Vampire Weekend – Hannah Hunt

Vampire Weekend - Hannah Hunt

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Vampire Weekend - Hannah Hunt

Album

Modern Vampires of the City è il terzo album discografico in studio della band indie rock statunitense Vampire Weekend, uscito nel 2013 sotto contratto dalla XL Recordings. Hannah Hunt fa parte dell'album.

Il disco

Come l'album precedente, Contra è stato prodotto dal membro della band Rostam Batmanglij, insieme, per la prima volta, ad Ariel Rechtshaid. Il disco è stato registrato in diverse località: HollywoodNew YorkLos Angeles e Martha's Vineyard.

La copertina è una foto del 1966 scattata da Neal Boenzi a New York, in un giorno di particolare inquinamento.

Il disco ha debuttato direttamente alla prima posizione nella Billboard 200, vendendo circa 134.000 copie nella prima settimana. Nel Regno Unito, invece, ha debuttato alla posizione numero 3 della Official Albums Chart. Inoltre è entrato nella "Top 10" di molti altri Paesi: Australia (7), Belgio-Fiandre (5), Irlanda (2), Norvegia (2), Portogallo (4), Scozia (3).

Per Rolling Stone e Pitchfork si tratta del miglior album del 2013. Spin lo ha invece inserito al terzo posto della sua classifica dei migliori album dell'anno 2013, così come Stereogum. Nel dicembre 2013 il disco è stato nominato ai Grammy Awards 2014 nella categoria "Best Alternative Music Album", di cui è risultato vincitore.


Artist

Vampire Weekend sono un gruppo musicale indie rock statunitense, formatosi a New York nel 2006.

Il nome

Il nome Vampire Weekend deriva da un film amatoriale con questo nome, girato dal cantante Ezra Koenig.

Storia del gruppo

I membri della band si incontrano nella città di New York, dove frequentavano la Columbia University. Il loro primo demo fu auto-prodotto dopo la laurea mentre i componenti erano ancora impegnati coi rispettivi lavori a tempo pieno. Il cantante Ezra Koenig e il batterista Chris Tomson inizialmente collaborarono come membri del gruppo comedy rap L'Homme Run.

La band ha acquisito notorietà attraverso diversi blog, in particolare Stereogum. Nel 2007 la canzone dei Vampire Weekend Cape Cod Kwassa Kwassa raggiunge la 67ª posizione nella classifica delle migliori 100 canzoni dell'anno per la rivista Rolling Stone. A novembre 2007 vanno in tour nel Regno Unito con i The Shins.

Nel marzo 2008 sono dichiarati “miglior nuova band dell'anno” dalla rivista Spin e sono l'unica band ad apparire nella copertina del magazine ancor prima di pubblicare il proprio album di debutto. L'album di debutto Vampire Weekend è pubblicato il 29 gennaio del 2008. Il disco diventa un successo in Gran Bretagna e negli Stati Uniti e da esso vengono estratti quattro singoli.

Audio

Lyrics

A gardener told me some plants move
But I could not believe it

Till me and Hannah Hunt
Saw crawling vines and weeping willows
As we made our way from Providence to Phoenix

A man of faith said
Hidden eyes could see what I was thinking

But I just smiled and told him
That was only true of Hannah
And we glided on through Waverley and Lincoln

Our days were long our nights no longer
Count the seconds, watching hours
Though we live on the US dollar
You and me, we got our own sense of time

In Santa Barbara, Hannah cried
"I miss those freezing beaches"

I walked into town
To buy some kindling for the fire,
Hannah tore the New York Times up into pieces

If I can't trust you then damn it, Hannah
There's no future, there's no answer
Though we live on the US dollar
You and me, we got our own sense of time

If I can't trust you then damn it, Hannah
There's no future, there's no answer
Though we live on the US dollar
You and me, we got our own sense of time

Testo

Un giardiniere mi disse che alcune piante si muovono
Ma io non ci credevo

Finché io ed Hannah Hunt
Abbiamo visto viti rampicanti e salici piangenti
Mentre viaggiavamo da Providence a Phoenix

Un uomo di fede mi disse
Che degli occhi nascosti potevano vedere ciò che pensavo

Ma io sorrisi e gli risposi
Che ciò era vero solo con Hannah
E poi scivolammo tra Waverley e Lincoln

I nostri giorni erano lunghi, le nostre notti non più lunghe
Contando i secondi, fissando le ore
Anche se viviamo coi dollari statunitensi
Tu ed io abbiamo un nostro senso del tempo

In Santa Barbara, Hannah pianse
"Mi mancano quelle spiagge ghiacciate"

Io andai in città
A comprare del combustibile per il camino
Hannah stracció il New York Times in mille pezzi

Se non posso fidarmi di te, diamine, Hannah
Non c'è futuro, non c'è risposta
Anche se viviamo coi dollari statunitensi
Tu ed io abbiamo un nostro senso del tempo

Se non posso fidarmi di te, diamine, Hannah
Non c'è futuro, non c'è risposta
Anche se viviamo coi dollari statunitensi
Tu ed io abbiamo un nostro senso del tempo




Live




Live 2013




Interview