Suggestions

Queen – Somebody To Love

Queen - Somebody To Love

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Queen - Somebody To Love

Somebody to Love è un singolo del gruppo musicale britannico Queen, pubblicato il 12 novembre 1976 come primo estratto dal quinto album in studio A Day at the Races.

Composta da Freddie Mercury al pianoforte, Somebody to Love è un pezzo sulla ricerca dell'anima che si interroga sul ruolo di Dio in una vita senza amore.

Attraverso le tecniche di sovraincisione della voce, i Queen furono in grado di creare sonorità soul completate con un coro di 100 voci, il tutto con l'ausilio di sole tre voci: Mercury, Brian May, e Roger TaylorJohn Deacon non cantò nei cori della traccia, non essendo sicuro della propria intonazione.

L'ammirazione di Mercury nei confronti di Aretha Franklin fu una delle influenze primarie nella genesi della canzone.

Il singolo raggiunse la seconda posizione nella Official Singles Chart britannica e la tredicesima nella Billboard Hot 100 statunitense. Questa canzone rese chiaro ai fan che i «Queen potevano swingare forte tanto quanto con il rock, canalizzando lo spirito della musica gospel».

Descrizione

Come Bohemian Rhapsody, il successo tratto dal precedente album dei Queen, A Night at the OperaSomebody to Love possiede una melodia complessa e una profonda stratificazione di voci, questa volta basate su un arrangiamento da coro gospelTale coro è stato creato da Mercury, May e Taylor mediante la sovraincisione di svariate parti vocali singole.

Musicalmente, è una ballata rock d'amore impostata su un tempo di 6/8 e presenta il caratteristico stile chitarristico del gruppo, con intricate armonie e un notevole assolo da parte di Brian May.

Dal lato del testo, invece, il brano risulta in particolar modo connesso con l'influenza gospel e crea una canzone sulla fede, la disperazione e la ricerca dell'anima; Freddie Mercury, autore del testo, si chiede il perché della mancanza d'amore nella sua vita, e del ruolo in tutto questo svolto dall'esistenza di Dio.

Video musicale

Il videoclip venne realizzato combinando insieme immagini dei Queen in studio di registrazione agli Sarm East Studios (dove venne inciso A Day at the Races) con immagini di repertorio di un concerto del gruppo a Hyde Park risalenti al settembre precedente.


Queen sono un gruppo musicale rock britannico, formatosi a Londra nel 1970 dall'incontro del cantante e pianista Freddie Mercury con il chitarrista Brian May e con il batterista Roger Taylor; la formazione storica si è poi completata nel 1971 con l'ingresso del bassista John Deacon.

Tra le più importanti canzoni del quartetto si ricordano Bohemian Rhapsody, inserita sia da critici sia da sondaggi popolari tra le migliori canzoni di tutti i tempi, Somebody to Love, We Are the ChampionsDon't Stop Me Now e Crazy Little Thing Called Love di Mercury, We Will Rock YouWho Wants to Live ForeverI Want It All e The Show Must Go On di May, Radio Ga Ga e A Kind of Magic di Taylor e Another One Bites the Dust, I Want to Break Free e Spread Your Wings di Deacon.

La loro prima raccolta del 1981, Greatest Hits, risulta l'album più acquistato in assoluto in Inghilterra, con oltre sei milioni di copie vendute, preceduto solo da Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band dei Beatles nella vendita di oltre 25 milioni di copie in tutto il mondo.

I Queen, che attinsero principalmente al progressive, al glam rock e, soprattutto nei primi anni, all'hard rock, furono influenzati da generi musicali molto diversi, come heavy metal, gospel, blues rock, musica elettronica, funk e rock psichedelico.

Caratteristica del gruppo erano i loro concerti (707 in 26 nazioni dal 1971 al 1986) che, animati da Mercury, considerato uno dei più carismatici frontman di sempre, si trasformavano in spettacoli teatrali; la loro esibizione al Live Aid è stata votata da un vasto numero di critici come la migliore dell'evento.

La morte di Mercury, leader carismatico del gruppo, avvenuta il 24 novembre 1991, e il ritiro di Deacon nel 1997 frenarono la produzione musicale della band; May e Taylor continuarono a suonare insieme, formando con Paul Rodgers, a partire dal 2005, i Queen + Paul Rodgers (esperienza terminata nel 2009) e, dal 2011, i Queen + Adam Lambert.

