Mumford & Sons – Snake Eyes

Mumford & Sons - Snake Eyes

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Mumford & Sons - Snake Eyes

Album

Wilder Mind è il terzo album in studio del gruppo britannico Mumford & Sons. Annunciato il 2 marzo 2015, l'album è prodotto da James Ford ed è caratterizzato da un sound molto diverso rispetto ai precedenti lavori della band, con un ampio uso di chitarre elettriche e batteria.

Snake Eyes fa parte dell'album.

Il disco

Il 20 settembre 2013 il gruppo annunciò un periodo di pausa dai concerti e dalle registrazioni in studio per una "notevole quantità di tempo", e il tastierista Ben Lovett confessò a Rolling Stone che non ci sarebbero state attività legate ai Mumford & Sons nel prossimo futuro, affermando che:

Questo è quanto abbiamo in programma al momento, di fare molto poco, almeno per quanto riguarda la band. Ci riposeremo un po'.

Nel dicembre 2013 il bassista Ted Dwane affermò che il gruppo si sarebbe riunito a febbraio 2014 per scrivere nuova musica. Il 20 luglio 2014 Ben Lovett confermò che il gruppo era al lavoro su un nuovo album a Londra. Il 2 marzo 2015, tramite il sito ufficiale, la band ha comunicato il titolo dell'album e la data di uscita.

Il primo singolo, Believe, è stato pubblicato il 9 marzo. Il secondo singolo, The Wolf, è stato trasmesso il 9 aprile da BBC Radio 1 e pubblicato poco dopo in versione digitale. Il 20 aprile è stato pubblicato il terzo singolo, Snake Eyes, seguito da Hot Gates, pubblicato il 29 aprile, da Tompkins Square Park il 4 maggio.


Artist

I Mumford & Sons sono un gruppo musicale indie folk formatosi nel 2007 a Londra, composto da Marcus Mumford (voce, chitarrabatteria), Ben Lovett (voce, tastierepianofortefisarmonica) Winston Marshall (voce, chitarra, banjobasso) e Ted Dwane (voce, basso, contrabasso, batteria).

Stile musicale e influenze

Mumford & Sons sono stati descritti dal The Hollywood Reporter e Forbes come un gruppo folk rock. Hanno iniziato utilizzando strumentazione di tipo bluegrass e folk, con gli strumenti di base di chitarra acusticabanjopianoforte e un contrabbasso, suonato con uno stile ritmico riconducibile a rock alternativo e folk.

Nel documentario Big Easy Express, Marcus Mumford riconosce l'influenza degli Old Crow Medicine Show :

"Ho sentito la musica degli Old Crow quando avevo, più o meno, 16 o 17 anni e davvero mi ha spinto, verso la musica folk, e il bluegrass. Ho ascoltato Bob Dylan, ma non mi sono davvero avventurato nel mondo del country così tanto."

Mumford riconosce che "la band li ha ispirati a prendere il banjo e iniziare le loro ormai famose serate country a Londra." Ketch Secor, il frontman degli Old Crow, concorda: "Quei ragazzi hanno colto il messaggio e ci hanno fatto carriera."

Emmylou Harris è stata "tra gli artisti che hanno aiutato Mumford e i compagni di band Ben Lovett, Ted Dwane e Winston Marshall a scoprire il loro amore per la musica roots americana, iniziando con "O Brother, Where Art You?" la famosa colonna sonora (...) che alla fine li ha portati a conoscere gli Old Crow Medicine Show e poi ad immergersi profondamente nei suoni d'altri tempi, dal passato a lungo trascurato dell'America."

Video

Lyrics

You hold it, in your hands
And let it flow, this cruelty
Of youth as you fall again
Alone, In the compromise of truth

It's in the eyes
I can tell, you will always be danger
We had it tonight, why do you leave it open?

And the stakes remain too high
For this silent mind
And the shake, the lonely itch
That courses down my spine
To leave a love divine
Don't leave a love divine
It's a water tight excuse

It's in the eyes
I can tell, you will always be danger
We had it tonight, why do we always seek absolution?
It's in the eyes
I can tell you will always be danger

How does the earth around your feet
Just slip away?
And abandon, that greets you in the night
With snake eyes, the most precious kind

It's in the eyes!
I can tell, you will always be danger!
We had it tonight! Why do we always seek absolution?
It's in the eyes!
I can tell you will always be danger!

Testo

Lo tieni, nelle tue mani
E lascia che fluisca questa crudeltà
Della giovinezza mentre cadi di nuovo
Da solo, nel compromesso della verità

È negli occhi
Lo so, sarai sempre un pericolo
L'abbiamo avuto stasera, perché lo lasci aperto?

E la posta in gioco resta troppo alta
Per questa mente silenziosa
E la scossa, il prurito solitario
Questo mi scorre lungo la schiena
Per lasciare un amore divino
Non lasciare un amore divino
È una scusa a prova di acqua

È negli occhi
Lo so, sarai sempre un pericolo
L'abbiamo avuto stasera, perché cerchiamo sempre l'assoluzione?
È negli occhi
Posso dire che sarai sempre un pericolo

Come funziona la terra intorno ai tuoi piedi
Basta scivolare via?
E abbandona, che ti saluta nella notte
Con gli occhi di serpente, il tipo più prezioso

È negli occhi!
Lo posso dire, sarai sempre un pericolo!
L'abbiamo avuto stasera! Perché cerchiamo sempre l'assoluzione?
È negli occhi!
Posso dirti che sarai sempre in pericolo!




Acoustic




Live 2015




Live 2017