Suggestions

Tre Allegri Ragazzi Morti – Di Che Cosa Parla Veramente Una Canzone

Tre Allegri Ragazzi Morti - Di Che Cosa Parla Veramente Una Canzone - Nel Giardino Dei Fantasmi

Rui Cardo Suggestions presenta grandi classici e perle nascoste, versioni ufficiali e live ricercati.

Enjoy! 😉


Tre Allegri Ragazzi Morti - Di Che Cosa Parla Veramente Una Canzone

Album

Nel giardino dei fantasmi è il settimo album in studio del gruppo musicale italiano Tre Allegri Ragazzi Morti, pubblicato il 4 dicembre 2012 da La Tempesta Dischi.

Descrizione

Il disco è stato presentato ufficialmente in occasione della festa La Tempesta al Rivolta, tenutasi a Marghera lo stesso giorno della pubblicazione. Inoltre, il 31 ottobre 2012 la band ha pubblicato una traccia sul proprio canale YouTube, ossia La fine del giorno (canto n°3). Il secondo brano estratto, diffuso il 21 novembre, è stato La mia vita senza te.

L'album mischia diversi generi musicali, come da sempre nella carriera dei TARM: indie rock, reggae, dub, musica d'autore, folk e musica etnica.

La copertina e i disegni del disco sono di Davide Toffolo, mentre la grafica è curata da Alessandro Baronciani.

Nel gennaio 2013 viene diffuso il video di La mia vita senza te tradotto nella Lingua dei segni italiana e interpretato da una coreografia a cura del Coro Anni Dieci, fondato dai TARM a Pordenone. Contemporaneamente viene diffuso il video de Il nuovo ordine, per la regia di Andrea Guara, e girato ad Aggius (Sardegna).

Il 18 marzo 2013 viene diffuso il video di Alle anime perse.


Artist

Tre Allegri Ragazzi Morti (spesso abbreviato in TARM) è un gruppo musicale formatosi nel 1994 a Pordenone.

Storia del gruppo

La maschera/teschio utilizzata durante i concerti

Il chitarrista e fumettista Davide Toffolo iniziò a suonare alla fine degli anni settanta quando Pordenone divenne una delle città più rilevanti per il punk rock italiano.

Questo grazie al movimento pordenonese The Great Complotto, dal quale usciranno una miriade di piccoli gruppi punk rock e new wave, che però avranno quasi tutti breve vita. Tra questi anche i Futuritmi (1983-1990), nella cui formazione, oltre a Toffolo, militava anche Gian Maria Accusani, leader dei Prozac+. Il gruppo partecipò anche al programma musicale pomeridiano D.O.C., di Renzo Arbore.

Inizi e prime produzioni

I Tre Allegri Ragazzi Morti nacquero nel 1994, in un clima particolarmente attivo, per iniziativa di Toffolo,del bassista Stefano Muzzin e di Luca Masseroni (in arte Luca Casta), ai quali si unirà per il singolo Si parte il bassista Enrico Molteni (all'epoca appena 18enne), che era tra gli spettatori dei primi concerti della band e che prende il posto del dimissionario Muzzin.

Tra il 1994 ed il 1996 realizzano tre dischi autoprodotti e pubblicati solo su cassetta (Mondo NaifAllegro Pogo Morto e Si Parte), che però vengono perlopiù ignorati dalla critica.

Nel 1997 uscì il primo LP del gruppo, Piccolo intervento a vivo, un album che unisce al suo interno registrazioni live di canzoni già presenti nelle precedenti pubblicazioni, e tracce in studio inedite.

L'album richiamò l'attenzione di alcune case editrici, tra cui la BMG Ricordi, che mise la band sotto contratto per il successivo LP, Mostri e normali. Con questo disco si fanno conoscere sulla scena musicale italiana, attraverso un particolare rock alternativo che mette in risalto l'attitudine e la secchezza nel tratteggiare musiche e testi prettamente punk, con influenze anche blues e indie rock statunitensi.

Video

Testo

La lingua che mi sono masticato
Il dolore che ho procurato
Un occhio quasi m'ha lacrimato
Ma l'ho gia dimenticato

Al matrimonio non ci ho mai creduto
Il funerale si può anche non fare
Per andarcene come ci pare
Un'altra settimana al mare

Fare i conti con i soldi contati
Dare il meglio solo sul dance floor
Poi addormentarsi rovesciati
Senza più i vestiti

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente?
(x3)

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente una canzone non lo so

Quanto sei alta non ci ho mai pensato
Ti ho sempre vista bellissima
E le scarpe che hai dimenticato
Le uso per ballare

C'è un'aria strana quando vado al bar
Sembra un raduno di supereroi
Supereroi andati in pensioni
Pieni di ricordi a vent'anni

Mi piacerebbe vivere in comune
Ma sono bravo solo a star da solo
E i genitori che hanno divorziato
Li odio ancora molto

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente?
(x3)

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente una canzone non lo so

Della festa cominciata
Delle scarpe che non ho
Dei desideri e dei piaceri
Del ballerino che sarò

Della morte che mi guarda
Dell'antidoto che ho
Di come salveremo il mondo
O per lo meno il nostro

Del denaro, del mio cane
Dell'amore che imparerò a fare
Della guerra, quella vera
Della terra dalla luna

Del piacere che ho provato
A stare oggi assieme a te
Dentro al letto, sopra al letto
Col futuro che non c'è

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente?
(x4)

Di che cosa parla veramente una canzone?
Di che cosa parla veramente una canzone non lo so

Live 2016

Live 2013

alcuni estratti sono presi da Wikipedia - alcuni testi sono presi da testicanzoni di MTV