La morte di Freddie Mercury

Nel 1990, anno in cui si festeggiò il ventennale della carriera dei Queen con una festa monumentale a base di luci laser, le voci su Mercury malato di AIDS divennero sempre più insistenti, in seguito a un'apparizione in pubblico del cantante il 18 febbraio, per una premiazione per il contributo dato alla musica britannica ai BRIT Awards, in cui apparve molto dimagrito e provato, e alla morte per AIDS di Nicolai Grishanovitch, un amico del cantante; per cercare di ridurre queste voci, il cantante esibì un test negativo alla malattia.

Sempre nel 1990, il gruppo decise inoltre di lasciare la Capitol Records e di cambiare casa discografica per quanto riguarda la distribuzione in Nord America; la scelta cadde sulla Hollywood RecordsA marzo dello stesso anno, uscì il secondo album dei The Cross, Mad, Bad and Dangerous to Know.

Nonostante fosse molto debilitato dalla malattia, Mercury non abbandonò la sua attività con il gruppo e il 14 gennaio 1991, venne pubblicato Innuendo.

Sia l'omonima canzone nel Regno Unito sia Headlong negli Stati Uniti, primi singoli del disco, ebbero un notevole successo; il primo, che arrivò a vendere in una settimana oltre 100.000 copie, rappresenta una piccola opera rock, composta di varie parti tra cui un assolo di flamenco eseguito da Steve Howe e May e collegata direttamente a Bohemian Rhapsody.

Il disco, pubblicato il 4 febbraio, segna un parziale ritorno dei Queen alle origini, "chiudendo idealmente il cerchio artistico della band" e abbandonando l'anima pop-dance degli anni precedenti; "lo stile musicale degli anni settanta venne recuperato e rinnovato, fondendosi con nuove sonorità, rappresentando una raggiunta maturità compositiva e musicale".

Headlong e The Hitman ripresentano l'anima hard rock delle "regine", unite al valzer da teatro I'm Going Slightly Mad, al pop rock di I Can't Live with You e al soft rock di These Are the Days of Our Lives.

A inizio maggio, i Queen tornarono a Montreux per ritornare subito al lavoro di un nuovo album.

May iniziò inoltre un tour radiofonico in Nord America, per promuovere il nuovo sound della band; il chitarrista ebbe un'ottima accoglienza, dimostrando i progressi dei rapporti con il pubblico statunitense, dovuti anche alla mediazione della nuova casa discografica.

A ottobre venne pubblicato Greatest Hits II, una sorta di continuazione del precedente Greatest Hits, comprendente 17 canzoni degli anni ottanta dei Queen e posizionandosi al primo posto in classifica. Per promuovere questa compilation, uscì un nuovo singolo, The Show Must Go On, tratto da Innuendo. Questa antologia venne nuovamente accompagnata da una raccolta di video, il Greatest Flix II.

Nel corso degli ultimi mesi del 1991, le voci riguardanti una grave malattia di Mercury si fecero più pressanti, confermate anche dall'aspetto sofferente del cantante nelle rare occasioni in cui appare in pubblico.

Il 23 novembre 1991, Freddie Mercury decise di annunciare ufficialmente, attraverso un comunicato, di essere risultato positivo al test dell'HIV e di essere malato di AIDS. Morì il giorno seguente, a soli 45 anni, a causa di una broncopolmonite fomentata dall'AIDS, nella sua casa di Earls Court.

Tributi e messaggi di cordoglio cominciarono ad arrivare da tutto il mondo, con numerosi fan che si radunarono per tutta la notte davanti alla sua abitazione; tra le ultime volontà, Mercury dichiarò di voler contribuire al sostegno del Terence Higgins Trust, una delle più importanti associazioni impegnate nella lotta contro l'AIDS.

Per commemorare il cantante, May scelse di pubblicare un singolo contenente Bohemian Rhapsody e These Are the Days of Our Lives, i cui proventi vennero donati all'associazione; questo, che venne stampato nel giro di una settimana, vendette oltre 100.000 copie in soli sette giorni, arrivando alla prima posizione delle classifiche inglesi e risultando il singolo più venduto nel Natale di quell'anno.

Il videoclip di These Are the Days of Our Lives fu l'ultimo girato da Freddie Mercury, il 31 maggio 1991, ma rimasto inedito fino ad allora.

Video

Lyrics

Can anybody find me somebody to love?

