Suggestions

Placebo – Bosco

Placebo - Bosco

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Placebo - Bosco

Song

About Bosco

" Bosco " already means more to me than any other songs . It is a piano - dominated song and completely uncharacteristic of us . When we wrote the play, we thought no intention of doing another album. This gives the number a very special touch , a special note. The song was such a peaceful place once on a placebo album place, I never would have thought a few years ago.

Stefan Olsdal, Nachrichten

" Bosco " is about alcoholism ...

Bosco is a very sad song , tragic, the devastating effect of addiction on a relationship. This song makes me cry. This is one of the most honest and vulnerable song in our career. We managed to create a song that can exist outside the context of Placebo.

Brian Molko, Le Soir

"It is probably the most honest I have ever been in a song. It's a process of catharsis and absolutely and very much directed at one person in particular.

"You can write as many songs as you want to make amends to people you have hurt in your life but truthfully, the only amends that count is the living amend. It's how you behave in the future."

Brian Molko, News.com.au

The most touching song is " Bosco " . Who is the dedicated ?
This is my apology to an entire special person who shall remain nameless but . I'm in all honesty, there's no story and no narrator . Therefore, it is still very difficult for me to hear " Bosco " without tears get me in the eye.

Brian Molko, Kurier


Album

Loud Like Love è il settimo album in studio del gruppo musicale britannico Placebo, pubblicato il 16 settembre 2013 dalla Vertigo Records.


Artist

Placebo sono un gruppo musicale britannico formato da Brian Molko (voce e chitarra) e da Stefan Olsdal (basso, chitarra e tastiera).

Dal 1994 hanno venduto oltre 11 milioni di dischi.

Sono noti per aver portato avanti uno stile musicale molto variegato, che ha saputo spaziare dal britpop al post-grunge, passando per neo-glam, punk rock e diverse sperimentazioni elettroniche; in particolare, nei primi album uniscono glam rock a forti sonorità punk.

Storia del gruppo

Potenzialmente, la storia dei Placebo sarebbe potuta iniziare in Lussemburgo, dove Brian Molko e Stefan Olsdal frequentano una prestigiosa scuola, l'American School of Luxemburg: in quel frangente però i due, che si conoscono quando hanno rispettivamente 13 e 11 anni, non instaurano alcun rapporto di amicizia.

Successivamente Brian, dopo il diploma, si trasferisce a Londra per frequentare il Goldsmith's College con lo scopo di coltivare la sua passione per il teatro, mentre Stefan Olsdal segue i suoi genitori prima in Svezia e poi in Inghilterra dove studia chitarra al Musicians Institute nell'East End della capitale.

È per pura coincidenza che i due, dopo alcuni anni, si rincontrano alla stazione della metropolitana di South Kensington. Questo incontro segna l'inizio della storia dei Placebo perché, proprio quel giorno, Brian deve esibirsi in un pub, accompagnato da un batterista con cui occasionalmente collabora, Steve Hewitt.

Stefan è presente tra il pubblico di quel concerto e, rimasto colpito dalla voce e dal modo di suonare di Brian, decide immediatamente di proporgli una collaborazione. Al progetto partecipa anche Steve che, sebbene faccia parte di un'altra band (i Breed), riesce comunque a partecipare alla registrazione di alcuni demo. Malgrado Molko e Olsdal vogliano Hewitt come batterista del loro gruppo, quest'ultimo sceglie di tornare alla sua band precedente.

A causa di tale decisione, Olsdal chiama un suo amico svedese, Robert Schultzberg, che si trova già a Londra per studiare musica. Dopo l'arrivo di Robert nella band, i tre decidono di chiamarsi "Placebo". Il loro nome deriva dal concetto medico di placebo: la band lo scelse proprio pensando a "qualcosa che tu credi ti faccia sentire meglio".

Video

Lyrics

I love you more than any man
But something's getting in the way
I do you harm because I can
For the second time today
Victims we are not of happenstance
But you're a victim all the same
Stuck inside a circumstance
With your confusion and your blame

And when I get drunk
You take me home and keep me safe from harm
When I get drunk, you take me home

I ask you for another second chance
But then I drink it all away
And I get bellicose when you react
For the frustration and dismay
I was so delicate when we began
So tender when I spoke your name
But now I'm nothing but a partisan
To my compulsion and my shame

And when I get drunk
You take me home and keep me safe from harm
When I get drunk, you take me home

You know, I'm grateful, I appreciate
But in fact, it's baleful how I suck you dry
How I suck you dry (x6)

I love you more than any man
But I seem to lay it all to waste
I do you harm because I can
With a joke in questionable taste
I've such duplicity at my command
So I keep on lying to your face
Then I run away to wonderland
And disappear without trace

When I get drunk
You take me home and keep me safe from harm
When I get drunk, you take me home

You know, I'm grateful, I appreciate
But in fact, it's baleful how I suck you dry
How I suck you dry (x6)

Testo

Ti amo più di ogni altro uomo
Ma qualcosa si sta mettendo in mezzo
Ti faccio del male perché posso
Per la seconda volta oggi
Vittime di cui non siamo casuali
Ma sei comunque una vittima
Bloccato in una circostanza
Con la tua confusione e la tua colpa

E quando mi ubriaco
Mi porti a casa e mi tieni al sicuro dai pericoli
Quando mi ubriaco, mi porti a casa

Ti chiedo un'altra seconda possibilità
Ma poi bevo tutto via
E ricevo il bellicosio quando reagisci
Per la frustrazione e lo sgomento
Ero così delicato quando abbiamo iniziato
Così tenero quando ho pronunciato il tuo nome
Ma ora non sono altro che un partigiano
Con mia coazione e la mia vergogna

E quando mi ubriaco
Mi porti a casa e mi tieni al sicuro dai pericoli
Quando mi ubriaco, mi porti a casa

Sai, ti sono grato, lo apprezzo
Ma in effetti, è dannoso il modo in cui ti porto alla rovina
Il modo in cui ti porto alla rovina (x6)

Ti amo più di ogni altro uomo
Ma mi sembra di perdere tutto
Ti faccio del male perché posso
Con uno scherzo di gusto discutibile
Ho una tale doppiezza al mio comando
Quindi continuo a mentirti in faccia
Quindi scappo nel paese delle meraviglie
E scompare senza lasciare traccia

Quando mi ubriaco
Mi porti a casa e mi tieni al sicuro dai pericoli
Quando mi ubriaco, mi porti a casa

Sai, ti sono grato, lo apprezzo
Ma in effetti, è dannoso il modo in cui ti porto alla rovina
Il modo in cui ti porto alla rovina (x6)

Video

Unplugged

Full Concert

alcuni estratti sono presi da Wikipedia - alcuni testi sono presi da testicanzoni di MTV