Suggestions

The Smashing Pumpkins – 1979

The Smashing Pumpkins - 1979

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




The Smashing Pumpkins - 1979

Song

1979 è il secondo singolo del gruppo alternative rock statunitense The Smashing Pumpkins, estratto dal doppio album Mellon Collie and the Infinite Sadness del 1995.

Il brano

Scritto dal leader del gruppo Billy Corgan, presenta loop e sample insoliti rispetto ai brani precedenti dei Pumpkins. Questo brano venne concepito durante il tour di Siamese Dream, e nella sua versione originale rischiò di essere escluso dall'album. Tuttavia Corgan volle terminare il pezzo che piacque immediatamente ai produttori. Secondo Corgan è il brano più personalmente rappresentativo dell'album, infatti tratta della sua transizione all'età adulta avvenuta nel 1979 quando aveva 12 anni.

In un'intervista su Spin del 1996 Corgan ha affermato che 1979 era l'unica indicazione su come sarebbe stato il sound del prossimo album dei Pumpkins.

(EN)«something that combines technology, and a rock sensibility, and pop, and whatever, and hopefully clicks. Between 'Bullet with Butterfly Wings' and '1979' you have the bookends of Mellon Collie and the Infinite Sadness. You've literally [heard] the end of the rock thing, and the beginning of the new thing» (IT)«qualcosa che combina la tecnologia, e una sensibilità rock, e pop, e qualunque, e fortunatamente va d'accordo. Tra Bullet with Butterfly Wings e 1979 avete gli estremi di Mellon Collie and the Infinite Sadness. Avete letteralmente ascoltato la fine delle cose rock e l'inizio della cose nuove»
(Billy Corgan, Spin)
Video

Il video fu diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris che con i Pumpkins in precedenza girarono anche il video di Rocket. In seguito collaboreranno ancora con la band di Chicago con i video di Tonight, TonightThe End Is the Beginning Is the End e Perfect, avendo anche la produzione esecutiva di Thirty-Three.

Il video elabora un concetto di noia adolescenziale elaborato dal leader del gruppo Billy Corgan che è il più assiduo nel comparire nel video. Nello stesso, si vuole rappresentare il suburbio di Chicago, ma è stato girato in California. Esso tra l'altro, fu girato due volte. I nastri originali infatti, a causa di un incidente andarono perduti.

Il video di Perfect, singolo successivo della band estratto da Adore e girato dagli stessi registi, è il seguito della storia mostrata in questo video.


Album

Mellon Collie and the Infinite Sadness è un album del gruppo alternative rock statunitense The Smashing Pumpkins, pubblicato nel 1995 da Virgin Records.

È un album doppio diviso in 2 parti da 14 pezzi ciascuna. Assieme al precedente, Siamese Dream, è considerato dalla critica uno dei capolavori della band, nonché tra i dischi più importanti usciti in ambito rock negli anni novanta. Ad oltre 20 anni dalla pubblicazione il disco ha venduto oltre 10 milioni di copie nei soli Stati Uniti. Tale risultato ne fa il maggior successo discografico della band.

Il disco

Lo scorrere delle tracce dell'album accompagna il trascorrere di una giornata-tipo di un giovane, partendo dall'alba al tramonto prima (Dawn to Dusk) passando dal crepuscolo alla notte stellata poi (Twilight to Starlight). Le liriche sono un classico esempio dal tipico pessimismo giovanile che negli anni '90 caratterizzò quasi tutti i lavori dell'ondata delle grunge bands.

L'album verrà giudicato come un compendio di 40 anni di rock, evidente anche nei suoi acclamati singoli, partendo dal pop di 1979, all'orchestrale Tonight, Tonight, il violento grunge di Bullet with Butterfly Wings e il martellante riff di sabbathiana memoria di Zero, per finire con l'ultimo singolo Thirty-Three, una ballata che anticipa già le sonorità più intime ed elettroniche del successivo lavoro Adore.

Le altre tracce vedono il gruppo (in realtà il compositore principale era il solo Corgan) cimentarsi con una versione aggiornata del prog-rock (Porcelina of the Vast Oceans e Thru the Eyes of Ruby) che invoca misteriose figure immaginarie, brani più vicini alla psichedelia dei primi Pink Floyd in Cupid De Locke e We Only Come out at Night, furiosi brani tra hard-rock, punk e metal e dolci ballate mid-tempo che strizzano l'occhio ai Beatles.

