Muse – Resistance

Muse - Resistance

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉




Muse - Resistance

Song

Resistance è un singolo del gruppo musicale britannico Muse, pubblicato il 22 febbraio 2010 come terzo estratto dal quinto album in studio The Resistance.

Descrizione

Il frontman del gruppo Matthew Bellamy ha dichiarato che il brano è una sorta di continuazione del singolo del 2007 Map of the Problematique e racchiude influenze dei primi lavori dei The Police. Il brano fa riferimenti musicali alla canzone Citizen Erased del loro secondo album Origin of Symmetry.

L'introduzione è caratterizzata da un Onde Martenot, primo strumento musicale elettronico risalente al 1928 e antenato del moderno sintetizzatore.

La canzone è la più rappresentativa del disco ispirato al romanzo del 1948 di George Orwell intitolato 1984 dato che il testo rivisita la storia d'amore e gli incontri dei protagonisti del libro Winston e Julia.

Video musicale

Il videoclip del brano è un insieme di scene provenienti da alcuni concerti del The Resistance Tour ed è stato pubblicato il 14 gennaio 2010.


Album

The Resistance è il quinto album in studio del gruppo musicale britannico Muse, pubblicato l'11 settembre 2009 in Italia e Germania, il 14 settembre nel resto d'Europa ed il 15 settembre negli Stati Uniti d'America.

Per presentare il disco, il gruppo ha annunciato il 1º giugno 2009 sul sito ufficiale il loro secondo tour mondiale intitolato The Resistance Tour.

In occasione dei Grammy Awards 2011, l'album ha vinto un Grammy Award al miglior album rock.

Antefatti e promozione

Il 24 maggio 2006 il frontman Matthew Bellamy ha dichiarato in un'intervista concessa all'emittente radiofonica australiana Triple J che il seguito di Black Holes and Revelations avrebbe presentato influenze più progressive e un maggiore impiego del pianoforte.

Il 22 maggio 2009, i Muse hanno rivelato su Twitter che l'album si sarebbe intitolato The Resistance, mentre il primo brano che avrebbe fatto parte dell'album, United States of Eurasia, è stato annunciato attraverso il sito ufficiale del gruppo, decifrata dai fan da uno spartito tenuto in mano dal frontman Matthew Bellamy in una delle foto pubblicate su Twitter. Seguendo queste notizie, il batterista Dominic Howard ha annunciato sulla propria pagina Myspace i progressi dell'album:

«Sì, The Resistance è in lavorazione. Sarà pubblicato entro pochi mesi. Abbiamo appena iniziato a missare alcuni brani. Abbiamo ancora del lavoro da fare, ma sta procedendo bene.»

Il 1º giugno sono iniziate a circolare le prime notizie sul tour, le cui date sono state successivamente pubblicate sul sito ufficiale del gruppo. Il 17 dello stesso mese i Muse hanno annunciato la data di pubblicazione dell'album, fissata al 14 settembre 2009.

Una successiva dichiarazione del bassista Chris Wolstenholme su Twitter ha rivelato che l'album era stato ultimato e rimaneva solo da ultimare il mastering audio a New York. Il 3 luglio, i Muse hanno rivelato su Twitter la lista tracce dell'album, mentre il 14 dello stesso mese è stato annunciato il singolo apripista dell'album, Uprising.

Il 17 agosto iTunes ha reso disponibili trenta secondi di ogni brano, mentre a partire dal 10 settembre, The Resistance è stato reso disponibile gratuitamente per l'ascolto attraverso il sito del quotidiano britannico The Guardian.

Progetto Eurasia

Il primo brano estratto da The Resistance è stato United States of Eurasia (+Collateral Damage), reso disponibile il 21 luglio 2009 per il download digitale soltanto a coloro che avevano partecipato al Progetto Eurasia, una sorta di caccia al tesoro planetaria che il gruppo ha voluto fare con i suoi fan attraverso un microsito.

I Muse infatti hanno incluso sei segmenti del brano in sei chiavette USB differenti nascoste in alcuni luoghi delle principali città del mondo: New YorkParigiBerlinoMoscaDubaiHong Kong e Tokyo. L'unico modo per poter ascoltare in anteprima il singolo era quello di una cooperazione a livello mondiale dei fan del gruppo che, dopo essersi iscritti al progetto, avrebbero dovuto trovare le chiavi e codificare le serie di cifre che conteneva, inserirle sul sito ufficiale e sbloccare così il brano.

Concezione

The Resistance è stato prodotto dal gruppo e missato da Mark "Spike "Stent ed è interamente ispirato al romanzo di George Orwell 1984 del 1948 e, oltre alle tematiche sociali e politiche, The Resistance percorre la storia d'amore tra i due protagonisti Winston e Julia. Inoltre contiene brani che spaziano dalla musica elettronica alla musica orchestrale.

Alcuni brani come United States of Eurasia (+Collateral Damage) e le tre parti di Exogenesis: Symphony includono la partecipazione dell'orchestra sinfonica Edodea Ensemble, condotta da Audrey Riley e che ha visto come primo violinista Edoardo De Angelis.

