Suggestions

Tre Allegri Ragazzi Morti – Il Principe In Bicicletta (La Canzone Della Cameriera)

Tre Allegri Ragazzi Morti - Il Principe In Bicicletta (La Canzone Della Cameriera)

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Tre Allegri Ragazzi Morti - Il Principe In Bicicletta (La Canzone Della Cameriera)

Song

Il Principe In Bicicletta (La Canzone Della Cameriera) è una canzone che ad ogni concerto Davide Toffolo dedica alle ragazze che almeno una volta nella vita ha fatto le cameriere.


Album

Il principe in bicicletta è il primo EP del gruppo musicale italiano Tre Allegri Ragazzi Morti, pubblicato il 31 ottobre 2000 da La Tempesta Dischi.


Artist

 

Tre Allegri Ragazzi Morti (spesso abbreviato in TARM) è un gruppo musicale formatosi nel 1994 a Pordenone.

Storia del gruppo

La maschera/teschio utilizzata durante i concerti

Il chitarrista e fumettista Davide Toffolo iniziò a suonare alla fine degli anni settanta quando Pordenone divenne una delle città più rilevanti per il punk rock italiano.

Questo grazie al movimento pordenonese The Great Complotto, dal quale usciranno una miriade di piccoli gruppi punk rock e new wave, che però avranno quasi tutti breve vita. Tra questi anche i Futuritmi (1983-1990), nella cui formazione, oltre a Toffolo, militava anche Gian Maria Accusani, leader dei Prozac+. Il gruppo partecipò anche al programma musicale pomeridiano D.O.C., di Renzo Arbore.

Inizi e prime produzioni

I Tre Allegri Ragazzi Morti nacquero nel 1994, in un clima particolarmente attivo, per iniziativa di Toffolo,del bassista Stefano Muzzin e di Luca Masseroni (in arte Luca Casta), ai quali si unirà per il singolo Si parte il bassista Enrico Molteni (all'epoca appena 18enne), che era tra gli spettatori dei primi concerti della band e che prende il posto del dimissionario Muzzin.

Tra il 1994 ed il 1996 realizzano tre dischi autoprodotti e pubblicati solo su cassetta (Mondo NaifAllegro Pogo Morto e Si Parte), che però vengono perlopiù ignorati dalla critica.

Nel 1997 uscì il primo LP del gruppo, Piccolo intervento a vivo, un album che unisce al suo interno registrazioni live di canzoni già presenti nelle precedenti pubblicazioni, e tracce in studio inedite.

L'album richiamò l'attenzione di alcune case editrici, tra cui la BMG Ricordi, che mise la band sotto contratto per il successivo LP, Mostri e normali. Con questo disco si fanno conoscere sulla scena musicale italiana, attraverso un particolare rock alternativo che mette in risalto l'attitudine e la secchezza nel tratteggiare musiche e testi prettamente punk, con influenze anche blues e indie rock statunitensi.

Audio

Testo

Sarà che lavori troppo
E che sorridi a tutti ma
Non ti ho mai vista così stanca e così logora

Sarà che sei da troppo in piedi
Dietro a un banco che non sa
Che ti eri preparata per l'università

Quell'idiota che ti guarda
Ha capito troppo già
Quel che vuole evidentemente è ciò che non avrà

Ma se vuoi farlo adesso
In qualunque posto sia
Anche se non ti vuol bene pretendi almeno che ci sia

A cavallo di una bici
Il tuo principe verrà
E se qualcos'altro vuoi lui te lo darà

Quell'idiota che ti guarda
Ha bevuto troppo già
Quel che vuole evidentemente è ciò che non avrà

Ma se vuoi farlo adesso
Con qualunque idiota sia
Anche se non ti vuol bene pretendi almeno che ci sia

A cavallo di una bici
Il tuo principe verrà
E se qualcos'altro vuoi lui te lo darà

A cavallo di una bici
Il tuo principe verrà
E se qualcos'altro vuoi lui te lo darà

Sarà che lavori troppo
E che sorridi a tutti ma
Non ti ho mai vista così bella e così comica




Live 2013




Live 2019




Live 2019




Live 2018