Negrita – Dannato Vivere

Negrita Dannato Vivere

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! ūüėČ




Negrita - Dannato Vivere

Song

Dannato vivere è il quarto singolo dei Negrita¬†estratto dall'album Dannato vivere pubblicato il 25 ottobre 2011. Il singolo è stato distribuito l'28 marzo 2012 in tutte le radio ufficiali italiane, mentre il video è stato pubblicato l'11 aprile 2012.

Video

Il video del singolo è stato pubblicato il giorno 11 aprile 2012, ma le riprese si sono svolte il 2 aprile dello stesso anno.

Il video è stato girato in un Hotel di Milano e vede Pau alle prese con uno stravagante risveglio. Insieme a lui, i membri della band che cantano e ballano. Anche per questo video continua il sodalizio con il regista e produttore Paolo Soravia.


Album

Dannato vivere è l'ottavo album del gruppo musicale rock italiano Negrita, pubblicato il 25 ottobre 2011 dall'etichetta discografica Universal. Dal 2 novembre 2011 è integralmente pubblicato tramite il portale YouTube nel canale ufficiale della band.

Il disco, anticipato dai singoli Brucer√≤ per te e Fuori controllo, ha debuttato alla seconda posizione della classifica italiana degli album. Il terzo singolo estratto è Il giorno delle verit√†, pubblicato il 13 gennaio 2012.


Artist

I Negrita sono un gruppo musicale rock italiano, formatosi all'inizio degli anni novanta a Capolona, in provincia di Arezzo. Prendono il loro nome dal brano dei The Rolling Stones Hey! Negrita.

Primi anni

Le loro origini risalgono alla seconda metà degli anni ottanta, in cui inizialmente il gruppo (ancora in fase di formazione) decide di farsi conoscere sotto lo pseudonimo Gli Inudibili. Il progetto sembra andare bene e nel 1991 decidono di mandare in giro due demo (Qui fa presto sera e Zingara della notte) a radio indipendenti e vari produttori del circolo musicale underground, ma senza alcun successo.

Nel 1992 si aggiunge al gruppo il bassista Franco Li Causi e con il terzo demo raccolgono l'attenzione del produttore Fabrizio Barbacci, che decide di metterli sotto contratto con la Black Out/PolyGram, proponendo contemporaneamente alla batteria Roberto "Zama" Zamagni (che aveva già inciso Maciste contro tutti con il Consorzio Suonatori Indipendenti).

Il gruppo è in formazione definitiva e, chiusa l'esperienza de Gli Inudibili, decide di chiamarsi Negrita. Nell'estate 1993 lavorano alla registrazione del loro primo album.

Negrita e Paradisi per illusi (1994-1995)

Nel 1994 esce l'album Negrita che, seppur promosso dal brano Cambio, non viene preso molto in considerazione, nonostante le buone critiche ed i consensi. Importante è la collaborazione con Luciano Ligabue nel brano L'han detto anche gli Stones, contenuto nell'album A che ora √® la fine del mondo?, in cui il gruppo toscano partecipa agli arrangiamenti.

Per promuovere ulteriormente l'album il gruppo ha realizzato anche i videoclip per i brani Rumore e Lontani dal mondo, oltre a una tournée di 140 date sparse nei vari club di tutta Italia.

L'anno successivo è stata la volta del secondo album Paradisi per illusi, le cui sonorità rappresentano una fase di transizione verso le successive pubblicazioni dei Negrita. I brani sono sei (più una traccia fantasmaAmbience). Il tour prosegue, insieme alla rotazione dei singoli Oltre il confine (con l'omonimo videoclip) e Io sono.

Video

Testo

Avrei bisogno di sfogarmi
e non so più nemmeno piangere.
Com'è difficile aspettare
quando arrivi alla mia età.
Dovrei parlarne con qualcuno e non c'è campo in tutto l'etere.
E sento il peso delle stelle
che non ho afferrato mai.

Però è qualcosa che ho provato
e una volta tornerò.

A scivolare giù... Nella corrente.
per risalire su
dolcemente
irresistibile...
Stupendo, inconcludente,
dannato vivere

e penso al tempo che ho sprecato a far programmi senza agire mai.
Stordito, pallido e incazzato,
non importa sono qua.
E ho camminato sul pianeta
scalzo, disperato e libero.
E certe cose che ho provato
non le proverò mai più.
Ma ho già volato per amore
e una volta tornerò.

A scivolare giù... Nella corrente.
Per risalire su
dolcemente
irresistibile...
Stupendo, inconcludente,
dannato vivere
dannato vivere

waiting, waiting, i'm waiting for the sun... (x3)

A scivolare giù... Nella corrente.
Per risalire su
dolcemente
irresistibile...
Stupendo, inconcludente,
dannato vivere
dannato vivere

waiting, waiting, i'm waiting for the sun...
Waiting, waiting, i'm waiting for the sun...
Dannato vivere (x3)




Unplugged 2013




Lascia un commento