The Zen Circus – Andate Tutti Affanculo

The Zen Circus - Andate Tutti Affanculo

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




The Zen Circus - Andate Tutti Affanculo

Album

Andate tutti affanculo è il sesto LP del gruppo indie rock Zen Circus, pubblicato da La Tempesta DischiUnhip Records e Infecta suoni ed affini l'11 settembre 2009.

Il disco

Il disco è stato anticipato dal brano Gente di merda presente all'interno della compilation Il paese è reale promossa dagli AfterhoursAndate tutti affanculo rappresenta il primo album interamente in italiano della band pisana, che in seguito al tour di 110 date per promuoverlo vincerà il premio del Mei come "migliore tour del 2010".

Considerato dalla critica come il più riuscito tra i loro dischi, è grazie a questo album che verranno consacrati come una delle band più rappresentative della nuova scena indie rock italiana.

Alternando invettiva e humour nero, i testi sono impregnati di anticlericalismo, nel tentativo dichiarato di descrivere l'Italia degli anni 2000, mentre le musiche si rifanno principalmente al punk e al folk con cui si sono ampiamente cimentati nei dischi precedenti, ai quali aggiungono l'esperienza tutta italiana di cantautori come Rino Gaetano, il primo Lucio Dalla e Piero Ciampi.

Il tema che lega i 10 brani dell'album è il qualunquismo. Il titolo è, secondo il gruppo, l'insulto più qualunquista che possa essere detto. Inoltre l'idea del titolo è nata in una data del tour di Villa Inferno.

Il titolo dell'album è stato scelto molti anni prima dell'uscita del disco. Infatti dopo che in numerose interviste fu chiesto al gruppo come mai non cantassero in italiano, la band decise che se mai avesse fatto un disco in italiano lo avrebbe intitolato "Andate tutti affanculo".

Per la canzone It's Paradise è stato girato un videoclip. La voce della canzone Vuoti a perdere è di Nada. Ragazza Eroina fa parte dell'album. Il finale della title track Andate Tutti Affanculo è composto da un audio estratto dal film spagnolo L'Eretica del 1975.

La copertina dell'album ritrae i tre componenti della band con la barba folta e alle loro spalle il Palazzo della Civiltà Italiana.


Artist

The Zen Circus sono un gruppo rock italiano composto da Andrea AppinoKarim QqruMassimiliano "Ufo" Schiavelli e Francesco Pellegrini ("Maestro Pellegrini"), fondato nel 1994 a Pisa dallo stesso Appino e da Marcello Bruzzi.

Il nome del gruppo fa riferimento a Zen Arcade e a Metal Circus, entrambi lavori pubblicati dal gruppo Hüsker Dü.

Audio

Testo

Ragazza di provincia, soubrette della sconfitta,
Una celebrità.
Porti giacche usate, le scarpe firmate
Con schifosa dignità.
Ballavi una canzone quando abitavi al circo zen.
Due passi da gigante, una giravolta col caschè.

Canti allegra a tempo, mi chiedo come fai
A non cadere mai.
L'avvenire è andato, ma i sogni del passato
Sono ancora tutti qua.
Porti addosso i segni, i segni più evidenti, ah.
Che i tuoi fallimenti stan tutti nei tuoi denti, ah.
Non c'è giorno banale per chi è nata male, ah.
Sei un essere speciale in un mondo animale, ah.

Ragazza indipendente nel dolce fare niente
Hai trovato identità.
Nulla di speciale, anche tu sei una banale,
Riposa, il giorno arriverà.
Qui c'è tanta gente bella e divertente, ah.
Nel tuo annaspare ci vedo una morale, ah.
Debole di cuore, infarto per amore, ah.
E non sai amare, hai troppo da sbagliare, ah.




L’Eretica




Live




Live 2019




Feat. Fast Animals and Slow Kids