Bronski Beat – Smalltown Boy

Jimmy Somerville Smalltown Boy

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Bronski Beat - Smalltown Boy

Song

Smalltown Boy è il singolo di debutto del gruppo synth pop britannico Bronski Beat, pubblicato nel giugno del 1984.

Apparirà inoltre nell'album di debutto della band The Age of Consent, pubblicato nel dicembre dello stesso anno. Raggiunse la terza posizione nel Regno Unito e la quarantottesima negli Stati Uniti. La canzone è un popolare inno gay.

Significato

La canzone Smalltown Boy parla di un ragazzo gay che affronta l'omofobia, la solitudine e l'incomprensione della famiglia.

Video musicale

Il video musicale ha come protagonista Jimmy Somerville, componente della band, che interpreta il ragazzo di cui parla il testo della canzone.

Smalltown Boy inizia con delle immagini dei binari ripresi da un treno in movimento e con Somerville che viaggia su un treno verso Londra. La scena si sposta sul bordo di una piscina, dove il protagonista fa amicizia con altri ragazzi, interpretati dagli altri componenti della band, Larry Steinbachek e Steve Bronski, ed insieme guardano altri ragazzi eseguire tuffi dal trampolino.

La scena cambia di nuovo e si sposta prima nello spogliatoio e successivamente all'uscita di un locale. Osservando bene le scene del video e i volti dei protagonisti, sembrerebbe che il ragazzo interpretato da Somerville - dopo un cenno di intesa con gli altri due suoi amici - vada in altro spogliatoio a cercare (e forse provarci con) il nuotatore che i tre stavano osservando, ma quello respinge l'avance, contrariato.

Più tardi, fuori da un locale dove Sommerville e i suoi due amici si erano recati, i tre sono inseguiti da una banda di teppisti omofobi in motocicletta. Somerville rimane solo, è raggiunto. A questo punto si nota che uno dei teppisti, probabilmente il capo, è proprio il nuotatore.

La scena cambia ancora e si vede un poliziotto che accompagna a casa Somerville con evidenti ematomi al volto. La comunicazione con il padre è difficile e si vede il protagonista salutare i genitori ed uscire di nuovo da casa con un borsone a tracolla. Il video termina con Somerville che viaggia su un treno verso Londra così come è iniziato, ma questa volta Steinbachek e Bronski si uniscono a lui.


Album

The Age of Consent è il primo album del gruppo musicale britannico Bronski Beat, pubblicato nel 1984 dalla London Records. Si piazzò alla quarta posizione nei Paesi Bassi, in Germania e nel Regno Unito, in quinta in Nuova Zelanda e settima in Svizzera e Canada.

Il disco

Il concetto proposto dal titolo, l'età del consenso, si riferisce alla situazione degli omosessuali britannici all'epoca: un'età del consenso più elevata (nel Regno Unito all'epoca era 21 anni) rispetto a quella richiesta per i rapporti eterosessuali.

La copertina riporta il titolo in lettere maiuscole su sfondo nero, al di sopra di alcune forme geometriche tra le quali un triangolo rosa, simbolo del movimento di liberazione omosessuale.

Brani dell'album

Buona parte dei brani tratta – del tutto o in parte – la tematica della condizione e della liberazione gay: è il caso ad esempio del singolo Why?, il cui testo affronta la violenza omofobica. L'altro singolo, Smalltown Boy, divenne un successo mondiale: il testo parla della necessità, per un giovane omosessuale di un piccolo centro, di abbandonare casa e famiglia per trovare altrove quel rispetto e soprattutto quell'amore che non può trovare "a casa".

La malinconica canzone Love and Money mette in dubbio la moralità del denaro e si conclude con uno struggente duetto tra il sassofono solista e lo squillante canto in falsetto di Jimmy Somerville, timbro vocalico che caratterizza l'intero album. Il brano Junk, caratterizzato da un'elettronica marziale ed aggressiva, è a tutt'oggi l'unico pezzo cantato da Somerville non nel suo caratteristico falsetto (udibile solo in alcuni vocalizzi in sottofondo) bensì in un insolito timbro baritonale.

L'album contiene anche delle cover: comprende una rivisitazione di un brano dei fratelli Ira e George GershwinIt Ain't Necessarily So tratto da Porgy and Bess. Viene ripresa anche la celebre I Feel Love, pezzo disco di Donna Summer che conclude l'album.


Artist

Bronski Beat sono stati un trio di synth pop britannico degli anni ottanta. I testi delle loro canzoni hanno avuto una forte connotazione legata al mondo gay e alle sue rivendicazioni, specie nell'album di esordio, The Age of Consent (L'età del consenso, che in Gran Bretagna era all'epoca più elevata per i rapporti omosessuali di quanto non fosse per quelli eterosessuali).

Nel periodo di maggiore popolarità, della band facevano parte il cantante Jimmy Somerville (Glasgow, 22 giugno 1961), Steve Bronski (7 febbraio 1960) e Larry Steinbachek (6 maggio 1960 - 16 dicembre 2016) a tastiere, percussioni e cori.

Video

Lyrics

You leave in the morning
With everything you own
In a little black case
Alone on a platform
The wind and the rain
On a sad and lonely face

Mother will never understand
Why you had to leave
But the answers you seek
Will never be found at home
The love that you need
Will never be found at home

Run away, turn away, run away, turn away, run away
Run away, turn away, run away, turn away, run away

Pushed around and kicked around
Always a lonely boy
You were the one
That they'd talk about around town
As they put you down

And as hard as they would try
They'd hurt to make you cry
But you never cried to them
Just to your soul
No, you never cried to them
Just to your soul

Run away, turn away, run away, turn away, run away
Run away, turn away, run away, turn away, run away

Cry, boy, cry...

You leave in the morning
With everything you own
In a little black case
Alone on a platform
The wind and the rain
On a sad and lonely face
Run away, turn away, run away, turn away, run away
Run away, turn away, run away, turn away, run away

Testo

Tu esci la mattina
Con tutto ciò che possiedi
In una piccola cassa nera
Solo su una piattaforma
Il vento e la pioggia
Su un triste e solo viso

Tua madre non capirà mai
Perché te ne sei andato
Ma la risposta che cerchi
Non verrà mai trovata a casa
L'amore di cui hai bisogno
Non verrà mai trovata a casa

Corri via, girati, corri via, girati, corri via
Corri via, girati, corri via, girati, corri via

Spinto e cacciato via
Sempre un ragazzo solo
Tu eri l'unico
Di cui loro parlavano intorno alla città
Come loro ti tiravano giù

E come duramente provavano
Loro ti colpivano per farti piangere
Ma tu non hai mai pianto per loro
Solo la tua anima
No, tu non hai mai pianto per loro
Solo la tua anima

Corri via, girati, corri via, girati, corri via
Corri via, girati, corri via, girati, corri via

Piangi, ragazzo, piangi

Tu esci la mattina
Con tutto ciò che possiedi
In una piccola cassa nera
Solo su una piattaforma
Il vento e la pioggia
Su un triste e solo viso
Corri via, girati, corri via, girati, corri via
Corri via, girati, corri via, girati, corri via




Reprise 2014




with Street Musician




12″ Version