lo Sognerò

Piuttosto:
Guardami, Spingimi,
Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda,
Spingimi, Guardami, Spingimi,
Come Chi mi Guarda,
Spingimi, Guardami,
Spingi Come Chi Mi Guarda

Guarda Che A Volte La Cosa
Più Semplicemente Umana
Lasciare Il Controllo Del Male,
Le Reti, Le Diete,
e se è il caso di perdere Parti di Se

Non ho Pianto
Questo è Certo
Ma era un sogno
Ho un ricordo:

Caro Marco,
ti scrivo dal profondo del mare,
nascosto dentro un giardino di Corallo
a riparo dagli squali
ma invisibile per le sirene
Quando Ne Ho Voglia
Alzo gli Occhi e Guardo Il Sole
attraverso un milione
di miliardi
di metri cubi d'acqua
e finalmente
Non Mi Bruciano più gli Occhi

Live

Live Circolo Degli Artisti

Ideal

alcuni estratti sono presi da Wikipedia - alcuni testi sono presi da angolotesti e da testicanzoni di MTV