L'album ha raggiunto il 1º posto nella classifica Billboard 200 negli Stati Uniti e il 4º posto nella UK Album Chart nel Regno Unito nel 1995. La rivista Rolling Stone l'ha inserito al 487º posto della sua lista dei 500 migliori album.

Copertina

La foto di copertina del disco è ispirata a due dipinti, a Santa Caterina d'Alessandria di Raffaello, per il corpo e a La fedeltà di Jean-Baptiste Greuze, per il volto. John Craig, artista nativo di Richmond e autore dell'artwork lavorò a diversi progetti basandosi sulle indicazioni che Corgan gli trasmetteva via fax.

Le altre illustrazioni non furono scelte per l'immagine di copertina, compaiono comunque nelle pagine interne del "booklet" e nel retrocopertina. Nel 2012, in occasione della pubblicazione dell'edizione deluxe dell'album, Craig realizzò una nuova copertina partendo da quella originale e presentando altri elementi nel paesaggio.


Artist

Gli Smashing Pumpkins sono un gruppo musicale alternative rock statunitense formatosi a Chicago nel 1988.

La band nasce dall'idea di Billy Corgan (voce e chitarra) e James Iha (chitarra), all'epoca due ragazzi appassionati principalmente di musica hard rock, new-wave e psichedelica. A una prima formazione chitarra elettrica/batteria, si aggiunge poi la bassista D'arcy Wretzky e successivamente il batterista Jimmy Chamberlin, dopo gli inizi con batteria elettronica.

Sono considerati una delle band più importanti degli anni novanta. Il gruppo ha raggiunto il picco della popolarità internazionale tra il 1995 e il 1997 in seguito alla realizzazione del doppio concept album Mellon Collie and the Infinite Sadness.

Video

Lyrics

Shakedown 1979
Cool kids never have the time
On a live wire right up off the street
You and I should meet
June bug skipping like a stone
With the headlights pointed at the dawn
We were sure we'd never see an end to it all

And I don't even care to shake these zipper blues
And we don't know just where our bones will rest
To dust, I guess; forgotten and absorbed
To the earth below

(...)
Double cross the vacant and the bored
They're not sure just what we have in store

Morphine city slippin' dues down to see
That we don't even care as restless as we are
We feel the pull in the land of a thousand guilts
And poured cement, lamented and assured

To the lights and towns below
Faster than the speed of sound
Faster than we thought we'd go

Beneath the sound of hope
Justine never knew the rules
Hung down with the freaks and the ghouls
No apologies ever need be made

I know you better than you fake it to see
That we don't even care to shake these zipper blues
And we don't know just where our bones will rest
To dust, I guess; forgotten and absorbed
To the earth below
The street heats the urgency of now
As you see there's no one around

Testo

Ritorniamo al 1979
I ragazzi veri non hanno il tempo
Vivono su un filo proprio sulla strada
Tu ed io ci dovremmo incontrare
Un insetto d'estate che rimbalza come una pietra
Contro i fari puntati all'alba
Eravamo certi di non vedere una fine a tutto questo

E non me ne frega nulla di togliermi questi jeans con la cerniera
E noi non sappiamo nemmeno dove le nostre ossa riposeranno
Immagino che diventeranno polvere; dimenticate e assorbite
Nella terra qui sotto

(...)
Un misto di vuoto e noia
Loro non sono sicuri di quello che abbiamo dentro

La città di morfina che sta dormendo deve scendere a vedere
Che a noi non frega nulla di quanto siamo svegli
Noi sentiamo l'energia di questo posto dalle mille colpe
E dal cemento colato, compianti e sicuri

Verso le luci della città qui sotto
Più veloce della velocità del suono
Più veloce di quanto crediamo di poter andare

Sotto il suono della speranza
Justine non ha mai saputo le regole
Stava con tipi strani e crudeli
Non si dovevano cercare delle scuse

Ti conosco meglio di quanti tu faccia finta di sapere
Che a noi non frega nulla di toglierci questi jeans con la cerniera
E noi non sappiamo nemmeno dove le nostre ossa riposeranno
Immagino che diventeranno polvere; dimenticate e assorbite
Nella terra qui sotto
La strada si anima con l'insistenza del rumore
E come vedi non c'è nessuno in giro




Acoustic




Live 2018