Led Zeppelin – Ramble On

Led Zeppelin - Ramble On

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! ūüėČ




Led Zeppelin - Ramble On

Song

Ramble On è una famosa canzone del gruppo inglese Led Zeppelin. È contenuta nel loro secondo album Led Zeppelin II. La canzone è stata inserita al 440º posto nella lista delle 500 migliori canzoni di tutti i tempi redatta dalla rivista statunitense Rolling stone.

Descrizione

Il brano è uno dei più intensi composti del gruppo di Londra, di notevole influenza in quanto riproponente lo schema della power ballad, alternante parti morbide e soffuse a esplosioni di vero e proprio hard-rock, introdotto dal gruppo e avente il suo primo episodio nella celebre Babe I'm Gonna Leave You, presente nel disco d'esordio della band. Attualmente figura alla posizione 433 nella lista delle 500 migliori canzoni secondo Rolling Stone.

Si apre con un pezzo suonato con la chitarra acustica da Jimmy Page in cui si sente molto il basso di John Paul Jones; per il ritornello e l'assolo il chitarrista ha invece usato la sua Fender Telecaster Dragon, chitarra che usava prima di passare alla più celebre Gibson Les Paul.

Si è molto speculato sul tipo di supporto di percussione utilizzato da Bonham come sottofondo lungo tutto l'arco del brano, vista la peculiare sonorità che se ne coglie.

Non esistono versioni concordanti al proposito: taluni parlano di un piccolo bidoncino di plastica per i rifiuti suonato con le mani dal lato del fondo, altri del sedile della sua batteria percosso con le bacchette o addirittura delle suole delle scarpe che aveva indosso durante la sessione di registrazione e percosse in modo cadenzato con le bacchette della batteria; il libro John Bonham: A Thunder of Drums parla invece di una custodia rigida per chitarra su cui Bonham improvvisò delle percussioni di sottofondo a mani nude.

Cover

La rock band statunitense Train¬†ha registrato una cover della canzone, pubblicata come singolo nel gennaio¬†2001. Il produttore¬†Brendan O'Brien¬†ha sentito la versione dei Train e ha acconsentito la produzione del secondo album della band,¬†Drops of Jupiter. Egli ha in seguito prodotto altri due album,¬†My Private Nation¬†e¬†For Me, It's You.

Curiosità
  • La canzone contiene numerosi rimandi alle opere di Tolkien, famoso scrittore inglese, autore del Signore degli Anelli.
  • La canzone è sempre stata eseguita nei live incompleta: molte volte, infatti, introduceva un altro brano. È stata suonata per intero invece alla riunione dei Led Zeppelin il 10 dicembre 2007 alla The O2 Arena.
  • Ramble on è la canzone preferita di Dean Winchester, uno dei personaggi principali del serial tv Supernatural, interpretato da Jensen Ackles.

Album

Led Zeppelin II è il secondo album in studio del gruppo britannico Led Zeppelin, pubblicato il 22 ottobre 1969 negli Stati Uniti d'America e il 31 dello stesso mese nel Regno Unito dall'Atlantic Records.

Il disco

A causa delle pressioni della casa discografica, Led Zeppelin II venne registrato in fretta durante le pause di un tour. Per questo motivo, il gruppo ebbe l'occasione, come per Led Zeppelin, di riscoprire e rielaborare riff presi da brani dei bluesmen Willie Dixon e Howlin' Wolf.

La critica trovò terreno fertile per accusarli di plagio e infatti i Led Zeppelin dovettero affrontare varie cause in tribunale. Ma la forza dirompente dell'album, forse il più duro e aggressivo del gruppo, trainata dalla celebre Whole Lotta Love, andò oltre le accuse della critica: in poco tempo Led Zeppelin II divenne un album leggendario.

Descrizione dei brani

Il disco si apre con Whole Lotta Love, una delle grandi canzoni della storia del rock, con l'inconfondibile riff di Jimmy Page. La canzone ha un complesso intermezzo strumentale (che ricorda le sonorità dei primi Pink Floyd) in cui Robert Plant imita un orgasmo; d'altronde, il testo di Whole Lotta Love è pieno di allusioni sessuali. 

What Is and What Should Never Be è una pacifica ballad, a cui segue la più scabrosa The Lemon Song, un blues, che contiene il famoso e lunghissimo assolo di basso di John Paul Jones (il limone è un'allusione all'organo genitale maschile), rielaborazione rock di Killin' Floor di Howlin' Wolf.