Each morning I get up, I die a little
Can barely stand on my feet (Take a look at yourself)
Take a look in the mirror and cry
Lord, what you're doing to me?

I have spent all my years in believing you
But I just can't get no relief, Lord!

Somebody (somebody), somebody (somebody)
Can anybody find me somebody to love?

I work hard (He works hard) every day of my life
I work 'till I ache in my bones
At the end (At the end of the day)
I take home my hard earned pay all on my own

I get down (Down) on my knees (Knees)
And I start to pray
Till the tears run down from my eyes

Lord somebody (somebody), oh, somebody (somebody)
(Please) can anybody find me somebody to love?

(He works hard) Everyday (Everyday) I try and I try and I try
But everybody wants to put me down
They say I'm going crazy
They say I got a lot of water in my brain
Got no common sense
I got nobody left to believe in

Lord, somebody, somebody
Can anybody find me somebody to love?
(Can anybody find me someone to love?)

Got no feel, I got no rhythm
I just keep losing my beat (You just keep losing and losing)
I'm OK, I'm alright (He's alright, he's alright)
I ain't gonna face no defeat

I just gotta get out of this prison cell
One day (Someday) I'm gonna be free, Lord

Find me somebody to love (x7)
Find me somebody to love love, love, love

Find me somebody to love
Find me somebody to love
Somebody, somebody, somebody, somebody
Somebody find me

Somebody find me somebody to love

Can anybody find me somebody to love?

Find me somebody to love
Find me somebody to love
Find me somebody, somebody

(Find me somebody to love) Somebody, somebody to love
Find me, find me, find me, find me, find me
Somebody to love (Find me somebody to love)

Find me somebody to love
Anybody, anywhere, anybody find me somebody to love, love, love

Testo

Qualcuno puoi trovarmi qualcuno da amare?

Ogni mattina mi sveglio e muoio un po' dentro
Riesco a malapena a stare in piedi (Guardati)
Do un'occhiata allo specchio e piango
Signore, cosa mi stai facendo?

Ho trascorso tutti i miei anni credendo in te
Ma non riesco a stare calmo, Signore!

Qualcuno (qualcuno), qualcuno (qualcuno)
Qualcuno puoi trovarmi qualcuno da amare?

Lavoro duro (lavora duro) ogni singolo giorno
Lavoro fin quando mi fanno male le ossa
Alla fine (alla fine della giornata)
Porto a casa la mia dura paga guadagnata da solo

Cado giù (giù) in ginocchio (ginocchio)
E comincio a pregare
Finché le lacrime non cominciano a scendermi dagli occhi

Signore, qualcuno (qualcuno), oh qualcuno (qualcuno)
Chi può trovarmi qualcuno da amare?

(Lavora sodo) ogni giorno (ogni giorno), provo e provo e provo
Ma tutti vogliono buttarmi giù
Dicono che sto impazzendo
Dicono che ho il cervello pieno d'acqua
Che non ho buonsenso
Che non mi è rimasto nessuno a cui credere

Signore, qualcuno, qualcuno
Qualcuno puoi trovarmi qualcuno da amare?
Qualcuno può trovarmi qualcuno da amare?

Non ho tatto, non ho ritmo
Continuo a perdere colpi (continuo a perderne e perderne)
Sto bene, sto alla grande (sta alla grande, alla grande)
Non accetterò la sconfitta

Devo solamente uscire da questa cella
Un giorno (un giorno) sarò libero, Signore

Trovami qualcuno da amare (x7)
Trovatemi qualcuno da amare, amare, amare, amare

Trovami qualcuno da amare
Trovami qualcuno da amare
qualcuno qualcuno qualcuno qualcuno
Qualcuno mi trovi

Qualcuno, mi trovi qualcuno da amare

Qualcuno puoi trovarmi qualcuno da amare?

Trovami qualcuno da amare
Trovami qualcuno da amare
Trovatemi qualcuno, qualcuno

(Trovatemi qualcuno da amare) qualcuno, qualcuno da amare
Trovatemi, trovatemi, trovatemi, trovatrmi, trovatemi
Qualcuno da amare (Trovatemi qualcuno da amare)

Trovami qualcuno da amare
Chiunque, ovunque, qualcuno mi trovi qualcuno da amare, amare, amare

Live

Freddie Mercury Tribute

alcuni estratti sono presi da Wikipedia - alcuni testi sono presi da testicanzoni di MTV