Il brano I Belong to You (+Mon cœur s'ouvre à ta voix) contiene una parte dell'opera originale dalla quale è stata tratta, Samson et Dalila di Camille Saint-Saëns. Il brano è tratto dal secondo atto dell'opera intitolato Mon cœur s'ouvre à ta voix ed è eseguito da Matthew Bellamy in lingua francese. Nella sezione finale di United States of Eurasia (+Collateral Damage) è presente un segmento di Notturno op. 9 n. 2 di Fryderyk Chopin, eseguito al pianoforte da Bellamy.

Edizione speciale

I Muse durante la registrazione di Uprising - Tratto dal DVD The Making of The Resistance contenuto nell'edizione speciale del disco

Oltre alla versione standard, è stata commercializzata un'edizione speciale dell'album, costituita da un DVD aggiuntivo che contiene il dietro le quinte della registrazione dei vari brani realizzati presso lo Studio Bellini sul Lago di Como, nell'abitazione di proprietà di Bellamy.


Artist

Muse (IPA[mjuːz]  in inglese) sono un gruppo musicale rock alternativo britannico formatosi nel 1992Teignmouth, nel Devon.

Sono riconosciuti per uno stile musicale molto eclettico che raccoglie influenze di più generi come elettronica, rock progressivo, spesso segnati da una vena sinfonica e orchestrale. La maggior parte dei testi delle loro canzoni, composte principalmente dal frontman Matthew Bellamy, trattano temi riguardanti apocalisseUFOguerravitauniversopolitica e religione. Le loro esibizioni dal vivo sono molto energiche e stravaganti.

Nella loro carriera musicale i Muse hanno vinto numerosi premi, tra cui due Grammy Awards, cinque MTV Europe Music Awards, un American Music Awards, sei Q Awards, otto NME Awards, due BRIT Awards e quattro Kerrang! Awards. La maggior parte dei premi sono stati loro attribuiti per le performance dal vivo.

Hanno inoltre partecipato alla campagna della Teenage Cancer Trust, che si occupa della ricerca per la lotta contro la leucemia giovanile e hanno suonato insieme a gruppi di livello internazionale come i Depeche Mode alla Royal Albert Hall, devolvendo buona parte dei fondi raccolti a tale associazione.

Il 25 settembre 2008 tutti e tre i componenti del gruppo sono stati insigniti del dottorato onorario nella facoltà di belle arti della Plymouth University.

Video

Lyrics

Is your secret safe tonight and are we out of sight
Will our world come tumbling down
Will they find our hiding place
Is this our last embrace
Or will the world stop caving in

(chorus)
It could be wrong
Could be wrong
But it should've been right
It could be wrong
Could be wrong
But let our hearts ignite
It could be wrong
Could be wrong
Are we digging a hole
It could be wrong
Could be wrong
This is out of control
It could be wrong
Could be wrong
It can never last
It could be wrong
Could be wrong
Must erase it fast
It could be wrong
Could be wrong
But it could've been right

Love is our resistance
they'll keep us apart and they wont to stop breaking us down
Hold me
Our lips must always be sealed

If we live our life in fear
I'll wait a thousand years
Just to see you smile again
Kill the press for love in peace
You'll wake the far police
We can hide the truth inside

(chorus)

Love is our resistance
they'll keep us apart and they wont to stop breaking us down
Hold me
Our lips must always be sealed
The Night has reached his end
We can pretend We must run...
We must run...
It's time to run

Take us away from hell
Protect us from further harm
RESISTANCE...

Testo

Il tuo segreto è al sicuro stanotte e noi siamo fuori dalla visuale?
il nostro mondo andrà in rovina?
troveranno il nostro nascondiglio?
questo è il nostro ultimo abbraccio?
il mondo smetterà di crollare?

(rit.)
Potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
ma sarebbe dovuto essere giusto
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
lasciamo che i nostri cuori si accendano
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
stiamo scavando una buca?
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
è tutto fuori controllo?
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
non potrebbe mai durare
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
dobbiamo cancellarlo in fretta
potrebbe essere sbagliato
potrebbe essere sbagliato
ma sarebbe dovuto essere giusto

l'amore è la nostra resistenza
ci separeranno e non smetteranno di farci crollare
stringimi
le nostre labbra devono sempre essere sigillate

se viviamo la nostra vita nella paura
aspetterò un migliaio di anni
solo per rivedere il tuo sorriso
reprimiamo la pressione per poter amare in pace
sveglierai la lontana polizia
possiamo nascondere dentro la verità

(rit.)

l'amore è la nostra resistenza
ci separeranno e non smetteranno di farci crollare
stringimi
le nostre labbra devono sempre essere sigillate
la notte è arrivata alla sua fine
possiamo far finta... dobbiamo correre,
dobbiamo correre...
è il momento di correre

portateci via dall'inferno
proteggeteci per il male che verrà
Resistenza...




Live




Movie 1984




Making Of