Nel bel mezzo di un disco hard rock c'è posto anche per la delicatissima Thank You, ballata permeata dall'organo di John Paul Jones e dedicata da Robert Plant alla moglie. Heartbreaker invece riporta il disco sui canoni hard: è un altro brano leggendario, con un altro celebre riff e un ispirato assolo di Page (Eddie Van Halen perfezionò la sua nota tecnica chitarristica con l'intento di rendere più semplice l'esecuzione di tale assolo).

Segue l'altrettanto travolgente Living Loving Maid (She's Just a Woman)Ramble On (ennesima pietra miliare del rock) è d'ispirazione tolkieniana, mentre in Moby Dick il batterista John Bonham esegue un lunghissimo, stupefacente assolo che in concerto veniva dilatato a dismisura, quasi per mezz'ora. Il disco si chiude con l'accattivante blues di Bring It on Home.

Copertina

La fotografia della Prima guerra mondiale sulla quale fu basata la grafica di copertina dell'album.


Il design della copertina fu opera di David Juniper, al quale la band aveva semplicemente chiesto di "tirare fuori un'idea interessante". Juniper era un ex compagno di studi di Page alla Sutton Art College nel Surrey. La grafica della copertina si basò su una fotografia della Divisione Jagdstaffel 11 della Luftstreitkr√§fte durante la prima guerra mondiale, la famosa squadriglia volante capitanata dal celebre "Barone Rosso".

Dopo aver colorato la foto, le facce dei quattro membri della band furono aerografate sui volti originali presi da una pubblicità del 1969. Gli altri visi aggiunti, secondo Juniper, furono Miles Davis o Blind Willie Johnson, un amico di Andy Warhol (possibilmente Mary Woronov) e l'astronauta Neil Armstrong, anche se in realtà si tratta dell'astronauta Frank Borman.


Artist

Led Zeppelin sono stati un gruppo musicale britannico formato nel 1968, considerato tra i grandi innovatori del rock e tra i principali pionieri dell'hard rock.

La loro musica, le cui radici affondano in generi diversi tra cui blues, rockabilly e folk, ha costituito una formula completamente inedita per l'epoca, finendo con l'influenzare in qualche modo tutti i gruppi rock del loro tempo e del futuro. Il gruppo, scioltosi nel 1980, anno della morte del batterista, fu composto per l'intero periodo della sua attività da Robert Plant (vocearmonica), Jimmy Page (chitarre), John Paul Jones (bassotastiere) e John Bonham (batteriapercussioni).

In seguito alla morte di Bonham, Page e Plant hanno proseguito la propria attività musicale come solisti, incidendo insieme gli album No Quarter: Jimmy Page and Robert Plant Unledded e Walking into Clarksdale e ritrovandosi occasionalmente per esibirsi dal vivo nel corso di eventi commemorativi o celebrativi.

I Led Zeppelin sono tra i gruppi di maggior successo commerciale nella storia della musica moderna: dal 1968 ad oggi il gruppo ha venduto oltre 300 milioni di dischi. Nel 2007, a seguito dell'incredibile richiesta di biglietti per la loro esibizione all'The O2 Arena di Londra (oltre 20 milioni di richieste in circa 24 ore), il gruppo è entrato nel Guinness dei primati per la "maggior richiesta di biglietti per una singola esibizione dal vivo".

Hall Of Fame

Il 12 gennaio 1995 i Led Zeppelin sono stati introdotti nella Rock and Roll Hall of Fame. In una classifica stilata nel 2003 dalla rivista Rolling Stone, i Led Zeppelin risultano al 14º posto tra i 100 migliori artisti di tutti i tempi: la stessa Rolling Stone ha avuto modo di definire a più riprese i Led Zeppelin come "Il gruppo più heavy di tutti i tempi, indiscutibilmente uno dei gruppi più duraturi della storia del rock" e "il gruppo più importante degli anni settanta".

Nella stessa misura, la Rock and Roll Hall of Fame ha affermato che l'influenza che il gruppo ha esercitato negli anni settanta è «rilevante come quella che i Beatles hanno avuto nel decennio precedente» e l'emittente VH1 ha definito i Led Zeppelin come «il più importante gruppo rock della storia».

La discografia del gruppo comprende nove album in studio pubblicati dal 1969 al 1982. A partire dagli anni novanta hanno visto la luce diverse raccolte di brani, editi e inediti, e alcune incisioni di spettacoli dal vivo risalenti al periodo di attività. Degna di segnalazione è anche la circolazione di un cospicuo numero di bootleg sul mercato "non ufficiale".

Audio

Lyrics

Leaves are falling all around
It's time I was on my way
Thanks to you I'm much obliged
For such a pleasant stay
But now it's time for me to go
The autumn moon lights my way
For now I smell the rain
And with it pain
And it's headed my way

Ah, sometimes I grow so tired
But I know I've got one thing I got to do

Ramble on
And now's the time, the time is now
To sing my song
I'm goin' ‘round the world, I got to find my girl
On my way
I've been this way ten years to the day
Ramble on
Gotta find the queen of all my dreams

Got no time for spreadin' roots
The time has come to be gone
And thoough our health we drank a thousand times
It's time to ramble on

Ramble on
And now's the time, the time is now
To sing my song
I'm going ‘round the world, I got to find my girl
On my way
I've been this way ten years to the day
I gotta ramble on
I gotta find the queen of all my dreams

I ain't tellin' no lie
Mine's a tale that can't be told
My freedom I hold dear
How years ago in days of old
When magic filled the air
‘T was in the darkest depths of Mordor
I met a girl so fair
But Gollum, and the evil one
Crept up and slipped away with her
Her, her, yeah
Ain't nothing I can do, no

I guess I keep on rambling
I'm gonna, yeah, yeah, yeah
Sing my song (I gotta find my baby)
I gotta ramble on, sing my song
Gotta work my way around the world baby, baby
Ramble on, yeah
Doo, doo, doo, doo, doo, my baby
Doo, doo, doo, doo
Doodoo doodoo doodoo doodoo doodoo

I gotta keep searching for my baby
(Baby, baby, baby, baby, baby, baby)
I gotta keep-a-searchin' for my baby
(My, my, my, my, my, my, my baby)
Yeah yeah, yeah yeah, yeah yeah yeah
Yeah yeah yeah yeah yeah yeah yeah
I can't find my bluebird
I listen to my bluebird sing
I can't find my bluebird
I keep rambling, baby
I keep rambling, baby

Testo

Le foglie stanno cadendo tutto intorno
È tempo che sti per conto mio
Grazie, ti ringrazio molto
Per una così gradevole permanenza
Ma ora per me è ora di andare
La luna d'autunno illumina la mia via
Per ora annuso la pioggia
E con il dolore
E sta affrontando la mia via

Ah, a volte sono così stanco
Ma so di avere una cosa da fare

Divagare
E ora è tempo, il tempo è ora
Di cantare la mia canzone
Vado in giro per il mondo, devo trovare la mia ragazza
Sulla mia via
Sono così da dieci anni
Divagare
Devo trovare la regina di tutti i miei sogni

Non ho tempo diffondere le mie radici
Il tempo è finito
E attraverso la nostra salute abbiamo bevuto mille volte
È tempo di divagare

Divagare
E ora è tempo, il tempo è ora
Di cantare la mia canzone
Vado in giro per il mondo, devo trovare la mia ragazza
Sulla mia via
Sono così da dieci anni
Devo divagare
Devo trovare la regina di tutti i miei sogni

Non ti sto dicendo bugie
Il mio è un racconto che non può essere raccontato
Mi tengo stretto la mia libertà
Quanti anni fa, in passato
Quando la magia riempiva l'aria
Ero nelle profondità più oscure di Mordor
ho incontrato una ragazza così onesta
ma Gollum, e il cattivo
Si avvicinarono e scivolarono via con lei
Lei, lei, sì
Non c'è nulla che io possa fare, no

Immagino che continuo a divagare
Lo farò, sì, sì, sì
Canto la mia canzone (devo trovare la mia piccola)
Devo divagare, cantare la mia canzone
Devo fare il giro del mondo, piccola
Divagare, sì
Doo, doo, doo, doo, doo, tesoro mio
Doo, doo, doo, doo
Doodoo doodoo doodoo doodoo doodoo

Devo continuare a cercare la mia piccola
(Piccola piccola piccola piccola piccola piccola
devo continuare a cercare la mia piccola
(La mia, mia, mia, mia, mia, mia, mia piccola)
Sì, sì, sì sì sì sì sì
Sì sì sì sì sì sì sì
Non riesco a trovare il mio uccello azzurro
Ascolto il canto del mio uccello azzurro
Non riesco a trovare il mio uccello azzurro
Continuo a vagare, piccola
Continuo a vagare, piccola




Live 2007




Foo Fighters




Live 1995




Lascia un commento